Tu sei qui

Il Presidente dell'Accademia

Paolo Petroni, Presidente dell'Accademia Italiana della Cucina
 

La XVI Assemblea Ordinaria dei Delegati tenutasi a Firenze il 30 maggio 2015 lo ha eletto Presidente dell’Accademia italiana della Cucina riconfermandolo a Verona nel 2018.

Nato a Firenze il 25 agosto 1942, è laureato in Economia e Commercio e oltre alla sua attività di esperto di marketing, si è dedicato alla ricerca e alla riscoperta della cucina, in particolare quella regionale toscana. Ha pubblicato diversi libri, tra cui Il libro della vera cucina fiorentina; Il grande libro della vera cucina toscana; Il grande libro dei primi piatti; Spaghetti amore mio. In Accademia dal 1975 e nel Consiglio di Presidenza dal 1994, nel 2008 è stato nominato Presidente del Centro Studi "Franco Marenghi" e nel 2009 Segretario Generale. È Delegato onorario di Firenze.

Ai ruoli istituzionali si affiancano e combinano tre grandi passioni accademiche: il monitoraggio dei ristoranti, l'attività editoriale, la difesa della cucina italiana all'estero.
Ha ideato la Guida alle buone Tavole della tradizione ed è supervisore della Guida ai Ristoranti on line (sito e app) sempre in continuo aggiornamento.
Direttore editoriale della collana Biblioteca di Cultura gastronomica e della rivista Civiltà della Tavola che sotto la sua dirigenza ha subito un importante rinnovamento nella grafica e nei contenuti. Ha coordinato e supervisionato la stesura dei ricettari nazionali La Cucina del Bel Paese e La tradizione a tavola - 3000 ricette dei paesi d'Italia.
Il prestigio anche oltreconfine. Intensi i rapporti con le sedi diplomatiche e le istituzioni italiane all'estero, per un'unica missione: la difesa della cucina italiana all'estero attraverso il coinvolgimento delle Delegazioni e Legazioni, presenze costanti alle edizioni della "Settimana della Cucina Italiana nel mondo" promossa dal MAE e di cui l'Accademia è partner istituzionale.

Il messaggio del Presidente