Tu sei qui

Dalle Delegazioni

Delegazione di Messina - riunione conviviale

1 Aprile 2023, Santa Teresa Riva

Gli Accademici si sono ritrovati in gran numero (foto 1) per lo scambio degli auguri di Pasqua, a Santa Teresa Riva, presso il ristorante Aloha Mare, da un quarto di secolo affermato nelle preparazioni di alta qualità del pescato dei mari di Sicilia, nel rispetto della stagionalità e della sostenibilità, come sottolineato dal Delegato (Foto 2). La riunione conviviale è stata introdotta da una concisa ma densa presentazione di Francesca Biondo, Direttore di Federpesca, sezione di Confindustria, che oltre ad illustrare con eleganza e chiarezza gli aspetti politici, culturali ed economici delle intraprese della pesca, ha commentato il menu proposto ai numerosi intervenuti (Foto 3). La Consulta, al completo, dato l’unanime entusiastico apprezzamento della proposta dello chef, ha voluto consegnare a Giovanni Tono la vetrofania e il piatto d’argento dell’Accademia (Foto 4).

Delegazione Cosenza - evento

31 Marzo 2023, Cosenza

Le origini e le successive evoluzioni della pizza napoletana, uno dei simboli per eccellenza della gastronomia italiana all’estero, hanno costituito gli elementi del confronto "La Pizza Napoletana. Da cibo di strada e veloce a piatto globale più amato" organizzato dalla Delegazione di Cosenza.  Aprendo i lavori (foto 1), il Delegato Rosario Branda ha avuto modo di evidenziare che le prime tracce del vocabolo risultano di poco antecedenti l’anno mille e di come l’area di diffusione includesse tutta l’Italia centro-meridionale, ma che l’etimologia della parola sarebbe molto più antica. Dopo l’intervento del Prefetto di Cosenza Vittoria Ciaramella (foto 2), campana di nascita ed appassionata consumatrice di pizza che ha arricchito la discussione con racconti ed aneddoti, di particolare valenza l’intervento del maestro pizzaiolo Luciano Sorbillo (foto 3 con il Delegato e le Autorità) che ha posto l’accento sul fatto che si deve all’intraprendenza dei napoletani se, a partire dai primi del Novecento, la pizza ha trovato diffusione pressoché universale diventando la bandiera della gastronomia italiana. Prima di passare alla degustazione in forma conviviale di sette differenti gusti di pizza, presentati in abbinamento con una selezione di spumanti metodo classico prodotti in Calabria, il maestro Sorbillo si è intrattenuto con gli Accademici ed i numerosi ospiti (foto 4).

Delegazione Terre Modenesi - riunione conviviale

30 Marzo 2023, Spilamberto

L’Osteria degli Obici prende nome dallo scultore Giuseppe Obici che nacque nel ’700 a Spilamberto e che forgiò in bronzo l’immagine della Madonna sulla colonna posta a Roma in piazza di Spagna. Situata nel Piazzale Rangoni, al piano inferiore della Casa del Comando affiancata alla storica rocca, creando un luogo di ristoro e un ambiente confortevole in una cornice di tradizioni e originalità, è condotta dallo chef Nardo Pinna, di origine sarda trasferitosi nel luogo, dove ha elaborato menù per essere di per sé speciali con i piatti più riusciti. Simposiarca della serata Laura Farina, che ha illustrato la storia del locale e le scelte del menù, in un percorso che ad alcune componenti sarde unisce altre risorse in un gustosissimo insieme, tenendo conto dell’arrivo della primavera e dell’avvicinarsi della Pasqua. L’ospite della serata, Lidia Righi Guerzoni, spilambertese doc, ha raccontato la storia della Fiera di San Giovanni, l’appuntamento annuale con il gusto, la tradizione dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, il divertimento e le emozioni. Fra la curiosità e l’interesse degli aneddoti narrati, i presenti hanno seguito la nascita delle Organizzazioni a difesa di alcuni prodotti del territorio, come il Nocino, che viene da una produzione femminile di sole socie donne, e degli Amaretti spilambertesi presenti in tutte le famiglie, dai semplici requisiti categorici. Un convivio di cibo per il gusto e per la mente condiviso con piacere da Accademici e invitati.

Delegazione Cesena – riunione conviviale

29 Marzo 2023, Cesenatico

  •  Aperitivo di benvenuto
  • Panoramica della sala
  • Consegna del guidoncino

Serata molto partecipata, da tutto esaurito, presso il ristorante Veranda, nuovo elegante locale di Cesenatico. Il ristorante propone una cucina di mare basata sull’utilizzo di pescato locale con l’intento di dare continuità e valore alle ricette della tradizione romagnola. La Simposiarca della serata, Emanuela Pagliarani Ghini, ha scelto un menu con i “piatti forti della casa”: pescato alla griglia con ortaggi e olio al basilico, vapore di mare con extravergine al limone, risotto alla moda di Cesenatico, costata di ricciola alla brace e, a conclusione, gelato alla vaniglia con amarena e frutti di bosco. I piatti hanno riscosso una valutazione complessivamente positiva, ad eccezione del risotto di mare che ha ricevuto giudizi contrastanti. La serata si è felicemente conclusa con la consegna del guidoncino della Delegazione allo chef Luca Magnani e al direttore di sala Giuseppe Palumbo, a cui ha fatto seguito il tradizionale scambio degli auguri per le festività pasquali.

Delegazione Trieste - riunione conviviale

29 Marzo 2023, Trieste

Prologo artistico al Museo Revoltella: la Galleria d’Arte moderna di Trieste. Una suggestiva visita alla mostra su “I Macchiaioli” con la guida appassionata dell’architetto Stefano Bronzini. A seguire il Convivio presso la Bottega Trimalcione, un locale distante solo pochi passi. Una bottega artigiana come ama definirla Walter Zacchini, chef e patron. Narratore suadente e sicuro di sé: rivendica l’ambizione di fare tutto in casa. Tema dell’incontro “Sapore di mare, sapore di sale, sapore di Malvasia”. È così è stato. Un tourbillon di ghiottonerie di mare, intervallato dall’agile narrazione del simposiarca Stelio Smotlak. Con il vino Malvasia istriana confermato quale sublime accompagnamento della cucina nostrana.

Gioia Tauro-Piana degli Ulivi – riunione conviviale

26 Marzo 2023, Molochio

Gli Accademici di Gioia Tauro-Piana degli Ulivi capitanati dal Delegato Ettore Tigani, i Delegati della provincia reggina Giuseppe Alvaro, Enzo Vitale, Sandro Borruto, Giuseppe Ventra, alla presenza del Coordinatore Territoriale Rosario Branda e del Delegato di Vibo Valentia Giuseppe Adilardi, si sono incontrati a Molochio, presso il ristorante “La Madonnina” per una conviviale dedicata allo stoccafisso e denominata “Stocco Quaresimale”. L'incontro, al quale hanno partecipato numerosi Accademici delle varie Delegazioni, è stato organizzato nell'ottica della valorizzazione del territorio, dei ristoranti e dei prodotti e piatti tipici della tradizione culinaria calabrese. Hanno portato i propri saluti il sindaco di Molochio, Marco Caruso, che si è detto ben lieto di ospitare nella sua città gli Accademici calabresi, e il presidente dell’Associazione dei Sindaci “Piana degli Ulivi”, Giuseppe Zampogna. Il benvenuto agli ospiti è stato dato dal Delegato Ettore Tigani, il quale si è soffermato sugli obiettivi e sulle finalità dell'Accademia. Significativo l'intervento conclusivo del CT Rosario Branda, che non ha mancato di evidenziare gli aspetti salienti dell'attività delle Delegazioni dell'Accademia. A conclusione, Ettore Tigani ha voluto ringraziare la titolare-cuoca per l'accoglienza e per la buona qualità della cucina con la consegna del guidoncino dell'AIC; al Sindaco della Città ha donato una copia del volume “Storia della cucina italiana a fumetti”.

Delegazione Ascoli Piceno - riunione conviviale

26 Marzo 2023, Offida

  • Consegna del piatto allo chef Gianmarco da Delegato V. Ricci, con simposiarca P. Cocci Grifoni
  • Leonardo Seghetti_Membro CS Marenghi
  • Piergiorgio Angelini già Direttore C.S.Marche
  • Alcuni partecipanti

Per la riunione conviviale di primavera la Delegazione di Ascoli Piceno ha optato, tramite la Simposiarca Paola Cocci Grifoni, per il ristorante “Blobcaffè” sito in contrada S. Maria Goretti di Offida (AP), dove opera il giovane e talentuoso chef Gianmarco Di Girolamo il quale si ispira alla tradizione gastronomica del territorio impiegando, per i suoi appetitosi manicaretti, esclusivamente prodotti di stagione; per tale ragione è uso modificare il menu ad ogni cambiamento di stagione. L’effetto è il corale apprezzamento delle sue elaborate pietanze che hanno il sapore antico della cucina locale, ma presentate con originali e fantasiose innovazioni. Nel corso della serata, il Delegato Vittorio Ricci ha presentato una breve cronistoria della Delegazione che compie quest’anno i 35 anni dalla costituzione e, l’Accademico Leonardo Seghetti membro del Centro Studi F. Merenghi, ha dissertando sulle particolarità del menu e dei vari ingredienti impiegati in una stimolante ed avvincente confronto con l’ex Direttore del Centro Studi Marche, Piergiorgio Angelini. Gli Accademici e gli ospiti presenti hanno gradito molto l’erudito scambio di opinioni tra i due illustri ed altamente competenti personaggi.

Delegazione Campobasso - riunione conviviale

26 Marzo 2023, Castropignano

La riunione conviviale è stata organizzata a Villa D’Evoli, una location storica incastonata nella campagna della valle del Fiume Biferno, che dalle falde dei monti del Matese raggiunge l’Adriatico nei pressi di Termoli, cuore del verde Molise. Lo chef ha fondato la sua proposta di menù sulla cucina di mare, consentendo agli Accademici e e ospiti di gustare il pescato fresco della vicina costa adriatica, comodamente immersi nel verde della valle. Con il sapiente supporto del Simposiarca Maurizio Nerilli, che ha reso l’incontro ricco di spunti e di riflessioni sulle origini, produzione e tradizioni delle vivande e del vino serviti, sono stati gustati un antipasto variegato di mare e due primi che hanno soddisfatto il gusto di tutti gli intervenuti, l’uno con la chitarrina con spada e verdure e l’altro con risotto, salmone e lime. Particolarmente apprezzata per la freschezza, delicatezza e fragranza, è stata la spigola al sale naturale accompagnata da uno scampo reale. Anche il dolce, una gustosissima e leggera sfogliatina con mela e gelato, non ha deluso i commensali, soddisfatti per il connubio riuscitissimo di frutta e dolce. A chiudere il convivio, come sempre, il Delegato Ernesto Di Pietro ha ringraziato lo chef e il suo staff con parole di encomio e simpatia, consegnando ai proprietari il materiale di rito, a testimonianza del passaggio dell’Accademia a Villa d’Evoli.

Delegazione Versilia Storica - riunione conviviale

26 Marzo 2023, Pietrasanta

L’Accademica Sandra Bresciani, Simposiarca della conviviale della cultura, ha relazionato sul tema “La cucina vegetale accanto alla tradizione gastronomica, come valore aggiunto” e scelto un locale vegano, il ristorante “Sementis” a Pietrasanta. Ad accogliere Accademici e ospiti, la Delegata Anna Ricci, che ha sottolineato come questa fosse la prima visita della Delegazione in un ristorante con cucina esclusivamente vegetale e come sia compito dell’Accademia provare e sperimentare nuovi locali sempre e comunque a tutela della nostra tradizione gastronomica. Una cucina che fa bene alla salute, alimenti a Km 0 provenienti da piccoli produttori locali, una scelta ecologica ed etica, sono stati i punti forti della cucina vegana esposti dalla Simposiarca. Un valore aggiunto sì, purché il piatto sia gradevole e che l’affettività che ci evoca il piatto tradizionale qui sia animata da altri sentimenti, come la sorpresa, la fantasia e il lasciarsi stupire da gusti nuovi e inattesi. Il locale è molto apprezzato per essere “inclusivo”, in grado di coinvolgere tutti, vegani e non, un ristorante nato da un’esigenza dei proprietari di comunicare una loro filosofia di vita, il che lo rende un luogo ricercato e di successo. É stata una serata giovane e dinamica con richiami alla tradizione. Grande entusiasmo per il dolce, una versione del tiramisù che non ha fatto sentire la mancanza dei derivati del latte. Ringraziamenti sentiti per gli Accademici che hanno accolto con entusiasmo la novità e alla Delegata che ha spianato la strada per l’ agevole realizzazione della serata.

Coordinamento Territoriale Romagna e Delegazione della Repubblica di San Marino - convegno e riunione conviviale

25 Marzo 2023, Milano Marittima

  • Relatori

Il Coordinamento Territoriale Romagna al gran completo e la Delegazione della Repubblica di San Marino hanno organizzato il convegno “I formaggi in Romagna ed il loro uso in cucina”. Relatori d’eccezione Massimo Montanari, docente universitario Accademico Onorario di Imola, Renato Brancaleoni affinatore di importanza mondiale, Pietro Rocculi Docente Universitario, Giuseppe Guidi Presidente della Centrale del Latte della Repubblica di San Marino, Azienda di Stato e lo chef Antonio di Cesare. Relazioni di grande spessore culturale storico, tecnico e gastronomico, hanno catturato l’attenzione del 145 iscritti che hanno seguito con grande interesse gli argomenti trattati nelle esposizioni dei relatori. Dopo la parte teorica, una giornata perfetta, tersa e soleggiata, ma con temperatura gradevole, ha concesso di effettuare il buffet all’aperto con gran trionfo di prodotti tipici della Romagna, ma soprattutto con degustazione dei formaggi del territorio di qualità eccellente e sopraffina con riscontro positivo, compiaciuto ed estasiato dei gourmet intervenuti soprattutto per il formaggio di fossa. La Conviviale vera e propria si è poi svolta negli ambienti interni dell’Hotel Aurelia ed è stata caratterizzata da un clima gioioso e dal piacere di stare insieme.

Delegazione Biella - convegno

25 Marzo 2023, Biella

  • La Delegata Bertotto presenta il Convegno
  • Elisabetta Cocito ed un menu con stabilimento idroterapico di Oropa
  • Enzo Vizzari
  •  Bianca Gremmo Zumaglini

La Delegazione di Biella ha organizzato un convegno dal titolo “Il territorio biellese, i suoi prodotti e la sua cucina” per onorare i 70 anni di fondazione dell’Accademia. Il convegno si è svolto nelle sale del complesso di MeBo Experience alla presenza di un folto pubblico. Erano presenti ben 12 Delegazioni, i due Coordinatori Territoriali del Piemonte oltre al sindaco Claudio Corradino e al prefetto Silvana D’Agostino. Moderatore dell’incontro è stato l’Accademico e redattore di Eco di Biella, Giovanni Orso. I temi trattati sono stati la cucina biellese in vecchi menu dell’Ottocento e del Novecento da parte di Elisabetta Cocito; prodotti e tradizioni popolari da Giorgio Lozia; le qualità dell’acqua biellese da Fabio Vineis; la creatività in cucina e la ricerca di prodotti a KM 0 da Sergio Vineis; la vera cucina biellese da Enzo Vizzari ed infine i prodotti PAT locali da Dario Torrione.  Al termine del convegno i numerosi ospiti hanno gustato un ricco aperitivo e un pranzo preparato dal catering del ristorante Croce Bianca di Oropa. A conclusione della giornata sono stati con segnati i simboli di 25 anni di appartenenza all'accademia a Bianca Gremmo Zumaglini.

Delegazione Cremona - riunione conviviale

25 Marzo 2023, Volongo

La conviviale di marzo della Delegazione di Cremona si è svolta alla Locanda Folcieri di Cristina Fornari. Un ristorante ricavato all'interno di un palazzo storico nel centro di Volongo: un ambiente elegante che ha fatto da cornice a una cena apprezzata pienamente dagli Accademici. Il Delegato Marco Petecchi ha aperto la serata con la presentazione del nuovo Accademico Tazio Sacconi. È stato servito un ottimo menu di mare: per antipasti zuppetta in guazzetto con crostini di pane pugliese, insalata di polpo e seppie con frutta fresca, alici marinate; due primi: risotto alla marinara 'bianco', tagliolini all'amatriciana di mare; due secondi: grigliata di gamberoni 'Argentina' e fritto di calamari e ciuffetti; dolce della casa. Vini: prosecco Servo Suo e lugana Ottella. Ospite della serata è stato il Dott. David Ghezzi, titolare del bistrò Vegetamente di Cremona, invitato quale esperto di cereali per il tema proposto dall'Accademia a tutte le Delegazioni per il 2023.

Delegazione Fermo - evento e riunione conviviale

25 Marzo 2023, Fermo

Nella sala meeting dell’Hotel Royal di Casabianca di Fermo, gli Accademici fermani hanno incontrato gli amici dei Lions del Club di Fermo e Porto San Giorgio per uno scambio culturale sulle attività e finalità delle due Associazioni. Dopo i saluti del Delegato di Fermo Fabio Torresi e del Presidente Lions Dante Vecchiola, il Coordinatore Territoriale Marche e Delegato di Ancona Sandro Marani, per l’Accademia, e il primo Vice governatore del Distretto 108 A Marco Candela, per i Lions, hanno illustrato gli scopi delle rispettive istituzioni. Sandro Marani in una relazione titolata “l’Accademia Italiana della Cucina a difesa della tradizione” ha presentato in dettaglio l’Accademia, ripercorrendone la storia sin dalla fondazione e rappresentando le finalità e il ruolo a difesa della cucina tradizionale legata ai territori, ma anche il ruolo di ambasciatrice della cucina Italiana nel mondo attraverso le sue Delegazioni all’estero. È seguito un appassionato intervento del vice Governatore Lions Marco Candela che ha ripercorso la storia del Lionismo sin dalla sua fondazione a Chicago, il ruolo di servizio a soggetti e comunità meno fortunati. In un clima di grande condivisione e amicizia, Accademici e Lions si sono al termine trasferiti nella attigua dove hanno dato inizio alla cena conviviale sul tema della Quaresima e del mangiar di magro organizzata dalle Simposiarche Adriana Botticelli e Stefania Budassi. Al termine, i responsabili si sono scambiati i rispettivi guidoncini e gli omaggi per gli illustri relatori, e il palpabile clima di soddisfazione e amicizia è stato foriero di auspici per futuri incontri.

Delegazione Francoforte - evento

24 Marzo 2023, Francoforte

Anche quest’anno la Delegazione di Francoforte ha partecipato alla rassegna letteraria ideata dall’Ufficio Culturale del Consolato Generale d’Italia organizzando una serata dedicata alla cultura del cibo. Il 24 marzo 2023 si è tenuto presso la libreria Weltenleser un incontro con lo scrittore bolognese Luca Cesari che ha presentato il suo premiatissimo libro “Storia della pasta in dieci piatti” (Il Saggiatore, 2021) tradotto in tedesco “Die Geschichte der Pasta in zehn Gerichten” (HarperCollins, 2021). Il saggio ha vinto il Premio Bancarella Cucina 2021 e il prestigioso Premio dell’Académie Internationale de la Gastronomie 2022. Per l’autore una première l’incontro di Francoforte. Il saggio è stato infatti tradotto in sette lingue (tedesco, francese, inglese, olandese, polacco, russo, portoghese) ma ancora non era mai stata presentata dal vivo nessuna traduzione. Posti sold out per ascoltare lo scrittore parlare del piatto maggiormente identitario della cultura gastronomica della penisola. Serata gustosa, ricca di interventi, con un pubblico italo-tedesco molto attento e partecipe, grazie anche alla presenza di un’interprete che ha tradotto la conversazione consecutivamente. Il libro rappresenta un viaggio gustoso nel tempo e nello spazio alla ricerca del momento in cui una ricetta “nasce”, ma anche e soprattutto di come si “trasforma”, di come si arricchisce di un ingrediente sino ad un certo momento sconosciuto o impensabile, fino ad assumere i tratti che conosciamo e riconosciamo. Tre i condimenti presentati e sette tipi di pasta (secche e ripiene, compresi gli gnocchi): dal ragù alla bolognese, al pesto genovese, dall’amatriciana, ai tortellini alla bolognese. La Delegazione ringrazia l’Istituto Italiano di Cultura di Colonia, il Consolato Generale d’Italia a Francoforte sul Meno e la libreria Weltenleser per la preziosa collaborazione.

Delegazione Rieti – convegno e riunione conviviale

24 Marzo 2023, Rieti

Venerdì 24 marzo, nel mese dedicato dall'Accademia alla cultura, successo in due atti per la giornata di studio e degustazione dedicata dalla Delegazione di Rieti alla celebrazione della sostenibilità all’italiana contro le scorciatoie ideologiche dei novel food. Nella bellissima e gremita sala consiliare del Comune di Rieti, si è svolto il convegno pubblico “IL TRAMONTO DEL BUONO - Dal Galateo alla cucina, l'offensiva tra cancel culture e vermi nel piatto - Prospettive di cucina italiana equilibrata e sostenibile”. Alla presenza delle autorità cittadine e di un folto pubblico, dopo il saluto iniziale del Delegato Francesco Maria Palomba, del Direttore del Centro Studi Territoriali Lazio Roberto Dottarelli e dell'Assessore Giovanna Palomba per il Comune di Rieti, il noto giornalista e scrittore Carlo Cambi e la chef Fabrizia Ventura hanno animato un incontro vivacissimo e partecipato. Per gli Accademici ed i loro ospiti, la serata è proseguita presso il ristorante Papilla, dove lo chef Marco Bartolomei, pienamente interpretando il tema della serata, ha proposto il delizioso menù “Il territorio dal mio punto di vista”, valorizzando i prodotti agropastorali del territorio insieme al pesce di lago e alle erbe spontanee con accostamenti inediti ma piacevolissimi. I piatti sono stati molto apprezzati riscuotendo unanimi consensi, con un plauso speciale per lo strepitoso carpaccio di pecora e rape fermentate e il sorprendente smoothie di zuppa inglese.

Delegazione Valdarno Fiorentino – riunione conviviale

24 Marzo 2023, Figline Valdarno

Per la Conviviale della Cultura la Delegazione del Valdarno Fiorentino si è riunita al ristorante di Perlamora, un delizioso resort in località Pavelli, sulle colline di Figline Valdarno. La struttura è anche sede di incontri ed eventi culturali, promossi dai gestori Lorenzo Melani e Perla Bonistalli, volti alla valorizzazione del territorio e dell’arte agraria, ma anche alla conoscenza della musica, del teatro e della scienza. Il tema scelto per la serata, organizzata dal Simposiarca Ruggero Larco, è stato: “I 70 anni dell’Accademia Italiana della Cucina da Orio Vergani ad oggi”. Durante la serata Ruggero Larco ha raccontato la nascita dell’Accademia, raccontando alcuni aneddoti sulla vita di Orio Vergani, giornalista, fotografo e scrittore (foto 1). Il menù, proposto dal cuoco Antonio Rivelli, ha visto in rassegna: antipasto di verdure di stagione fritte accompagnate da un Vermentino di Perlamora, carabaccia, filetto di maiale con riduzione al Chianti e lardo di Colonnata, piattelle e, per finire, crostata di frutta con crema accompagnata da vini dolci della casa (foto 2). In abbinamento ai piatti è stato scelto un buon vino rosso delle Terre di Pavelli, prodotto all’interno della fattoria. Tra un piatto e l’altro il Simposiarca ha illustrato il menù con dovizia di curiosità sulla carabaccia, la zuppa di cipolle toscana amata già da Caterina de’ Medici e portata anche alla corte di Francia. Tutta la conviviale si è svolta in un clima allegro e attento ai temi trattati (foto 3). In chiusura di serata, il Delegato Sandro Fusari e il Simposiarca hanno ringraziato i titolari e il cuoco, consegnando loro alcuni volumi dell’Accademia (foto 4).

Delegazione Messina - convegno e degustazione

23 Marzo 2023, Messina

La Delegazione di Messina ha tenuto, in collaborazione con il Lions Club Messina Host e Il Circolo, un convegno con degustazione sul tema “Emozioni d’oro-dalla spiga alla pasta”. L’evento, introdotto dal Delegato Francesco Trimarchi e dal Presidente Lions Santino Morabito, si è sviluppato in due dense e articolate relazioni di Domenico Cucinotta, già professore di Medicina Interna e Malattie Metaboliche, e di Attilio Borda Bossana, Direttore Centro Studi territoriali Sicilia Orientale (Foto 1). Al termine del convegno sono state degustate le paste declinate in numerose preparazioni tipiche della cucina regionale, fra cui spiccano la tradizionale preparazione “alla Norma” e l’iconico “Timballo di maccheroni in crosta” della tavola del Gattopardo (foto 2). Le relazioni sono state seguite con grande interesse e le preparazioni dello chef Massimiliano Usbergo sono state notevolmente apprezzate da una larghissima partecipazione di Lions, Soci de Il Circolo e di Accademici (Foto 3).

Delegazione Montecatini Terme-Valdinievole - riunione conviviale e consegna attestato di appartenenza

23 Marzo 2023, Montecatini Terme

Grande afflusso di Accademici ed invitati alla riunione conviviale pre pasquale, per la quale la Delegazione torna, per concludere le visite ai locali segnalati nella Guida, all’Enoteca Giovanni, ormai tradizionale esempio dell’ospitalità di Montecatini. Un menù tutto-pesce, concordato dall’Accademico Nicola Bastiani, ampiamente apprezzato e gradito (in particolare l’antipasto ed i tortelli), pur con alcune riserve sulla cottura della ricciola; successo per i vini proposti da Giovanni, maestro della materia. Lodato il servizio, attento e puntuale. Nell’occasione è stato festeggiato, per i 25 anni di appartenenza all’Accademia, Cesare Dami, cui il Delegato Onorario Doretti ha consegnato le relative “insegne”. Nell’intervento finale il Delegato Giovannini ha richiamato l’attenzione sul franco articolo del Presidente Petroni, che delinea i compiti dell’Accademia davanti alle continue insidie, interne ed esterne, alla nostra tradizione alimentare da parte di scriteriati ed interessati novatori; ha poi esortato ad una più assidua partecipazione alle serate in cui si sperimentano locali nuovi o rinnovati, concludendo con gli anticipati auguri di buona Pasqua.

Delegazione Mugello – riunione conviviale

23 Marzo 2023, Vicchio

La Delegazione si è ritrovata presso il ristorante L’Antica Porta di Levante a Vicchio (FI) per la riunione conviviale dedicata alla Cultura, con la gradita presenza del Segretario Generale Roberto Ariani che nel suo bellissimo intervento (foto 1) ha comunicato la notizia della candidatura ufficiale della Cucina Italiana a “Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità”, sottolineando l’impegno profuso dal Presidente Paolo Petroni per il conseguimento di tale importante risultato. La cena è stata preceduta da un’approfondita riflessione sui cereali, in omaggio al tema dell’anno, a cura di Lisetta Ghiselli, Ph.D. DAGRI dell’Università di Studi di Firenze, che ha intrattenuto i numerosi Accademici soffermandosi in particolare sui grani antichi, sulla evoluzione dei tipi di frumento, dalle forme selvatiche ai grani moderni, sottolineandone gli aspetti nutrizionali e funzionali (foto 2, la dott.ssa Ghiselli durante la relazione, Accademici e ospiti). In perfetta sintonia con il tema della serata, lo chef Cristian Borchi ha proposto e preparato buonissimi piatti (foto 3, il menu e alcuni dei piatti serviti) utilizzando vari tipi di cereali del territorio, a dimostrazione dello sviluppo che anche i grani antichi stanno avendo nell’agricoltura mugellana e conseguentemente in cucina. Originale e assai apprezzato l’abbinamento della birra di segale alle prime due portate. Molto elevato il gradimento del menu da parte degli Accademici, che hanno ringraziato, tra gli applausi, lo chef Borchi e la brigata di cucina insieme al personale di sala, che ha svolto un servizio premuroso e attento sotto la mirabile guida di Simone Draisci (foto 4, l’intero staff con il Segretario Generale Ariani e la Delegata Monica Sforzini).

 

Delegazione Terni – riunione conviviale e consegna attestato di appartenenza

22 Marzo 2023, Terni

Anche la Delegazione di Terni dedica tradizionalmente la conviviale del mese di marzo alla cultura gastronomica (foto 1). I Simposiarchi Vincenzo Montalbano Caracci (foto 2) e Pietro Pegoraro hanno proposto un’interessante relazione sulla melagrana, approfondendone la storia, l’utilizzo in cucina ed altri aspetti tra cui il simbolismo e le leggende ad essa relative. Per l’occasione, è stato selezionato il ristorante Le Due Terre, in pieno centro a Terni, gestito dal 2018 da Mariagrazia Di Bello, originaria di Capua, che vi lavora con il compagno Egisto Fede. Menu a base di pesce, secondo tradizione gastronomica campana ma con richiami al territorio. In questa occasione è avvenuta anche la consegna dell'attestato di appartenenza venticinquennale all'Accademico Pietro Pegoraro (in foto 3 e 4 con Delegato onorario Guido Schiaroli e Delegato Luca Cipiccia). Al termine della piacevole serata, il Delegato ha consegnato ai ristoratori un volume dell’Accademia.

Delegazione Chieti - riunione conviviale

20 Marzo 2023, Ortona

Incontro dedicato alla stagionalità del pesce, grazie alla interessantissima e lodevole relazione con cui la consultrice Gabriella Orlando, relatrice della serata, ha introdotto il convivio curato con molta attenzione dal Simposiarca Alfonso di Fonzo presso la Trattoria San Domenico in Ortona. L’alto spessore della relazione ha permesso ai presenti di scoprire interessanti notizie sulla qualità di approvvigionamento del pesce dei nostri mari. La brigata di cucina, guidata dallo chef Alessandro D’Ottavio, ha fatto assaporare dei piatti la cui materia prima era di indiscussa freschezza. Foto 1. Accademici con la brigata di cucina. Foto 2. La relatrice Gabriella Orlando. Foto 3. Il Simposiarca Alfonso Di Fonzo con il Vice Presidente vicario Mimmo D'Alessio. Foto 4. Uno dei piatti serviti.

Delegazione Londra - riunione conviviale e consegna Diploma di Buona Cucina (2022)

20 Marzo 2023, Londra

La Delegazione di Londra, in occasione della Conviviale della cultura, ha consegnato il Diploma di Buona Cucina 2022 allo chef Theo Randall che è l’esempio di come anche uno chef non italiano possa riuscire a interpretare magistralmente la nostra cucina (in foto 1 con Delegato Fazzari e Vice Delegata Ross). Fra i presenti, Gabriella Manfredi Addetta alle politiche agricole e alimentari dell'Ambasciata (in foto 2 con Delegato) e Federico Dimonopoli, Vice Responsabile dell'Ufficio Economico dell'Ambasciata (in foto 3 tra gli ospiti a tavola). Lo chef ha offerto una breve dimostrazione di cucina cui ha fatto seguito una cena a tavola con un menu creato per l'occasione, con vini adeguati alle portate. Il mese di marzo tradizionalmente l’Accademia lo dedica alla cultura e, quest’anno, il Delegato Maurizio Fazzari e la Consultrice Etta Carnelli (foto 4) hanno presentato un excursus del binomio cibo e letteratura, commentando fra l'altro alcune pagine del libro "Pranzi d' Autore" dell’autrice scomparsa Oretta Bongarzoni cui è seguita un’intervista online al figlio Davide Orecchio che ha realizzato recentemente una nuova edizione del libro. Alla fine della serata, applausi dei presenti per i due relatori, per Theo Randall, tutta la brigata di cucina e per la Simposiarca Vice Delegata Sidney Ross che ha svolto il suo compito con grande professionalità.

Delegazione Borgo Val di Taro - riunione conviviale

18 Marzo 2023, Bardi

Compleanno Italia 17/3/1861-17/3/2023. Evento organizzato dal Simposiarca Giuseppe Conti che, durante la conviviale della cultura, ha ricordato non solo la ricorrenza del compleanno dell'Italia ma anche le antiche origini di Bardi e del ristorante Due Spade, luogo del convivio, sito nel centro storico e di come il nome stesso del locale sembra sia stato legato alla figura di un garibaldino del luogo, Pietro Cassani, cacciatore delle Alpi nel 1866. Ha anche ricordato gli antichi legami tra i Principi Landi signori delle alte Valli di Taro e Ceno con i nobili Grimaldi di Monaco. Il menu improntato ai piatti della tradizione ha riscontrato il pieno gradimento dei commensali. Nelle foto 1 e 2 Accademici; foto 3 il locale; foto 4: Crusetti con stracotto; Picaja.

Delegazione Cosenza - visita e riunione conviviale

18 Marzo 2023, Serricella di Acri

L’attività di ricerca, studio e valorizzazione delle tradizioni, anche quelle meno note del territorio cosentino, ha portato la Delegazione di Cosenza (foto 1) a visitare la cantina archeologica Acroneo sita in contrada Serricella del comune di Acri, nell’immediato entroterra che conduce verso l’altopiano silano. Il progetto Acroneo gode del patrocinio della Scuola Archeologica di Matera (UNIBAS - Università della Basilicata) e si sostanzia nella produzione di vino in anfore con la metodologia degli antichi romani. Il disegno usato è unico perché frutto di una ricerca personale del titolare Francesco Gabriele Bafaro (foto 2) archeologo per studi e passione. Le anfore sono state realizzate a mano da artigiani di fiducia, senza l'aggiunta di smalti o altri materiali e sono interrate. Anche la chiusura delle stesse rispetta l'antica tradizione che prevede l’esclusivo utilizzo di materiali naturali come legno e pietre (foto 3 e foto 4). La prosecuzione conviviale nell’attigua trattoria “Sotto Sopra” ha costituito l’occasione per degustare i vini prodotti con i vitigni Magliocco ed Aglianico in abbinamento con i salumi ed i formaggi della tradizione locale così come con i piatti a base di paste fatte a mano, i fusilli al ferretto con il sugo di capra ed i secondi di carni ovine provenienti dai vicini pascoli.

Delegazione Gubbio - passaggio della campana e riunione conviviale

18 Marzo 2023, Gubbio

Si è svolta al Ristorante Hotel Villa Montegranelli, nella sua splendida posizione panoramica, la cerimonia del "Passaggio della Campana" dalla Delegata Paola Biraschi al nuovo Delegato Giovanni Battista Pauselli. Presenti per l'Accademia il Coordinatore Territoriale dell'Umbria Guido Schiaroli e il Direttore del Centro Studi Territoriale Giuseppe Fatati. Ospiti i Delegati umbri di Foligno Claudia Valentini, di Perugia Massimo Moscatelli e dell’Alto Tevere Patrizia Periniola Morini. Ha aperto la cerimonia Guido Schiaroli dando il benvenuto a tutti i presenti e ricordando poi i due principali artefici della fondazione della Delegazione di Gubbio esaltandone le qualità organizzative e culturali, Gianni Chiocci e Giuseppe Montanari. Dopo i saluti della Delegata uscente Paola Biraschi e del nuovo Delegato Giovanni Battista Pauselli, il Coordinatore ha sottolineato il significato della campana come simbolo della continuità dei valori dell'Accademia ed ha poi appuntato il distintivo al Delegato Giovanni Battista Pauselli tra uno scrosciante applauso dei presenti. Infine con il suono della campana a due mani da parte dei due Delegati la cerimonia si è conclusa e si è dato inizio alla Conviviale.