Tu sei qui

Dalle Delegazioni

Delegazione Svizzera Italiana - riunione conviviale e consegna premi

1 Dicembre 2020,

Il 1° dicembre, nel corso di una serata conviviale forzatamente riservata a un gruppo ristretto di persone a causa della situazione sanitaria, è avvenuta, presso l’hotel Splendide di Lugano, la consegna dei prestigiosi premi dell'Accademia a tre protagonisti della gastronomia e ristorazione ticinese. A Lorenzo Albrici della Locanda Orico di Bellinzona è stato conferito l’ambito “Diploma di Buona Cucina”; a Dario Ranza del ristorante Ciani di Lugano il premio “Giovanni Nuvoletti”; alla Corporazione Boggesi Alpe Piora il premio “Massimo Alberini”, che da sempre riesce a offrire al pubblico un formaggio di produzione propria, lavorato artigianalmente con ingredienti eccellenti e tecniche rispettose della tradizione del territorio. Alla presenza del presidente del Consiglio di Stato on. Norman Gobbi, a fare gli onori di casa è stato il Delegato Emilio Casati, mentre lo chef Ruberto ha allietato gli ospiti con un gran menu. Foto 1 da sinistra. I premiati Enrico Giannini, Giancarlo Croce, Dario Ranza, Emilio Casati (Delegato), Adriano Dolfini e Lorenzo Albrici. Foto 2-4. Risotto Carnaroli, capesante, pompelmo; degustazione di formaggi dell’Alpe Piora; la castagna.

V Settimana della Cucina Italiana nel Mondo - PARIGI MONTPARNASSE E CANICATTÌ

27 Novembre 2020,

La Delegazione di Parigi Montparnasse in collaborazione con la Delegazione di Canicattì ha organizzato il 27 novembre una conferenza internazionale su piattaforme digitali e social networks in lingua italiana e francese dal titolo "Un viaggio in Italia attraverso il pane: tra storia, cultura e tradizione". L’evento, ha riscontrato un grande successo sia per il tema sia per gli interventi dai contenuti molti interesanti. L’evento è stato aperto con il saluto della Console Generale Irene Castagnoli, del Presidente dell'Accademia Paolo Petroni, del Direttore dell’Istituto Commercio Estero Giovanni Sacchi, della Delegata di Parigi Montparnasse Laura Giovenco Garrone e della Coordinatrice della Sicilia Occidentale e Delegata di Canicattì Rosetta Cartella. Sono intervenuti come oratori: l'Accademica di Canicattì Carmen Augello; la prof.ssa Marina Castiglione dell’Università di Palermo; la dott.ssa Debora Cera, dietologa e nutrizionista; l'Accademica di Rovigo-Adria-Chioggia Anna Maria Pellegrino; l'Accademico di Sciacca Matteo Pillitteri, biologo e nutrizionista; la prof.ssa e chef Dorina Burlacu; l'imprenditore Adriano Farano; il sig. Michele Nocilla, fornaio e panettiere di Sciacca. Moderatore dell'incontro, il Vice Delegato di Parigi Montparnasse Andrea Fesi. Video integrale 

V Settimana della Cucina Italiana nel Mondo - SINGAPORE-MALAYSIA-INDONESIA

25 Novembre 2020,

In occasione della V Settimana, la Delegazione di Singapore-Malaysia-Indonesia ha organizzato la Tavola Rotonda virtuale “Il Futuro della Carne, la Carne del Futuro”. Il tema è stato scelto per l’estrema attualità e perché coinvolge aspetti che toccano cultura, etica, religione, economia, politica, medicina e tecnologia, ovvero il coacervo di ciò che in ultima analisi ha caratterizzato con pesi diversi in momenti diversi, gli aspetti di appartenenza ed individualità della nostra società sin dai tempi più remoti. La Tavola Rotonda è stata introdotta e moderata dal Delegato Giorgio Maria Rosica ed ha visto i saluti iniziali del Presidente Paolo Petroni e di S.E. l’Ambasciatore Italiano a Singapore Raffaele Langella. Al Webinar hanno partecipato esponenti di 20 tra Delegazioni e Legazioni in rappresentanza di 12 paesi. I panelists hanno toccato argomenti quali il rapporto tra cibo e sostenibilita’ ambientale, la cultura del cibo sano, il diritto al cibo, la costruzione del cibo, la carne alternativa da proteine vegetali. Sono stati intervistati anche i fondatori e CEO di tre importanti start-up (Joy Food Evolution, Redefine Meat e Omina Romana). Da questa discussione si è potuto concludere che l’agricoltura così come nel passato ha eradicato la caccia dalle abitudini alimentari e sociali dell’uomo, così potrebbe fare anche con l’allevamento. Per il prevedibile futuro il consumo di carne continuerà comunque a crescere anche se a tassi più contenuti, sostenuto da ragioni demografiche, economiche e dalla ricerca di identità sociale e personale delle popolazioni dei paesi emergenti (Video integrale). La Delegazione ha inoltre realizzato il Booklet “7 cuochi per 7 ricette”.

V Settimana della Cucina Italiana nel Mondo - SOFIA E FERMO

24 Novembre 2020,

Per la V Settimana le Delegazioni di Sofia e Fermo hanno organizzato il convegno "Dieta Mediterranea: strumento di difesa contro la possibilità di ammalarsi", inizialmente previsto in presenza a Sofia ma poi, per la situazione sanitaria, si è tenuto su piattaforma digitale. Non casuale il coinvolgimento della Delegazione di Fermo nel cui territorio ricade la cittadina di Montegiorgio, la coorte più studiata da Angel Keys nel Seven Countries Study, lo studio che ha portato alla definizione di Dieta Mediterranea. Dopo i saluti della Delegata di Sofia Penka Nesheva sono seguiti quelli del Segretario Generale Roberto Ariani, dell'Ambasciatore S.E. Stefano Baldi, del sindaco di Montegiorgio dott. Michele Ortenzi e del Coordinatore Marche Sandro Marani. Penka Nesheva ha moderato il convegno che ha registrato 91 collegamenti tra cui Delegati e Accademici, con interventi del dott. Lando Siliquini, presidente del Laboratorio Piceno per la Dieta Mediterranea, autore del libro” Dieta Mediterranea il tempio della Sibilla”, del Delegato di Fermo Fabio Torresi, dal maestro Mario Liberati, autore del volume "La Dieta Mediterranea a Montegiorgio" seguiti dalla dott.ssa Antonia Parvanova, medico, esperto e ricercatore nel campo della gestione della salute. La relazione conclusiva è stata della dott.ssa Carla Lendaro, medico psiconeuroimmunologo che ha scientificamente dimostrato i molteplici benefici dalla pratica della Dieta Mediterranea. L'evento si è concluso con la video presenza dello chef Sami Flavio che ha illustrato come la base della sua creatività tragga origine e ispirazione da prodotti italiani legati alla Dieta Mediterranea e che, in luogo della cena di gala prevista, ha fatto scorrere le foto dei piatti che ne avrebbero costituito il menu accrescendo nei convenuti la voglia di vera convivialità, fondamento sia per la Dieta Mediterranea che per l'Accademia.

Delegazione Miami - riunione conviviale

23 Novembre 2020,

La Delegazione di Miami si è ritrovata per un altro appuntamento, questa volta presso il ristorante "Fontana" dell'hotel Biltmore di Coral Gables. L'albergo, costruito nel 1926, è stato dichiarato monumento storico nazionale americano e continua a mantenere inalterato il suo fascino. La sala che ha ospitato gli Accademici, impreziosita da specchi e boiseries, ha offerto ai convenuti una cornice elegante. Lo chef Giuseppe Galassi e la manager Raquel Alaniz hanno dato il benvenuto ai presenti ed illustrato il tema della cena dedicata ai sapori d'autunno. 

V Settimana della Cucina Italiana nel Mondo - Ambasciata Mosca con Gigi Padovani membro CSFM

23 Novembre 2020,

In occasione della V Settimana della Cucina Italiana nel mondo, il 23 novembre si è tenuto il webinar promosso dall'Ambasciata d'Italia a Mosca dal titolo "Storie e curiosità dal menu all’italiana" con protagonisti Clara e Gigi Padovani - Accademico onorario di Torino Lingotto e Membro del Centro Studi "Franco Marenghi" - autori di numerosi libri ed esperti di cultura agro-alimentare. Durante la conferenza on line che è possibile rivedere su YouTubei due scrittori hanno ripercorso la storia di alcuni piatti italiani molto famosi all'estero, seguendo un menu tradizionale all'italiana: gli antipasti, con l'insalata russa e il carpaccio; i primi piatti, con la pizza e gli spaghetti; i secondi, con il baccalà e il pollo alla Marengo; i dessert con il babà, la zuppa inglese e il tiramisù; a concludere la piccola pasticceria, ovvero i gianduiotti. L'evento di apertura della Settimana è stato introdotto da S.E. Ambasciatore Pasquale Terracciano (in foto 2 con i relatori).

V Settimana della Cucina Italiana nel Mondo - TEL AVIV

23 Novembre 2020,

La Delegazione di Tel Aviv, tra i numerosi eventi on line realizzati in collaborazione con l'Ambasciata d'Italia, Camera di Commercio, Enit e Istituti di Cultura di Tel Aviv e Haifa, ha organizzato anche due iniziative in presenza: la cena di apertura preparata dallo chef Michele Bozzetto nella residenza dell'Ambasciatore d'Italia S.E. Gianluigi Benedetti e un aperitivo accademico a base di formaggi e pecorini italiani nella famosa via Shenkin di Tel Aviv. In foto 1 da sinistra. La Delegata Cinzia Klein, la Vice Delegata Sabrina Fadlun e S.E. l'Ambasciatore Gianluigi Benedetti. Foto 2. La Delegata con lo chef Michele Bozzetto. Foto 3. Aperitivo. Da sinistra: dott.ssa Claudia Fellus, la giornalista della Stampa Fabiana Magrì, Sabrina Fadlun e Cinzia Klein. Foto 4. I piatti preparati dallo chef Michele Bozzetto (ravioli burro e salvia; parmigiana di melanzane; uovo in camicia e crema di topinambur; controfiletto al rosmarino con purè di patate e broccoli e funghi trifolati; bignè alla crema al profumo d'arancia con cioccolato fondente).

V Settimana della Cucina Italiana nel Mondo - SAN FRANCISCO

22 Novembre 2020,

Per la V Edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo (anticipata di una settimana negli Stati Unti), il Console Generale a San Francisco Lorenzo Ortona, la Direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura Annamaria Di Giorgio e il Delegato dell’Accademia Claudio Tarchi, hanno studiato una serie di incontri sia virtuali sia dal “vivo”, viste le limitazioni imposte dalla pandemia. Trenta ristoranti della Regione della Baia hanno partecipato, come negli anni scorsi, alla celebrazione. I ristoranti hanno preparato un menu adatto all’asporto e hanno applicato a ciascuna consegna l’adesivo(foto 1) che consentiva, tramite un codice “QR”, di avere tutte le informazioni sugli eventi programmati. La sommelier Leslie Rosa ha aperto la “Settimana” con una video conferenza sui vini del Sud Italia, a cui seguiranno altre due sui vini del Centro e del Nord della Peninsula. Un’altra video conferenza ha avuto come ospite il prof. Joseph Puglisi dell’Università di Stanford sulle innovazioni nel mondo del cibo e i benefici della Dieta Mediterranea. Il Console Ortona ha ospitato nel cortile del Consolato la prima edizione del premio intitolato a Carol Field, la scrittrice di libri di cultura gastronomica e Accademica di San Francisco, scomparsa nel 2017. Larry Mindel è stato premiato per aver promosso la cucina Italiana e fondato la popolare catena di Ristoranti “Il Fornaio” negli anni ‘80 ( foto 2). A conclusione della “Settimana” due film, “Per un pugno di dollari” e “Un Americano a Roma”, sono stati proiettati al ”Drive-in” di Fort Mason.

Delegazione Lucca - consegna Premio "Dino Villani"

28 Ottobre 2020,

Il giorno 28 ottobre la Delegata di Lucca, Daniela Clerici, accompagnata dagli Accademici Simonetta Gallacci, Raffaele Domenici e Vittorio Armani, ha incontrato i titolari del Forno Mei di Alessandro Mei e C. snc di Ponte a Moriano, ai quali ha consegnato l’attestato del Premio “Dino Villani” conferito all’azienda dalla stessa Accademia, che ha riconosciuto la Torta alle erbe con i becchi prodotta dallo stesso laboratorio “una eccellenza artigianale lavorata con ingredienti di qualità tracciabili, che ne fanno un prodotto tipico locale”. Nel consegnare l’attestato, la Delegata Daniela Clerici ha rivolto le felicitazioni ai fratelli Alessandro e Saverio Mei che nella continuità della gestione aziendale rappresentano la terza generazione, esprimendo la sua soddisfazione per questo premio attribuito a una azienda meritevole del territorio e a un prodotto come la torta con le erbe, così radicata nella tradizione locale.

Legazione Tokyo - evento conviviale

28 Ottobre 2020,

La Legazione di Tokyo ha festeggiato i duecento anni dalla nascita di Pellegrino Artusi e la pubblicazione in giapponese de “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”. La serata è stata organizzata in collaborazione con la signora Nakamura Hiroko, scrittrice e traduttrice specializzata in cultura alimentare italiana, nonché traduttrice dell’Artusi in giapponese. Ospite d’eccezione la signora Kudo Hiroko, professore ordinario di politiche pubbliche e management pubblico e curatrice dell’edizione nipponica dell’Artusi (in foto 1, da Sinistra signora Hiroko Nakamura, Legata Emanuela Orighi e signora Hiroko Kudo). La professoressa Kudo Hiroko sarà all’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo nell’ambito della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo, per un talk sul valore che ha oggi il ricettario di Artusi e sul significato della versione giapponese. La Legazione è stata accolta presso il ristorante "Osteria dello scudo" dove lo chef Noriyuke Koike ha ancora una volta dimostrato la sua grande preparazione con una performance di alto livello, frutto di uno studio approfondito.

Delegazione Stoccolma - consegna Premio "Giovanni Nuvoletti" e Diploma di Buona Cucina

24 Ottobre 2020,

Consegnato il Premio Giovanni Nuvoletti al ristorante Mancini (foto 1) e il Diploma Buona Tavola al Capri Due (foto 2) di Stoccolma. Importante momento della vera ristorazione italiana che, con grande coraggio, continua a combattere non solo la pandemia ma le sofisticazioni della genuina gastronomia italiana. In foto il Delegato Tony Anello e il Consultore Segretario Bengt Saverus consegnano i prestigiosi premi dell'Accademia.

CENA ECUMENICA 2020 - Delegazione Miami

19 Ottobre 2020,

La Cena Ecumenica del 2020 della Delegazione di Miami si è tenuta presso i locali del ristorante "Via Verdi" che dispone di una vasta area all'aperto coperta e illuminata. Si è potuto così rispettare il distanziamento sociale fra gli ospiti e godere del clima mite della Florida. I proprietari, i fratelli Carro, già noti a Miami per la loro cucina piemontese, hanno creato un menu nel rispetto del tema stabilito, facendo un excursus fra le varie regioni italiane. Agli ospiti sono stati consegnati biglietti individuali scritti a mano, recanti citazioni anche letterarie relative alla "cultura del fritto", che affonda le sue radici nel tempo ed investe tutte le civiltà. Un grande argomento scelto quest'anno dall'Accademia.

CENA ECUMENICA 2020 - Delegazione Agrigento

15 Ottobre 2020,

La Delegazione di Agrigento si è ritrovata al ristorante Lounge Beach Scala dei Turchi di Realmonte (AG) per celebrare la tradizionale Cena Ecumenica dell'Accademia Italiana della Cucina, quest'anno sul tema "Fritti, frittate e frittelle nella cucina della tradizione regionale". Foto 1-2. Commensali a tavola. Foto 3-4. Pietanze servite.

CENA ECUMENICA 2020 - Delegazione Alto Vicentino

15 Ottobre 2020,

La Delegazione dell'Alto Vicentino si è ritrovata per Cena Ecumenica 2020 presso la Locanda Perinella di Brogliano (VI), sfruttando l'ampio spazio di un salone del locale in osservanza delle norme anti covid in vigore. Foto 1. Il Delegato Renzo Rizzi con i titolari e lo staff della Locanda Perinella a fine serata. Foto 2-3. Allestimento della sala e Accademici ai tavoli. Foto 4. Le portate della serata: aperitivo con frittelle con erba mnaresina e sardina e fiori di zucca fritti; antipasto con frittata con le trombette nere e porcino fritto; primo piatto a base di melanzane fritte farcite con formaggio Asiago; crema fritta alla vicentina.

CENA ECUMENICA 2020 - Delegazione Ascoli Piceno

15 Ottobre 2020,

La Delegazione di Ascoli Piceno ha organizzato nella serata del 15 ottobre scorso la tradizionale Cena Ecumenica, alla quale ha preso parte un buon numero di Accademici nel pieno rispetto delle norme anti COVID. Il ristorante "Il Desco" di Ascoli Piceno ha perfettamente interpretato il tema dell'anno "Fritti frittate e frittelle", proponendo appetitosi manicaretti preparati nel rispetto della gastronomia del territorio che hanno incontrato l'apprezzamento unanime dei commensali intervenuti.  Peraltro, la città di Ascoli Piceno vanta un'antica tradizione particolarmente nelle pietanze fritte; piatto tipico è, infatti, il noto ed apprezzato "fritto misto all'ascolana". Con l'occasione si è proceduto alla consegna del materiale associativo ai neo Accademici Lorella Di Sante (in foto 3 con il Delegato Vittorio Ricci) e Gerlando Costa (in foto 4). 

CENA ECUMENICA 2020 - Delegazione Brescia

15 Ottobre 2020,

La delegazione di Brescia, riunita al ristorante castello Oldofredi di Montisola, ha dedicato la serata ai fritti della tradizione lombarda, in particolare al pesce tipico del lago di Iseo. Ciliegie di luccio fritto accompagnato da frittura di zucca gialle per antipasto; come primo risotto con pesce persico del Sebino fritto; di secondo bertagnì alla bresciana con contorno di frittatine ai finocchi e polenta fritta; per dessert frittelle della tradizione con mela, uvetta e pinoli. Le portate sono state scelte con cura dal Delegato Giuseppe Masserdotti (in foto 1) in accordo con Marco Agnoletto, chef di castello Oldofredi. Foto 2. La sala. Foto 3. Il menu. Foto 4. I piatti.

CENA ECUMENICA 2020 - Delegazione Campobasso

15 Ottobre 2020,

Bella serata conviviale della Delegazione di Campobasso alla “Cantina dei compari” di Ripalimosani nel pieno rispetto delle norme anti covid che però non hanno condizionato il clima di allegria e amicizia che ha caratterizzato la riunione dall’inizio alla fine. Ricco il menu e buona l’interpretazione dello chef Sergio Colombo avvezzo ad immergere, in oli diversi, cibo fritto di ogni tipo, dagli antipasti ai dolci, per la piena soddisfazione degli Accademici convenuti. Simposiarca di turno, alla sua prima esperienza, la brillante Laura Potito;  il relatore Maurizio Mastropietro (foto 1) ha omaggiato il tema dell’anno con aneddoti e curiosità sull’influenza neuroemozionale del fritto. Grande soddisfazione del Delegato Ernesto Di Pietro che alla fine ha consegnato gagliardetto e piatto 2020 dell’Accademia al titolare e chef del ristorante (foto 2), e l’ultimo volume della nostra prestigiosa collana di cultura gastronomica, “Fritti, frittate e frittelle” (foto 3) agli Accademici presenti.

CENA ECUMENICA 2020 - Delegazione Canicattì

15 Ottobre 2020,

La Delegazione di Canicattì ha celebrato la Cena Ecumenica 2020 presso una sala privata del ristorante “La Taberna” di Racalmuto, città natia dello scrittore Leonardo Sciascia. La riunione conviviale, organizzata in maniera impeccabile dal Simposiarca Salvatore Lauricella e con la presenza di Vincenzo Maniglia, Sindaco della città di Racalmuto e di Enzo Sardo, Assessore alla Cultura, è stata preceduta dalla presentazione del volume dell'Accademia da parte della Delegata Rosa Cartella seguita, poi, da una brillante relazione della professoressa dell’Università di Palermo Gabriella Portalone (Foto 1, a sinistra la relatrice, a destra la Delegata). Alla fine della conferenza il Sindaco Vincenzo Maniglia ha consegnato alla Delegata Rosa Cartella un attestato (Foto 2). In foto 3. In primo piano da sinistra Assessore E. Sardo, prof.ssa  G. Portalone, R. Cartella, V. Maniglia; in secondo piano alcuni Accademici. Il locale ha emozionato Accademici e ospiti con una degustazione di piatti a tema (foto 4).

CENA ECUMENICA 2020 - Delegazione Carpi-Correggio

15 Ottobre 2020,

Alla Cena Ecumenica della Delegazione di Carp-Correggio tenutasi presso "L'Osteria" di Correggio, hanno partecipato graditi ospiti quali l'Assessore alle attività economiche del comune di San Martino in Rio Luisa Ferrari (foto 1) e il Direttore generale ed enologo della Cantina di Limidi Soliera Sozzigalli e Rolo dott. Facchini che ha chiarito con una lectio magistralis i vini e i loro abbinamenti con le pietanza servite (foto 2). Il Direttore del CST Emilia Elisabetta Barbolini (foto 3) ha introdotto e indicato, ai convenuti, ricette e fonti storiche del nuovo volume "Fritti, frittate e frittelle", alla cui stesura anche il CST Emilia ha collaborato. Il delegato Veroni  ha distribuito le mascherine marcate della Delegazione e ha premiato la titolare Maria Luisa Matonti per l'eccellente Conviviale (foto 4).

CENA ECUMENICA 2020 - Delegazione Chieti

15 Ottobre 2020,

La delegazione di Chieti ha celebrato la Cena Ecumenica 2020 presso il ristorante “Canadese” in Caldari Stazione di Ortona. La riunione conviviale, organizzata brillantemente dal Simposiarca Orlando Damiani, e con la presenza e la benedizione di S.E. Monsignor Emidio Cipollone vescovo di Lanciano-Ortona, è stata preceduta da una edotta e brillante relazione da parte del nutrizionista dottor Corrado Pierantoni (in foto 1 durante il suo intervento). La cuoca del locale, Carmelina Catena, insieme alla sua brigata ha emozionato Accademici e ospiti con una degustazione di piatti a tema. Foto 2. L’intervento del Vice Presidente Vicario Mimmo D’Alessio. Foto 3. Il Delegato Nicola d'Auria consegna il guidoncini dell'Accademia ai gestori del locale.

CENA ECUMENICA 2020 - Delegazione Cortina d'Ampezzo

15 Ottobre 2020,

Giunto l’atteso momento della tradizionale Cena Ecumenica, la Delegazione di Cortina d’Ampezzo si è ritrovata presso il Ristorante Rio Gere per celebrare il goloso tema “Fritti, rrittate e frittelle”.  Mentre al di fuori cadeva la prima neve, all’interno si è potuto godere di un menu particolarmente stuzzicante, curato dai Simposiarchi Silvana Savaris Grasselli e Paolo Bardin. In un clima di festosa allegria la Delegata Monica De Mattia ha consegnato a Silvana Savaris Grasselli (membro del CST Veneto) il diploma dei  trentacinque anni di appartenenza all'Accademia (Foto 1).  Foto 2 (da sinistra). Il Vice Delegato Diego Dipol, la Delegata Monica De Mattia, il Simposiarca Paolo Bardin e il Delegato Onorario Luigino Grasselli. Foto 3. Tempura di peperoni, funghi, cipolle e cavolfiori. Foto 4. Frittata Artusi con cipolla su misticanza, zucchine e formaggio su cappuccio e Carafoi di patate su letto di crauti.

CENA ECUMENICA 2020 - Delegazione Empoli

15 Ottobre 2020,

La Delegazione di Empoli ha celebrato la Cena Ecumenica presso il ristorante “Molo 73” di Empoli. Il Delegato Massimo Vincenzini (in foto 1) ha aperto la conviviale ricordando ai presenti e ai numerosi ospiti il significato e i valori dell’Accademia nonché della stessa Cena Ecumenica. La serata, ben organizzata dalla Simposiarca Carla Giovannelli, ha avuto il suo momento culturale con la nutrizionista dott.ssa Luisa de Risi che ha parlato del fritto illustrandone le caratteristiche nutrizionali e gli accorgimenti per renderlo meno dannoso per la nostra salute (in foto 2). Le pietanze a base di pesce dello chef Emanule Sabatini sono state molto apprezzate e ben servite dallo staff; altrettanto apprezzato l’ottimo abbinamento di vini curato dal sommelier e responsabile di sala Riccardo Agresti. La serata si è svolta nel rispetto delle vigenti normative anticovid. Foto 3. Consegna della vetrofania al responsabile di sala Riccardo Agresti. Foto 4. Menu.

CENA ECUMENICA 2020 - Delegazione Fermo

15 Ottobre 2020,

Per celebrare la Cena Ecumenica 2020 la Delegazione di Fermo ha scelto di ritrovarsi presso il ristorante Damiani e Rossi, regno dello chef Aurelio Damiani (in foto 1 con il Delegato Fabio Torresi), collaudato interprete della cucina tradizionale del Fermano che ha ricevuto il prestigioso premio Giovanni Nuvoletti. Coaudiuvato dalla Simposiarca Anna Maria Ciciretti, membro del CST Marche, lo chef ha stilato un menu sintesi di ciò che i Fermani sono avvezzi immergere in olii e strutti bollenti per estrarne sapori identitari e di memoria, per la piena soddisfazione degli Accademici convenuti. Tra questi, le polpette di borragine, la frittatina alla cipolla rossa di Pedaso e sapa, le animelle di agnello dei nostri Sibillini -degno coronamento di un sublime risotto al rosmarino - e il trittico di carni fritte. Anna Maria Ciciretti ha relazionato sull’attività del Centro Studi e sulla importanza di tale organo per il ruolo che la nostra Accademia svolge in Italia e nel mondo. Gli Accademici hanno trovato ampia sintesi del lavoro svolto dalla nostra Delegazione per il tema dell’anno nel volume "Fritti, frittate e frittelle nella cucina della tradizione regionale" distribuito a termine della Conviviale.

CENA ECUMENICA 2020 - Delegazione Ferrara

15 Ottobre 2020,

La Delegazione di Ferrara si è ritrovata al ristorante La Provvidenza del patron Giorgio Moretti, ubicato nella zona rinascimentale della città, per celebrare in sicurezza la tradizionale Cena Ecumenica. La serata è stata organizzata dai Simposiarchi Paolo Carcoforo e Massimo Masini che hanno trattato piacevolmente il Tema dell'anno "Fritti, frittate e frittelle" suscitando grande interesse fra gli intervenuti. Sono stati graditi ospiti della Delegazione l'Assessore del Comune di Ferrara Andrea Maggi e il Responsabile della Redazione di Ferrara del Resto del Carlino Cristiano Bendin. Nel corso della serata è stato presentato alla Delegazione il nuovo Accademico Alberto Monti da Giorgio Piacentini e Marco Nonato. Foto 1. Da sinistra, Assessore Andrea Maggi, Delegato Luca Padovani e Responsabile Redazione di Ferrara Resto del Carlino Cristiano Bendin. Foto 2. Da sinistra Marco Nonato, Alberto Monti e Luca Padovani. Foto 3. Da sinistra Massimo Masini, Luca Padovani, Paolo Carcoforo e Alberto Monti. Foto 4. Da sinistra Victor Dana, Alberto Monti, Luca Padovani, Giorgio Piacentini e Marco Nonato.

CENA ECUMENICA 2020 - Delegazione Francoforte

15 Ottobre 2020,

La Cena Ecumenica della Delegazione di Francoforte si è tenuta al ristorante "Incontro" di Magonza (Mainz) con una rappresentanza della Delegazione locale. I pochi fortunati Accademici presenti hanno potuto godere delle delizie che il proprietario del ristorante Giuseppe Dato e il suo team hanno preparato, risvegliando esperienze olfattive legate all’infanzia italiana dei convenuti. Gli ospiti sono stati accompagnati con professionalità nell’universo delle fritture: mozzarella di bufala in carrozza, carciofi fritti e frittata di zucca, arancino classico su passata di pomodoro, fritto di pesce con triglie, calamari, rana pescatrice, alici, gamberoni e verdure fritte, cannoli di ricotta e pagnuccata. Durante la Conviviale si è disquisito di olii e grassi animali, delle temperature  e tecnica di cottura e ricercato le tracce di fritture nella letteratura approdando alla frittata celestiale di D’Annunzio con 33 uova e alle descrizioni delle zeppole napoletane di Johann Wolfgang von Goethe, quando, durante il soggiorno partenopeo, racconta, in occasione della festa di San Giuseppe, della sua esperienza gastronomica per le strade di Napoli. A conclusione della serata è stato conferito il riconoscimento di Buona Cucina: un momento commovente soprattutto per il signor Dato che non ha nascosto la sua preoccupazione per l’evolversi della situazione COVID-19 (in foto 1 con la Delegata Laura Melara-Dürbeck).