You are here

Delegations News

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Modena

19 October 2023, Maranello

La Delegazione di Modena si è ritrovata presso l’agriturismo Casone di Sotto a Maranello per la Cena Ecumenica 2023. Il Delegato Baraldi dopo aver distribuito a tutti gli Accademici presenti il volume sui 70 anni dell’Accademia “1953 2023 - le origini, l’evoluzione e il futuro” e la pubblicazione annuale “il riso, il mais, e gli altri cereali” i cui contenuti sono stati approfonditi dall’Accademico Augusto Ascari. Ha preso poi la parola il Simposiarca Marco Righi che brevemente ha spiegato la storia dell’agriturismo aperto dalla fine del 2018 dal proprietario e chef Tiziano Grandi. I piatti sono profondamente ancorati al territorio e le materie prime sono di produzione propria come la passata di pomodoro e tutta la frutta di stagione. Si produce anche in loco il lambrusco di Castelvetro ed il trebbiano dell’Emilia senza l’utilizzo di pesticidi e trattamenti. Nel menu della serata, orzo, mais (polenta), grano, come previsto dal tema annuale, e un magnifico risotto alla milanese. A fine serata il Delegato Mario Baraldi ha fatto dono allo chef Tiziano di una copia della pubblicazione annuale, della vetrofania e del guidoncino dell’Accademia.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Mugello

19 October 2023, Borgo San Lorenzo

  • L'introduzione della Delegata
  • Lodovico Miari Pelli Fabbroni, Dirigente dell’Istituto; Vice Delegato Renzo Bartoloni; Leonardo Romanelli, docente e gastronomo
  • piatti e menu
  • Relatori, docenti; chef

Cena Ecumenica presso l’IIS “Chino Chini” di Borgo San Lorenzo (FI), con il coinvolgimento di più chef del territorio insieme agli studenti dell’Istituto Alberghiero. Ai saluti del prof. Lodovico Miari Pelli Fabbroni, Dirigente dell’Istituto, ha fatto seguito l’introduzione alla serata della Delegata Monica Sforzini, che ha ricordato l’importante significato di questa cena ecumenica unita alla celebrazione del settantesimo compleanno dell’Accademia. L’approfondimento del tema dell’anno è stato accuratamente trattato dal Vice Delegato Renzo Bartoloni, membro del CST Toscana est e, proprio in omaggio al tema dell’anno, gli studenti dell’indirizzo di Enogastronomia Cucina guidati dal prof. Michele Occhibove hanno preparato il buonissimo pane della serata, mentre il servizio in sala, perfettamente diretto da Simone Draisci, è stato svolto dagli studenti dell’indirizzo di Sala, che hanno curato anche la mise en place. Agli studenti del corso di Accoglienza Turistica guidati dal prof. Michel Rocchiccioli e dalla prof.ssa Carolina Diotaiuti, si deve, oltre che l’elegante accoglienza, anche la realizzazione grafica del menu. I cuochi di sette ristoranti rappresentativi del territorio hanno composto il menu della serata preparando ciascuno un piatto della tradizione; mentre tutti insieme hanno preparato il risotto giallo alla milanese per festeggiare l’anniversario dell’Accademia. L’importanza del binomio cultura e cucina ed il determinante ruolo svolto in tal senso dall’Accademia sono stati sottolineati nel brillante intervento del prof. Leonardo Romanelli, docente dell’Istituto Chini e noto gastronomo. Al termine dell’evento è stato consegnato, tra i meritatissimi applausi, agli studenti partecipanti il volume della Storia della cucina italiana a fumetti e agli chef intervenuti il piatto dell’anno. 

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione New York

19 October 2023, New York

  • Roberta Marini De Plano e Chef Michele Casadei Massari
  • Delegata Marini De Plano, Chef Casadei Massari, Galvino, E. Perrier
  • Chef Casadei Massari, Roberta Marini De Plano e Federico Baldeschi che riceve attestato di appartenenza 25ennale
  • Portate

Cena Ecumenica al ristorante “Lucciola” gestito dallo chef Michele Casadei Massari che si concentra sulla vera cucina italiana con sfumature innovative e con l’abbinamento accurato di vino col cibo.  La serata si è svolta con la presentazione di sei pietanze sul tema del 2023 “Il Riso, il Mais e gli altri Cereali”. Grande attesa degli ospiti per il piatto protagonista della serata, il risotto alla milanese, e non sono rimasti delusi.  Lo chef ha spiegato un metodo molto innovativo per la preparazione del piatto che non richiede la ebollizione del riso, anche in linea con una cucina più sostenibile e rispettosa dell’ambiente. Per il secondo, Massari ha proposto una guancia di manzo Wagyu accompagnato da una polenta al Parmigiano Reggiano con accenti di tartufo fresco e funghi porcini. Per completare l’esperienza un dolce a base di avena con espresso e cioccolato, stile Barozzi. Durante il discorso di chiusura lo chef ha enfatizzato l’uso delle materie prime di altissima qualità, l’importanza di tenere conto di ogni ingrediente, inclusi quelli tradizionali, e di valutare la necessità di aggiungerli. Una serata bellissima, molto formativa con un menu innovativo fedele all’obiettivo dell’Accademia per l’Ecumenica 2023.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Novara

19 October 2023, Borgomanero

  • Litografia Accademia del 1976,
  • Relazione sul tema dell’anno: Giuseppina Gambaro
  • Il cuoco Francesco Bertinotti, la mamma Paola con il delegato

La Delegazione di Novara si è riunita al ristorante Pinocchio di Borgomanero per svolgere la riunione conviviale ecumenica del 2023 e celebrare il 70° anniversario di fondazione dell’Accademia. Il ristorante Pinocchio è dalla nascita, metà degli anni ’60, gestito dalla famiglia Bertinotti. Il cuoco Piero Bertinotti, 85 anni, ha esibito ai commensali una preziosa litografia che l’Accademia Italiana della Cucina gli aveva attribuito nel 1976, come riconoscimento per la sua cucina. Oggi è il nipote Francesco a continuare nella tradizione di famiglia, ma anche in quella dei piatti solidi, precisi, ben presentati. Il tema dell’anno è stato illustrato dalla Componente Centro Studi della Delegazione Giuseppina Gambaro che ha esposto in modo esauriente le caratteristiche dei cereali e l’uso nel territorio. Gli Accademici sono stati accolti con un elegante aperitivo e successivamente a tavola è stato servito un classico e ben fatto risotto alla milanese, seguito dal tapulone (carne d’asino tritata cotta nel vino rosso) con polenta, e per finire zabaione caldo su una meringa di avena caramellata. Ottimo commento dei vini da parte dell’Accademico Marco Cesti. Grande partecipazione di Accademici che hanno ricevuto i libri dell’Accademia e il francobollo emesso per i 70 anni.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Principato di Monaco

19 October 2023, Monaco

Cena ecumenica presso il ristorante della Société Nautique all‘YCM per la Delegazione del Principato di Monaco. L’Accademico Romeo Ferrero ha presentato una concisa ma brillante e interessante relazione sulla storia e l’utilizzo dei vari tipi di cereali. Il menù è stato proposto dallo chef del Relais Jardin Restaurant dell’hotel Lord Byron di Roma, Massimo Viglietti. Dopo un aperitivo di benvenuto è stato proposto un antipasto di radicchio trevigiano con parmigiano, lardo, seppia, rucola, rapanelli e midollo liquido. Un delicato e saporito risotto allo zafferano, spinacino, olive taggiasche e topinambur il primo piatto, mentre una guancia brasata, panissa e ceci con riduzione di Porto ha chiuso la prima parte della cena. Originario del Ponente Ligure Massimo Viglietti è uno chef molto particolare e per il dolce ha proposto una sua stravagante vera opera d'arte: gamberi sgusciati e spadellati con burro, zucchero e arancia, flambati con Grand Marnier come crêpe suzette, serviti su crumble di frolla a crema. Il Delegato Luciano Garzelli, grande anfitrione della cena ecumenica, ha poi consegnato un guidoncino dell’Accademia a Massimo Viglietti.  S.E. Giulio Alaimo Ambasciatore Italiano nel Principato di Monaco, invitato d'onore della serata, ha ricordato  l'importanza della Cucina Italiana portata nel Mondo dai nostri bravissimi chef.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Repubblica di San Marino

19 October 2023, San Marino

  • Il Delegato Andrea Negri con lo chef
  • Accademici e ospiti
  • piada di grani antichi del Montefeltro ed erbe selvatiche, squacquerone, raviggiolo e prosciutto; primo: polenta con sugo matto di piselli, pancetta e pecorino
  • secondo: stufato di punta di petto di manzo con pane ai cereali autoctoni; dolce: bustrengo con zucca, mandorle, farina gialla e uova.

La cena ecumenica 2023 presso il ristorante "Il Castello - Osteria Gourmet" si è rivelata un'esperienza gastronomica complessivamente piacevole. L'ambientazione del ristorante, curata e formale, e il servizio efficiente e cortese, hanno contribuito a creare un'atmosfera accogliente e invitante per gli ospiti. Lo chef ha preparato un menù appositamente pensato per il tema "Il riso, il mais e gli altri cereali (grano, farro, orzo, avena, segale) nella cucina della tradizione regionale”, presentando pietanze tipiche del luogo che mettono in evidenza l'impiego di questi cereali nella tradizione culinaria locale. L'esperienza nel suo complesso è stata molto gradevole, e il ristorante è consigliato per chi desidera una cena ricercata arricchita da un servizio attento e premuroso.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Rieti

19 October 2023, Contigliano

Si è svolta presso il ristorante Casale di Villa Battistini di Contigliano la tradizionale Cena Ecumenica della Delegazione reatina, quest’anno incentrata sul tema “Il riso, il mais e gli altri cereali (grano, farro, orzo, avena, segale) nella cucina della tradizione regionale”. Particolarmente significativo è stato l’appuntamento di quest’anno perché celebrato ricordando i 70 anni dalla costituzione dell'Accademia mediante la degustazione del risotto giallo alla milanese, piatto che i fondatori degustarono a Milano nel 1953. La serata conviviale, cui hanno partecipato numerosi ospiti, è stata preceduta dalla relazione di Roberto Lorenzetti dal titolo “Strampelli – Dohrn. Il grano e il farro della valle reatina” e dall’intervento di Emanuela Laurenzi, del birrificio Alta Quota, che ha illustrato le tipologie di birra al grano Senatore Cappelli, al farro e al pane, che hanno accompagnato il pasto. Dopo l’interessante momento culturale si è passati alla parte conviviale della serata, cui hanno partecipato il Sindaco di Contigliano Paolo Lancia e il Presidente dell’Accademia del Peperoncino Livio Rositani. La serata si è conclusa, tra la soddisfazione generale, chiamando in sala la chef Andreina Renzi per le magnifiche pietanze e Gianluca Renzi per la cura del servizio; ad entrambi è stato tributato un meritatissimo applauso.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Roma con R. Aurelia, R. Nomentana, R. Olgiata Sabazia, R. Valle del Tevere

19 October 2023, Roma

In occasione della Cena Ecumenica, alla quale hanno partecipato gli Accademici di cinque Delegazioni romane (Roma, Roma Aurelia, Roma Nomentana, Roma Olgiata Sabazia-Cassia e Roma Valle del Tevere-Flaminia) con i loro Delegati, il Delegato di Roma Gabriele Gasparro ha consegnato il diploma di appartenenza trentacinquennale all’Accademico Giuseppe Manica, un grande Accademico che ha dato prestigio alla Delegazione romana e che per l’Accademia ha fondato e diretto le Delegazioni Barcellona, Budapest e Lisbona. Grande partecipazione di Accademici alla presenza di alcuni ospiti illustri, fra i quali gli Ambasciatori presso il Vaticano del Messico, Alberto Chavarria, e del Cile, Patrizia Gutierrez. L’incontro ha avuto luogo presso l’elegante location di Casale di Tor di Quinto. Simposiarca e relatore l’Accademico Francesco Ricciardi. Il menu, composto con le ricette tratte dal volume “Il riso, il mais e gli altri cereali“, è stato curato dallo chef Guido Boemio e dal suo staff. Dopo un aperitivo servito nel giardino del locale, gli Accademici hanno potuto gustare un’ottima zuppetta di farro e un riso all’indivia. Il piatto forte è stato un filetto di manzo alla birra d’orzo. Infine, come dessert, un tortino di riso alla cannella con salsa di cioccolato. Magnifica riunione conviviale in una ancora calda e piacevole serata romana. Cordialità accademica e amicizia hanno caratterizzato l’incontro.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Rovereto e del Garda Trentino

19 October 2023, Isera

Riunione conviviale ecumenica organizzata dalle Simposiarche Antonella Graiff, Donata Loss e Angela Romagnoli presso la Locanda “Delle Tre Chiavi” a Isera (TN). Ottimo il menù, con fanzelto di Terragnolo, risotto alla milanese, orzetto alla trentina (foto 1), stufato di manzo con polentina di Storo e tortino al grano saraceno con ribes rosso. Al termine, la torta per il Settantesimo anniversario di fondazione dell’Accademia (foto 1) ed il brindisi con Moscato Giallo Superiore di Castel Beseno. Molto interessanti e apprezzati gli interventi di Maurizio Rossini (foto 2), Amministratore Delegato di Trentino Marketing, sulla promozione turistica legata anche alla riscoperta della tradizione gastronomica del Territorio, di Sergio Valentini, titolare della Locanda ed Assessore al Turismo del Comune di Isera, sul grano saraceno, di Sandro Boscaini (foto 3), Presidente di Masi Agricola SpA, intervistato da Morello Pecchioli, giornalista e componente del Centro Studi “Franco Marenghi”, per la presentazione del libro “Amarone e oltre”.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Rovigo-Adria-Chioggia

19 October 2023, Lusia

  • Panoramica della tavola con il Delegato e il Relatore
  • Risotto di fagioli
  • Cosciotto d'oca con polenta e contorni
  • Il commento finale con i gestori Silvia e Enrico Rizzato

Per la Cena Ecumenica di quest’anno si è scelta la trattoria “al Ponte” di Lusia, il più antico locale polesano tra quelli in attività - già premiato dall’ Accademia col Diploma di Buona Cucina nell’ormai lontano 1994 - in cui la famiglia Rizzato opera da generazioni sempre con grande fedeltà alla tradizione del territorio ora opportunamente rimodernata nelle tecniche e nelle cotture senza però tradire i sapori di un tempo e la qualità degli ottimi ingredienti locali. Il menù della serata ha rispecchiato del tutto il tema dell’anno così che dall’ antipasto fino al dessert si sono potuti gustare nei piatti i sapori del riso e del mais in diverse declinazioni oltre al grano e ad un cereale da noi poco in uso come l’orzo. Cena molto apprezzata da tutti in cui anche la qualità dei vini e la cortesia di un sorridente ed efficiente servizio hanno completato la piacevolezza di una serata impreziosita anche dai racconti sul mais del relatore Leonardo Gagliardo, proprietario di una azienda agricola specializzata nella produzione di grani antichi. Meritatissimi applausi hanno salutato la consegna di un libro dell’Accademia a ricordo della bella serata al relatore ed ai giovani figli del titolare Luciano Rizzato, Silvia ed Enrico, che si occupano con bravura e passione della sala e della cucina e che durante la cena avevano ben illustrato ai commensali le caratteristiche delle varie preparazioni.  

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Santiago del Cile

19 October 2023, Santiago del Cile

Il 19 ottobre, nel ristorante LE DUE TORRI, gestito dal 1959 da una stessa famiglia originaria di Bologna, la Delegazione di Santiago del Cile ha celebrato la Cena Ecumenica. È stata presieduta dal Delegato Alessandro Bizzarri, dalla Vice Delegata Floria Orsini e dal Tesoriere Enrique Sacchetti con la presenza di 15 persone tra Accademici e ospiti. La cena è iniziata con vari aperitivi e piacevoli conversazioni. Il menu prevedeva come primo piatto gamberi saltati al cognac, verdure saltate, mix di semi e crema di ceci con un leggero tocco piccante, e come piatto principale spalla di manzo brasata alla birra bionda con polenta, salsa napoletana e parmigiano. Per il dessert è stato servito grano cotto e pesche sciroppate, dolce tipico cileno, unendo così con il piatto di chiusura le due culture gastronomiche, quella cilena e quella italiana. Durante la cena, la Vice Delegata Floria Orsini ha tenuto una relazione sulla polenta, sulla sua storia e sul contributo alla cultura, raccontando aneddoti e diverse modalità di preparazione, una piacevole lezione che ha dato l'opportunità ai partecipanti di avere, in seguito, un’interessante conversazione al riguardo.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Sciacca

19 October 2023, Sciacca

In una splendida cornice sul mare presso il rinomato ristorante "Porto San Paolo" si è svolta la cena ecumenica 2023 della Delegazione di Sciacca che ha rispettato il tema dell'anno coniugando il pesce (peculiarità locale) con i cereali. La serata è stata sublimata dalle meravigliose atmosfere dei tre chef Calogero, Gaetano e Francesco che hanno dato originalità, eleganza e fantasia al menù concordato. Il tutto coordinato dai titolari del ristorante Michele e Lorena Ciancimino.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Singapore-Malaysia-Indonesia

19 October 2023, Singapore

Si è svolta presso il ristorante OTTO la tradizionale Cena Ecumenica della Delegazione, quest’anno incentrata sul tema “Il riso, il mais e gli altri cereali (grano, farro, orzo, avena, segale) nella cucina della tradizione regionale”.  È stata questa l’occasione per festeggiare i 70 anni di attività dell’Accademia con un’introduzione da parte del Delegato Giorgio Maria Rosica e la distribuzione delle interessanti pubblicazioni realizzate a tale proposito. La Simposiarca Azzurra La Mantia ha intrattenuto gli Accademici e i numerosi ospiti con una relazione culturale sull’importanza dell’'introduzione dei cereali nell'alimentazione umana e sul mite greco di Cerere, Dea dell’Agricoltura, riscuotendo grande interesse.  Lo chef Michele Pavanello ha deliziato tutti con piatti di grande gusto tra cui un’apprezzatissima insalatina di gamberi e farro e il risotto giallo alla milanese, piatto che i fondatori dell’Accademia degustarono a Milano nel 1953. Al successo della serata, oltre che l’attenta organizzazione, l’impostazione culturale e l’ottimo cibo ha inoltre contribuito un servizio al tavolo attento e puntuale da parte del sommelier Paolo Zanin e di Simone Bono che hanno servito vini eccellenti.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Sulmona

19 October 2023, Sulmona

La Delegazione di Sulmona per la Cena Ecumenica si è recata in un elegante ristorante per festeggiare i settant’anni dell'Accademia: Spazio Pingue, che ha saputo interpretare il tema dell'anno realizzando le indicazioni del Simposiarca Antonio Santilli. Ha introdotto la serata un’interessante relazione dell'Accademico Gianni Febbo ricca anche di aneddoti e curiosità. Una gran bella serata Accademica. Foto 1. Il relatore Gianni Febbo; il Simposiarca Antonio Santilli. Foto 4. Il Delegato con la brigata di sala e di cucina. Foto 3. Pregevole disegno realizzato dal Maestro Umberto Malvestuto per onorare la serata. Foto 4.Tris di Polentine.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Svizzera Italiana

19 October 2023, Lugano

  • Il menu
  • I piatti
  • (da sinistra) Il Delegato Emilio Casati, l’Accademica Lisetta Lucchini e il Segretario Tesoriere Luca Soldati

La Cena Ecumenica 2023 della Delegazione della Svizzera Italiana si è svolta presso il ristorante Moncucchetto di Andrea Muggiano a Lugano, Diploma di “Buona Cucina” 2021. Lo chef Muggiano ha deliziato tutti i 51 ospiti presenti con un menu studiato, utilizzando prodotti di prima qualità che ha soddisfatto i palati più esigenti. A trattare il tema del convivio ecumenico è stato Giuseppe Piffaretti, conosciuto meglio come “Mastro Piff” de “La bottega del Fornaio” di Mendrisio, diventato Re fornaio per il suo impegno, per le sue creazioni e per le sue idee, ma anche per la volontà di trasmettere le sue competenze e per la creazione della Coppa del mondo del Panettone, riconosciuta a livello internazionale. A marzo 2023 ha ricevuto il prestigioso riconoscimento «Meriti culinari della Svizzera» dalle mani del Consigliere federale Guy Parmelin. Gran Maestro della Confraternita ticinese dei Cavalieri del Buon Pane e Consulente professionale della Società Mastri Panettieri Pasticcieri Confettieri del Canton Ticino (SMPPC), ha il compito di organizzare annualmente l'esame del pane. Durante il convivio è stato consegnato all’Accademica Lisetta Lucchini l’attestato dei 25 anni di appartenenza al sodalizio.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Terre Modenesi

19 October 2023, Castelfranco Emilia

Il menù della cena, attentamente concordato dallo chef Carlo Alberto Borsarini del ristorante La Lumira e dalla Simposiarca e narrante Laura Farina, si è articolato sul tema 2023, i cereali, approfondendone l’uso nella tradizione modenese. Lo chef ha illustrato le differenze tra cereali in cucina, l’importanza e il loro ruolo nell’alimentazione umana e animale. Ha presentato i diversi pani di orzo e segale, virgo e farro, sette cereali e crescente bolognese, raccolti in un cesto (foto 1). Laura Farina (foto 2) racconta, allargando l’orizzonte, l'arrivo del mais dalle Americhe e la coltivazione del riso che passa da una varietà nostrale all’introduzione, nella metà dell’800, di tanti tipi ad opera del missionario Giovanni Maria Calleri di ritorno dalla Filippine. Riconoscimento e complimenti per la gustosa serata allo chef (foto 3), dono dei libri – il volume della Biblioteca di Cultura Gastronomia e il libro sui 70 anni di Accademia - presentazione Manifesto del settantennale, francobollo celebrativo 70 anni, marchio candidatura UNESCO della Cucina Italiana. Foto 4. Pani a fette con salumi tradizionali, mortadella, coppa di testa, pancetta e lonzardo; risotto alla milanese con fondo di arrosto agrumato e petali di croco; cotechino in tempura e calzagatti di polenta alla griglia e zabaglione; Torta di riso; gialletti di mais con uvette.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Utrecht

19 October 2023, Beesd

La Cena Ecumenica 2023, sotto la guida del Delegato Aris Spada, ha riportato gli  Accademici al ristorante Jammo Já dello chef Salvatore Gallo, locale giá premiato con 4 tempietti. La serata è iniziata con un ottimo Negroni come accompagnamento ad una fresca caponata angrese. Dopo l’interessante relazione dell’Accademico Gert-Jan van Teeffelen riguardante il tema dell’anno, si sono susseguiti ottimi antipasti partenopei preparati al 100% con grani o cereali. Tra tutti un particolare lodo per la preparazione del San Marzano e la pizzetta al rutiello. A seguire un perfetto “riso giallo” in onore del Settantesimo anniversario dell’Accademia. Il secondo, a scelta tra carne o pesce, è stato servito con una squisita insalatina di orzo. A finire, una moderna presentazione della pastiera napoletana. Complimenti anche alla scelta degli ottimi vini da parte della sommelier Giovanna Di Lauro. Servizio ed ospitalità impeccabili che vanno a sottolineare la giusta scelta nel voler premiare il ristorante con il Diploma di Buona Cucina.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Valdarno Fiorentino

19 October 2023, Figline Valdarno

  • I ringraziamenti al Pastificio Fabbri: da sinistra Sandro Fusari, Marco Fabbri e i suoi collaboratori
  • I ringraziamenti al ristorante: da sinistra Sandro Fusari, Francesco Filippeschi, lo chef Ardit Kajo, il Vice Delegato Giovanni Gerini

La riunione conviviale ecumenica presso il ristorante Casa Me’ Mà di Figline Valdarno, alla presenza di numerosi ospiti, tra i quali: rappresentanti del Pastificio Fabbri di Strada in Chianti, azienda storica che produce pasta secca, docenti dell’IIS “Giorgio Vasari” di Figline Valdarno, giornalisti, produttori e artigiani in ambito culinario. Il Delegato Sandro Fusari (foto 1) ha introdotto la serata riassumendo l’importanza dell’Ecumenica e ricordando la ricorrenza del 70° anniversario dalla fondazione dell’Accademia e la candidatura a Patrimonio Immateriale dell’Unesco della cucina italiana. Sono intervenuti Francesco Filippeschi, Direttore di Casa Me’ Mà, che ha illustrato i piatti scelti per la serata, Marco Fabbri, del Pastificio omonimo, che ha spiegato i processi di lavorazione artigiana della propria azienda. All’interno della sala riservata, una cucina attiva ha sfornato per tutta la serata pani, grissini e schiacciatine ai vari cereali. Nel menù, immancabile il risotto alla milanese, in onore del fondatore Orio Vergani per l’anniversario dei 70 anni, cucinato con il midollo di manzo come da ricetta dell’Accademia. Per l’occasione l’Accademico Max Ferranti ha ricordato le origini del piatto riprendendo un articolo di Massimo Alberini.  Si sono susseguiti: “maniche di frate” ripiene con funghi porcini e tartufo fresco; “pollo rosso” ripieno di finta frittata di avena, lardo e spinaci su crema di patate e carote; gelato al riso (foto 2). A fine serata il Delegato ha ringraziato il Pastificio Fabbri con un piatto in silver plated dell’Accademia (foto 3) e il ristorante Casa Me’ Mà con il piatto dell’anno e una collezione di libri dell’Accademia (foto 4).

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Vercelli

19 October 2023, Borgosesia

Lo chef del ristorante Cassero, Michele Vicario, ha interpretato al meglio il tema dell'anno 2023 proponendo, come sua consuetudine, piatti che sono stati la sintesi della filosofia della cucina del Cassero, ovvero un connubio tra tradizione e innovazione, una continua sperimentazione per dare vita a un sapore nuovo, allo stesso tempo ricco di ricordi e con un forte impatto emotivo. Senza dimenticare la ricerca della perfezione e dei gusti estetici che hanno piacevolmente colpito gli Accademici presenti portati a vivere un’esperienza culinaria memorabile ad ogni piatto. Nel corso del convivio ecumenico è avvenuto l'ingresso della nuova Accademica Angela Prato.

CENA ECUMENICA 2023 - Legazione Osaka e Kansai

19 October 2023, Osaka

Lo Chef Maurizio Roberti del ristorante OH LALA del W HOTEL di Osaka, secondo classificato al concorso di ricette dello scorso anno, ha splendidamente intrattenuto gli Accademici con la sua interpretazione del tema della Cena Ecumenica di quest'anno, il riso, il mais e gli altri cereali. Particolare menzione al golosissimo risotto tradizionale alla milanese e alla polenta di accompagnamento allo stinco di agnello. Assieme alla prelibatezza del cibo, la bellezza del locale e l'attento servizio hanno fatto della serata un evento indimenticabile e particolarmente apprezzato, durante il quale abbiamo i 18 partecipanti hanno anche celebrato il settantesimo compleanno dell'Accademia.

CENA ECUMENICA 2023 - Legazione Tokyo

19 October 2023, Tokyo

Grazie ad un clima ancora mite la Cena Ecumenica 2023 a Tokyo è iniziata con un aperitivo in terrazza. Ospiti del Ristorante DiGiorgio gli Accademici hanno degustato un menù incentrato sul tema dell’anno: il riso, il mais e gli altri cereali nella tradizione regionale italiana. Lo chef Giorgio Matera ha deliziato i presenti con una speciale degustazione di polenta e non ha certo perso l’occasione per dimostrare come anche l’alimento più povero possa tornare in grande spolvero sotto sembianze diverse: raffinatezza nel gusto ed eleganza nella presentazione. Entusiasti i commensali per il cibo, il vino ma soprattutto per la compagnia reciproca. La riunione conviviale è stata anche l'occasione per dare il benvenuto ufficiale alla neo Accademica Alessandra Marsicola.

CENA ECUMENICA 2023 e conferenza - Delegazione Canicattì

19 October 2023, Canicattì

  • - da destra, accademica Enza Chimento, assessore comunale Massimo Muratore; accademico Pippo Gentile, delegata Rosa Cartella, Concetta Montana Lampo, relatrice, accademico Giuseppe Rubino;
  • Delegata Cartella e Accademica  Rita Mazzarino
  • Accademici

In occasione della Cena Ecumenica la Delegazione di Canicattì ha organizzato, presso la Biblioteca dell’II.SS. “G. Galilei” di Canicattì, una conferenza per presentare il volume “Il riso, il mais e gli altri cereali (grano, farro, orzo, avena, segale) nella tradizione della cucina regionale”. Ha aperto i lavori la Delegata di Canicattì, Rosetta Cartella, con l’introduzione e l’illustrazione del volume, poi i saluti istituzionali dell’Assessore Comunale Massimo Muratore e la relazione della Prof.ssa Concetta Montana Lampo, “Il riso, il mais, e gli altri cereali nella tradizione della cucina regionale” che ha destato grande interesse tra i numerosi presenti. Tra gli interventi quelli degli Accademici Enza Chimento, Pippo Gentile, Giuseppe Rubino, Lidia Macaluso. La Cena Ecumenica, riservata agli Accademici, si è svolta presso il ristorante “Gola”. Simposiarca Giuseppina Cartella. Relatrice l’Accademica Rita Mazzarino che si è intrattenuta brillantemente sul tema “I Cereali”. Ottimo il menù in sintonia con il tema ecumenico.

CENA ECUMENICA 2023 e consegna Diploma di Buona Cucina - Delegazione Malta

19 October 2023, St. Julian's

  • Delegata Tomaselli introduce il tema della serata, a sinistra Amb. Nancy Milesis Romano; Giovanni Costantino recita la poesia di Giorgio Faletti
  • Chef Schiavone spiega la ricetta del risotto alla milanese; bottoni di grano tenero, gamberi e crema di piselli con i suoi germogli
  • consegna diploma di Buona Cucina a chef Claudio Schiavone

Ancora una volta chef Claudio della Brasserie del Casinò Dragonara ha fatto centro! Dai cannoli di mais alla cassatella di farro, piatti creati per rispettare il tema della serata, tutti hanno confermato le potenzialità di uno chef che ha sempre mostrato amore, dedizione e grandi capacità interpretative della cucina italiana, rispettando la tradizione e concedendo il giusto spazio all’innovazione, tanto da meritarsi il riconoscimento dell’Accademia, il Diploma di Buona Cucina, riservato a chi porta avanti i valori della nostra tradizione culinaria. La Delegata Massimiliana Tomaselli, dopo aver introdotto ad ampie linee la storia dei cereali, si è concentrata su un prodotto che, derivando dalla macinatura della maggior parte di essi, li accomuna un po' tutti: il pane, un alimento conosciuto da tutte le popolazioni del mondo e che da tempo immemore ne ha garantito la sopravvivenza. La relazione introduttiva è stata seguita dalla lettura di una poesia di Giorgio Faletti, “La leggenda del pane”, geniale, irriverente e magistralmente interpretata dall’attore Giovanni Costantino. Storia, poesia, ma anche musica che, proposta fra una portata e l’altra, riconduceva al tema della serata con l’esecuzione di brani, eseguiti dalla violinista Snizhana Lityahina, tratti da “Le Quattro Stagioni di Vivaldi”. L’evento si è concluso con la consegna della targa allo chef Claudio Schiavone che, commosso, ha ringraziato l’Accademia per la grande fiducia in lui riposta.

CENA ECUMENICA 2023 e consegna Premi Villani - Delegazione Messina

19 October 2023, Messina

La Cena Ecumenica è stata preceduta da un evento celebrativo dei 70 anni dell’Accademia, tenuto nel Salone delle Bandiere della Casa Comunale. Introdotto dal Delegato, che ha preso le mosse dal racconto della conviviale fondativa per giungere alla illustrazione del manifesto dei 70 anni (foto 1a), il Sindaco Federico Basile ha quindi evidenziato la valenza dell’Accademia nell’integrazione con il tessuto culturale della comunità nella tutela delle sue radici e tradizioni (foto 1b). Pregnanti l’intervento di Francesco Cacciola (foto 1c), coordinatore del corso di laurea in Scienze gastronomiche dell’Ateneo, e la relazione storica conclusiva di Attilio Borda Bossana, Consultore di Delegazione e Direttore del CST Sicilia Orientale (foto 1d). Difronte ad una vastissima rappresentanza di Accademici e a un folto pubblico, il Sindaco e la Consulta hanno quindi consegnato i due premi Villani 2023 (foto 3) a Salvatore Delia per la pasticceria secca e ripiena messinese e a Nino e Consuelo Modica per l’arancia candita.  Il menu dell’Ecumenica (Foto 3) proposto dal ristorante-pizzeria L’Orso in Duomo, è stato apprezzato dalla Delegazione con una valutazione informale di eccellenza e con la consegna del piatto dell’anno 2023 nei pressi della cinquecentesca fontana del Montorsoli davanti la Cattedrale (foto 4).

CENA ECUMENICA 2023 e consegna Premio Alberini - Delegazione Biella

19 October 2023, Sordevolo

Cena Ecumenica presso il ristorante Cà d' Gamba di Sordevolo abbinata alla consegna del Premio Alberini alla Panetteria Pasticceria Piantanida di Coggiola. Il premio è stato consegnato a Luca, figlio di Ermanno, fondatore dell'azienda, dalla Delegata Maria Luisa Bertotto assieme a Laura Zegna, presidente della Commissione Turismo di Confindustria Piemonte e del Consorzio Alpi Biellesi di cui Piantanida è un associato (foto 1). Nel corso della serata Luca Piantanida ha illustrato i diversi pani di sua produzione che accompagnavano i piatti in menu. Giorgio Lozia, referente biellese della cultura, ha parlato dei canestrelli, famosi biscotti locali (foto 2a). La Delegata Bertotto (foto 2b) ha introdotto il menù sui cereali che comprendeva un antico piatto tradizionale, il “barato” (minestra d'orzo), degli gnocchi con l'utilizzo di mais nell'impasto, il gelato servito con tipici biscotti biellesi. Unico piatto che esulava dal contesto della cena ecumenica, la finanziera, un must del ristorante Cà d' Gamba (piatti e menu in foto 3). Infine, il risotto alla milanese presentato in una padella di rame con candele accese come una torta di compleanno per festeggiare i 70 anni di fondazione dell'Accademia (foto 4 presentazione del risotto; Delegata con lo chef Cassinelli).