Tu sei qui

Fiore all'Occhiello Bistrot

Delegazione: 
ROMA EUR
Comune: 
ROMA
Provincia: 
Roma
Indirizzo: 
Via Costantino 24/a
Telefono: 
06/5132114
Cellulare: 
349/3929357
Genere del locale: 
Ristorante - Pizzeria
Chiusura: 
sabato a pranzo
Ferie: 
mai
Gestione: 
Matteo De Angelis e Eugenio Di Marzio
In cucina: 
Veronica Pelliccioni
Costo: 
€€ - da 36 a 45 euro
Carte di credito: 
CartaSì/Visa/MasterCard
Coperti: 
32
Coperti in più all’aperto: 
16
Parcheggio: 
Comodo
Notizie di particolare interesse: 
Piccolo bistrot ristorante (appena 30 posti) collocato ai margini della Garbatella, in un ambiente assolutamente originale, decorato con libri e antichi vinili, propone una cucina altrettanto originale, estrosa e creativa, soprattutto grazie all’inventiva della giovane chef, a base di pesce ma non solo. Il menu viene completamente rinnovato ogni tre mesi ma ogni giorno è possibile trovare qualche nuova proposta, in base alle disponibilità del mercato e all’estro di Veronica. Organizza anche serate a tema. Un’enoteca non vastissima ma comunque ben fornita e rappresentativa di molte regioni e fasce di prodotto diversificate, il servizio puntuale e cortese e un buon rapporto qualità/prezzo completano l’offerta rendendola attraente.
Piatti tipici: 
tartare di salmone con salsa Guacamole
polpette di salsiccia di Norcia con friarielli croccanti, crema di pecorino e confettura d'arance
paccheri con pomodoro giallo, noci Pecan e radicchio di Treviso
gnocchi all'alga spirulina con frutti di mare e pomodori secchi
biancomangiare con mou alla sambuca e mandorle salate
tortino di castagne e fichi
Piatto da non perdere: 
cannolo con ricotta e calamaro, riduzione di aceto balsamico e pistacchi,
Nome della ricetta: 
Polpette di salsiccia di Norcia con friarielli croccanti, crema di Pecorino e confettura d'arance
Ingredienti: 
Dosi per 6 persone:
1 kg di salsicce di Norcia:
200 g di mollica pane
1 kg di friarielli (o cime di rapa)
¾ l di latte intero ( ¼ l per la mollica di pane e ½ l per la crema di Pecorino)
3 uova (2 per l’impasto delle polpette e 1 per la panatura delle stesse)
150 g di pangrattato
Sale, pepe e peperoncino: q.b.
3 dl di olio e.v.o.
3 spicchi d’aglio
200 g di confettura di arance amare
200 g di Pecorino Romano Dop
Procedimento: 
Spellare e sminuzzare le salsicce per poi impastarle con il resto degli ingredienti: 2 tuorli d’uovo, 1 albume, mollica di pane ammorbidita nel latte, sale e pepe q.b.. La quantità di mollica di pane ammorbidita nel latte sarà funzione del grado di consistenza che si desidera conferire alle polpette, ricordando che più le polpette sono piccole più deve essere morbido l’impasto, in quanto le stesse tenderanno ad indurire in misura maggiore durante la cottura.
Lasciar riposare l’impasto in frigo per un paio d’ore per poi formare le polpette nelle dimensioni volute. Una volta pronte, panarle con uovo e pan grattato e friggerle in abbondante olio bollente.
Allorché la superficie delle polpette avrà assunto la giusta doratura, scolarle e lasciarle asciugare su carta paglia (o carta assorbente).
Mondare i friarielli, scartando le parti ingiallite e selezionando le foglie e le cime più tenere e prive di fiori, quindi lavarli con cura in acqua fredda e scolarli per bene. Nel frattempo, rosolare l’aglio in una padella fino a farlo imbiondire. Allorché l’olio sarà ben caldo, aggiungere i friarielli senza mescolarli per far perdere loro un po’ di volume. Una volta appassiti, aggiungere un po’ d’acqua e mescolare, aggiustare di sale peperoncino e completare la cottura a fiamma media fino a far loro raggiungere un buon grado di croccantezza.
Servire il piatto bel caldo, guarnendolo con i friarielli, una confettura d’arance amare e crema al formaggio realizzata scaldando il latte e poi frullandolo con il Pecorino fino a ottenere una crema piuttosto densa.
Valutazione: