Tu sei qui

Dalle Delegazioni

Delegazione Crotone - riunione conviviale

4 Febbraio 2023, Crotone

La Delegazione di Crotone, nell’elegante cornice del Salone delle Feste dell’Hotel Ristorante “Lido degli Scogli ‘’, ha organizzato la "riunione conviviale della Candelora”. Non avendo avuto luogo la conviviale natalizia di dicembre per motivi contingenti, in questa occasione d’incontro è stato mantenuto lo stesso ricco menu programmato per il Natale. La serata è stata molto partecipata e nell’occasione il Rettore della Basilica Cattedrale, Monsignor Alessandro Saraco, ha tenuto una interessante conversazione spaziando dal Natale fino al giorno della Candelora (2 febbraio). Al momento del dessert, per la concomitante presenza di un ospite milanese, si è voluto omaggiarla a sorpresa con i panettoni della tradizione milanese per San Biagio.

Delegazione Foligno - riunione conviviale e passaggio della campana

4 Febbraio 2023, Bevagna

Si è tenuta il 4 febbraio, presso il ristorante “Al Monastero” di Bevagna, la cerimonia del “passaggio della campana” nella Delegazione di Foligno. Presenti il Coordinatore Territoriale Umbria Guido Schiaroli, il Direttore del Centro Studi Territoriale Giuseppe Fatati, Delegate e Delegati umbri (foto 1). La Campana, simbolo della continuità e dei valori dell’Accademia, è passata dalla Delegata Luisa Vincenti Mattonelli a Claudia Valentini (Foto 2 da sinistra: nuova Delegata C. Valentini, CT Guido Schiaroli, past Delegata L. Vincenti Mattonelli). Durante la serata, il CT Schiaroli ha portato ai presenti il saluto del Presidente Paolo Petroni ed ha tracciato una breve storia della Delegazione fondata da Carlino Suardi nel 1974. Claudia Valentini ha dichiarato il proprio impegno ad assumere l’incarico di Delegata nella logica della continuità e della tradizione, principi fondanti dell’Accademia, evidenziando tra gli obiettivi primari la difesa dei prodotti e dei piatti tradizionali del territorio. Durante la cerimonia l’Accademico Daniele Falchi ha improvvisato un allegro sonetto dedicato alle Delegate.

Delegazione Francoforte – riunione conviviale

31 Gennaio 2023, Francoforte

  • La Delegata Laura Melara-Dürbeck durante il suo intervento
  • La Delegata e lo chef Franco Scavazza
  • Accademici e ospiti
  • La Delegata con i tre neo Accademici

La prima conviviale del 2023 a Francoforte è stata dedicata ai cibi portafortuna, da consumarsi in particolari occasioni (fine, principio di ogni anno o nozze) in quanto sinonimo di fortuna, prosperità, salute. La lista dei talismani gustosi è lunga: legumi (lenticchie), verdure invernali (verza o cavolo nero) carni (maiale), riso, peperoncino, frutta (uva, melagrana, mandarini, frutta secca). Lo chef del ristorante Reuter’s, Franco Scavazza, si è divertito a giocare con la simbologia scaramantica di questi ingredienti preparando per gli Accademici un delizioso menu propiziatorio: una bietola con ricotta, ceci, melagrana e peperoncino, seguita da lonza di maiale in crosta di miele ed erbette con lenticchie al cedro. Infine un ottimo semifreddo alle mandorle caramellate con composta di uva. Ottimi i vini in abbinamento. Durante la cena è stato dato il benvenuto a tre nuovi Accademici: Ariane, Giuseppe e Maria Caterina.

Delegazione Guatemala – riunione conviviale

31 Gennaio 2023, Città del Guatemala

Una bellissima serata presso il ristorante "La Terrazza Italiana" in compagnia degli Accademici guidati dal nuovo Delegato del Guatemala Gabriele Musto, con la gradita presenza di S.E. l’Ambasciatore Paolo De Nicolo e di alcuni invitati speciali.

Delegazione Campobasso - riunione conviviale

29 Gennaio 2023, Ripalimosani

Piacevole riunione conviviale in una location particolare che ha contribuito a creare un ambiente estremamente familiare per il piacere di ritrovarsi a tavola. L'atmosfera del ristorante "La casa di Paglia" è stata, come sempre, molto gioviale, calda e allegra ed ha visto la presenza di molti Accademici e di un nutrito gruppo di ospiti. Il menu è stato scelto, con cura ed entusiasmo, da Enzo Palermo al suo debutto nelle vesti di Simposiarca, in omaggio alla tradizione culinaria molisana. Molto apprezzato l'abbinamento con i vini. Premuroso ed attento il servizio. Alla fine una vera festa dell'appartenenza con premi consegnati dal Delegato Ernesto Di Pietro agli Accademici più assidui.

Delegazione Messina - riunione conviviale

25 Gennaio 2023, Messina

Casa e Putìa, osteria che propone sapientemente sapori antichi di mare, terra e orto, è stata rivisitata dopo quattro anni come evidenziato dal Delegato, per l’occasione anche Simposiarca (Foto 1). Simbolicamente rappresentato da una taverna pompeiana, il menu è stato caratterizzato da un innovativo antipasto che combina polpo, macco di fave, pane di grani antichi e verdure povere e da un piccolo calamaro ripieno di una originale farcia al nero di seppia; la cassata al forno, quasi millenaria antenata della più nota cassata siciliana ricoperta da glassa colorata, ha gustosamente concluso il convivio (foto 2). Il Delegato e il Segretario, assieme ai quattro nuovi Accademici Teresa Maugeri, Nanni Randazzo, Franco Pizzimenti ed Emilia Ciriaco, hanno consegnato ad Adriana e Nino il guidoncino e la vetrofania 2023 (foto 3).

Delegazione Miami - riunione conviviale

25 Gennaio 2023, Miami

Riunione conviviale della Delegazione presso il ristorante “Palat”, situato nel quartiere Buena Vista del Design District di Miami. Il locale, già meritevole lo scorso anno del piatto silver dell’Accademia, ha saputo ancora una volta sorprendere gli Accademici con le sue specialità a base di pesce. Particolarmente apprezzata l'insalata di astice, con asparagi, rucola, radicchio e citronette all'arancia. Gli ospiti hanno usufruito dello spazio esterno del ristorante grazie al clima mite della Florida. La serata ha visto la partecipazione di oltre 50 Accademici.

Delegazione Cesena - riunione conviviale

24 Gennaio 2023, Cesena

La prima riunione conviviale dell’anno si è tenuta presso il ristorante “Quel castello di Diegaro”, suggestivo locale sulle prime colline di Cesena (foto 1, panoramica della sala). È stata l’occasione per fare un resoconto delle attività svolte e, allo stesso tempo, promuovere un confronto di idee finalizzato alla programmazione delle iniziative future. Il Simposiarca Giancarlo Petrini (in foto 2 con il Delegato Claudio Cavani e il titolare Lorenzo Illotta) ha presentato una sequenza di piatti, scelti tra quelli più significativi del locale, che ha raccolto il generale gradimento dei commensali. Fra i piatti serviti (foto 3-4), la cipolla dolce fondente con salame cotto al barbecue e aromatizzata al rosmarino ha riscosso il massimo dei favori (foto 3). Molto accurato e apprezzato il servizio. Degna conclusione della piacevolissima serata, la tradizionale consegna del guidoncino della Delegazione al titolare Illotta.

Delegazione Chieti - riunione conviviale

24 Gennaio 2023, Miglianico

Ricette tradizionali abruzzesi declinate in dialetto dal grande poeta Raffaele Fraticelli, scomparso un anno fa a 97 anni, e ricordato dalla Delegazione di Chieti in una conviviale a lui dedicata. Il menu, ispirato dalla raccolta “La cucine de mamme”, è stato interpretato magistralmente dalla brigata di cucina guidata dalla chef Antonina Di Giacomo, titolare del ristorante “Il Casolare” di Miglianico. Simposiarca d’eccezione il vice Presidente vicario e Delegato Onorario di Chieti, Mimmo D’Alessio, che ha scelto i piatti offerti agli Accademici raccontandoli con i versi dialettali proposti dal poeta nel suo libro. La serata, dipanata in maniera allegra e gioiosa, si è conclusa con riflessioni accademiche da parte dei numerosi commensali e con il ricordo affettuoso all’indimenticato Raffaele Fraticelli, meglio noto come “zi Carminucce”. Foto 1. Il Simposiarca Mimmo D'Alessio. Foto 2. Accademici e loro ospiti. Foto 3. Il Delegato Nicola D'Auria. Foto 4. La brigata di cucina con il Delegato e il Simposiarca.

Delegazione Londra - riunione conviviale

24 Gennaio 2023, Londra

La prima conviviale del 2023 ha dato inizio alle celebrazioni a Londra dei 70 anni di vita dell’Accademia, fondata il 29 Luglio 1953 dal lungimirante Orio Vergani. La piacevolissima e allegra serata si è tenuta al ristorante IT, locale elegante e alla moda nel prestigioso quartiere di Mayfair; IT è presente anche a Milano, Ibiza, Mykonos e Tulum. Il menu del ristorante è creato con la consulenza dello chef di Ischia Nino Di Costanzo, incontrato dal Delegato Maurizio Fazzari e dalle Simposiarche della serata Elena Parigi e Jacqueline McKay, unitamente allo chef residente Antonio Menichino. Unanimi i complimenti dei presenti sulla freschezza degli ingredienti e originalità della presentazione, il tutto abbinato a ottimi vini. Particolarmente apprezzata la parmigiana di melanzane croccante, piatto forte dello chef Di Costanzo. Un coro di complimenti e applausi ha concluso la serata quando il Delegato ha presentato il piatto dell’Accademia allo chef e al direttore del locale, Emanuele Mollese. I presenti hanno anche ringraziato con un caloroso applauso le Simposiarche che hanno curato l’organizzazione nei minimi dettagli con grande professionalità.

Delegazione Trieste - riunione conviviale

24 Gennaio 2023, Trieste

Gli Accademici di Trieste si sono ritrovati al ristorante Il Melograno, nel Borgo di Città Vecchia, centro storico di Trieste. Il locale è di ampia metratura, accogliente, ben illuminato, essenziale nell'arredo con la cucina in bellavista. La caratteristica peculiare del ristorante si basa sulla scelta accurata delle materie prime e sulla stagionalità dei prodotti. Il servizio scrupoloso e attento con uno staff giovane e gentile. Apprezzamento per l'innovazione, da provare l'eccezionale impasto delle pizze ad alta idratazione chiamate Fra' Gra.

Delegazione Ascoli Piceno - riunione conviviale

22 Gennaio 2023, Ascoli Piceno

  • Parte della sala
  • Il Delegato V. Ricci consegna il piatto dell’Accademia a L. Sestili
  • Accademico Seghetti

Prima riunione conviviale dell’anno presso il ristorante “Enoteca Kursaal”, ultimo vero ristorante storico della città di Ascoli Piceno, molto conosciuto anche al di fuori dei confini cittadini, soprattutto per aver saputo custodire l’antica tradizione della cucina locale non soltanto per le tipicità ascolane, ma anche per la preparazione “all’ascolana” di quegli ingredienti della cosiddetta cucina povera, del “quinto quarto”, vale a dire le parti meno nobili dell’animale, come la trippa, la lingua, ecc. E sono state proprio le appena citate parti minori che hanno costituito gli antipasti nel menu concordato dal Simposiarca Paolo Ulissi con il titolare del ristorante Lucio Sestili. Molto graditi e apprezzati dai partecipanti, insieme agli assaggi di due primi - un’insuperabile pasta e fagioli e rigatoni con ragù di agnello - come anche le altre portate proposte. I vini, altrettanto graditi, sono stati abbinati con maestria dal sommelier Sestili. Nel corso della serata l’Accademico Lucio Seghetti, membro del CSFM, ha letteralmente incantato gli astanti con notizie riguardanti la storia della gastronomia e le portate del menu. Ad allietare il tutto è stata invitata, dal Delegato, la signora Carmelita Galiè che ha declamato con grande professionalità divertenti versi, alcuni pertinenti con il menu, nel gradevole e musicale vernacolo ascolano.

Delegazione Siracusa - riunione conviviale

22 Gennaio 2023, Siracusa

La prima riunione conviviale del 2023 si è svolta presso il ristorante Akademia, in un ambiente accogliente e confortevole caratterizzato da un clima estremamente amichevole e cordiale contornato dal verde rigoglioso delle piante che ben si sposava con il gradevole sottofondo musicale (foto 1 Accademici e ospiti). L’occasione è stata propizia alla neo Delegata Rosalia Maria Sorce per presentare la nuova Consulta in presenza del Coordinatore territoriale della Sicilia Orientale Vittorio Sartorio (foto 2 Delegata Sorce e CT Sartorio; foto 3. Delegata, CT e Consulta). La buona cucina, proposta dalla giovane e promettente chef che ha valorizzato i prodotti del territorio, abbinata ai vini siciliani molto buoni serviti dal maître che ne descriveva dettagli ed origine, assieme al servizio efficace, hanno reso la giornata molto piacevole (foto 4 menu e piatti).

Delegazione Ancona - presentazione volume "Storia della cucina italiana a fumetti"

21 Gennaio 2023, Falconara Marittima

Si è svolta con grandissimo interesse, presso la scuola Media "Ferraris" di Falconara Marittima, nell'ambito del Progetto "Cittadinanza Attiva", la presentazione del Libro "Storia della Cucina Italiana a Fumetti". La presentazione curata dal Delegato di Ancona Sandro Marani, rivolta a tutte le seconde classi dell'istituto, ha suscitato grandissimo interesse ed entusiasmo tra gli alunni e insegnanti. Tantissime le domande di approfondimento e le curiosità tra gli alunni. Grande successo per il libro che è stato molto apprezzato dal dirigente scolastico confermando che sarà inserito nella biblioteca della scuola per futuri ulteriori approfondimenti.

Delegazione Cosenza - riunione conviviale

21 Gennaio 2023, Vaccarizzo di Montalto Uffugo

“La festa del maiale, con i suoi riti, le usanze e i piatti che affondano le radici molto lontano nel tempo, rappresenta una delle più diffuse espressioni di cultura popolare non solo della Calabria ma di gran parte del Paese”. Con queste parole il Simposiarca Accademico Mario Leporace (foto 1) ha introdotto l'evento conviviale del “Maiale in festa” tenuta dalla Delegazione di Cosenza presso la “Dimora Donna Letizia” in Vaccarizzo di Montalto Uffugo. La sapienza delle donne del borgo, trasferita in cucina, ha saputo regalare agli Accademici, per l’occasione particolarmente numerosi (foto 2 e 4), un’esperienza all'insegna della tradizione più genuina in un luogo ricco di suggestioni e di storia, a conferma del fatto che la riuscita di un buon piatto, il più delle volte, risiede nella sua semplicità consolidata dalle tradizioni culinarie dei territori (in foto 3 le titolari mentre illustrano qualche dettaglio delle preparazioni e le origini della dimora storica). La degustazione dei dolci del periodo ha rappresentato un ulteriore momento di condivisione conviviale per l’intera Delegazione di Cosenza (foto 4).

Delegazione Budapest – riunione conviviale

19 Gennaio 2023, Budapest

  • Il Simposiarca Accademico Di Franco e l'Accademica Bindi
  • Il Delegato Michele Fasciano con Accademici e ospiti
  • Il Delegato Fasciano e lo chef Palermo

Appuntamento di alto livello per la prima riunione conviviale del 2023 della Delegazione, organizzata presso la “Trattoria Toscana”, un ristorante presente a Budapest da oltre vent’anni e luogo ideale per chi vuole assaggiare piatti della tradizione toscana rivisitati dalla creatività dello chef Mario Palermo. Il menu concordato con il Simposiarca Paolo di Franco ha suscitato il plauso incondizionato di tutti i presenti per sapiente preparazione, originalità degli accostamenti nel pieno rispetto della tradizione ed assoluta qualità dei prodotti utilizzati. L’Accademica Laura Bindi ha presentato una dotta relazione sul tema “Mangiare equilibrato è oggi possibile? Come comporre un pasto bilanciato”. Servizio eccellente. Ottimi i vini serviti.

Delegazione Mugello - riunione conviviale

19 Gennaio 2023, Vicchio di Mugello

Per la prima riunione conviviale dell’anno gli Accademici si sono ritrovati al ristorante Montelleri a Vicchio di Mugello (FI), dove il cuoco Donato Petri è da tempo conosciuto e apprezzato per la preparazione di piatti semplici, con ingredienti di prima qualità e nel rispetto della tradizione. La magistrale organizzazione della serata si deve alle Accademiche Isabella Lapucci e Lorenzina Baldi che hanno illustrato il percorso di Donato, la storia del locale e le ricette dei piatti proposti, tra cui la farinata di cavolo nero, le polpettine di lesso, l’immancabile tortello di patate e le carni dell’aia utilizzate per la preparazione dei sughi e dei secondi. Il menu scelto, espressione di una cucina che rispecchia il gusto tutto mugellano per le cose semplici e le preparazioni non troppo elaborate, ha riscosso un elevato apprezzamento da parte di tutti gli Accademici. A conclusione della serata molto partecipata è stato consegnato al cuoco il piatto dell’Accademia. Foto 1. L’intervento delle Accademiche Isabella Lapucci (in alto) e Lorenzina Baldi (in basso). Foto 3. I Simposiarchi con la Delegata Monica Sforzini. Foto 4. La consegna del piatto dell’Accademia a Donato Petri. Il menu e alcuni dei piatti serviti.

Legazione Tokyo - cerimonia di consegna Premi nazionali

19 Gennaio 2023, Tokyo

La Legazione di Tokyo ha avuto il privilegio di essere ospitata da S.E. Ambasciatore Gianluigi Benedetti e da sua moglie Sabina D’Antonio in occasione della consegna dei premi annuali. Nel suo discorso introduttivo l’Ambasciatore ha sottolineato la intensa opera divulgatrice dell’Accademia nel trasmettere i valori di quel “Vivere all’Italiana” sempre più apprezzati nel mondo intero, di cui dovremmo essere consapevoli e fieri, così come lo furono negli anni ‘50 Orio Vergani e i fondatori dell’associazione. La Legata Emanuela Orighi ha ricordato l’attenzione che l’Accademia dedica ai professionisti che con competenza contribuiscono a valorizzare la cucina italiana e i suoi prodotti tipici. A questi professionisti sono rivolti i premi conferiti durante la serata. Il premio Nuvoletti è stato attribuito a Noriyuke Koike del ristorante Osteria dello Scudo, il premio Alberini alla salumeria Piatti di Koji Okada, il Diploma di Buona Cucina al ristorante Da Stefano Kagurazaka di Stefano Fastro. A seguire, uno squisito buffet sul tema della Cucina Italiana anni 80 pensato e organizzato dall’ Accademica Onoraria Sabina D’Antonio in collaborazione con lo chef dell’Ambasciata Lionel Ciambellini. I piatti hanno sorpreso e stupito gli ospiti per la grande modernità con i quali sono stati ripensati pur nel rispetto della loro originalità. La Legazione ha consegnato a Sabina il piatto dell’anno in segno di stima per l’instancabile sostegno che riserva alla nostra Associazione.

Delegazione Fermo - riunione conviviale

15 Gennaio 2023, Monte Urano

Riunione conviviale molto partecipata presso l’Agriturismo delle Rose di Monte Urano per esplorare un piatto tradizionale dei pranzi fermani delle feste: l’allesso. Lontani dai bolliti del Nord, nel fermano venivano in genere lessati (non bolliti) galline o i più nobili capponi per ottenere sapidi e delicatissimi brodi cui si attribuivano anche particolari proprietà nutrizionali e ricostituenti. Tutto questo e molto altro ha raccontato il Simposiarca Giuseppe Corvari imbastendo un convivio sul filo della tradizione e della memoria. La Conviviale ha avuto un prologo mattutino quando il dott. Roberto Ferretti, autore del libro “Herbae et Orbi”, ha deliziato i convenuti con una disertazione su “L’erbe troate. Storia di un’antica frequentazione gastronomica” preceduta da una raccolta guidata delle erbe, poi catalogate ed esposte in visione e poi a tavola nel piatto. È seguito l’intervento del dott. Giuseppe Iacchia sulle problematiche dell’avicoltura e delle ripercussioni sulle nostre tavole. A tavola gli Accademici hanno ritrovato con piacere il gusto dell’allesso e dei piatti ad esso affini e hanno apprezzato le sottili differenze fra il brodo di gallina e il più dolce e grasso brodo di cappone. Grande apprezzamento dei convenuti per la qualità della carne ma anche per l’amarognolo dei rugni e le più ambili erbe raccolte in mattinata. Alla zuppa inglese e vino cotto il Simposiarca ha voluto aggiungere a sorpresa le sfrappe, anticipatrici del prossimi incontro sul tema del Carnevale.

Delegazione Borgo Val di Taro - riunione conviviale

14 Gennaio 2023, Solignano

La riunione conviviale del mese di gennaio costituisce un tradizionale appuntamento nel panorama della cucina parmense con la celebrazione de "La Maialata", dedicata alle nobili carni suine. Al convivio presso la Trattoria da Gelsy hanno partecipato, su invito della Delegazione di Borgo Val di Taro, il Delegato di Salsomaggiore Terme Roberto Tanzi e i suoi Accademici Ornella Gallesi e Sergio Gatti. I piatti preparati a tema e, con cura, da Gelsy - cuoca cui è stato riconosciuto il premio Nuvoletti - hanno riscosso l'assoluto apprezzamento da tutti i presenti. Una cucina che, pur semplice, valorizza un prodotto del territorio e si caratterizza quale espressione di una cultura locale nel rispetto delle tradizioni di questo scorcio di Appennino. Il menù prevedeva assaggi di prosciutto crudo, salame e torta fritta; e poi salame fritto, polentina stesa in sugo di salamino, fegato in retella, tagliatelle con ragù di maiale, cotiche con fagioli, costine con verze, cotechino con purè e infine piedini e ossa. A conclusione, zabaione caldo al cucchiaio.

Delegazione Pescara - riunione conviviale

14 Gennaio 2023, Pescara

L’anno accademico della Delegazione pescarese si è aperto con il festeggiamento di Sant’Antonio Abate, in una riunione conviviale che si è svolta al Sea River, sul lungofiume di Pescara. Come tradizione vuole, per celebrare il Santo patrono dei macellai, dei contadini e degli allevatori, leit motiv del simposio è stato la carne di maiale, e in particolare Sua Maestà la porchetta, oggetto di una appassionante relazione dell’Accademico trevigiano emembro del Centro Studi “Franco Marenghi” Giancarlo Saran. Non è mancato un momento poetico con una lettura del sonetto che Gabriele d’Annunzio dedicava a Giacomo Acerbo, ringraziandolo per avergli fatto dono di una porchetta che gli rievocava profumi domenicali pescaresi. Nel corso della conviviale, la porchetta è stata degustata in quattro declinazioni regionali: la siciliana di Caronia, la laziale di Ariccia, la umbra di Grutti e, per finire, quella abruzzese di Torrevecchia Teatina, tagliata e servita personalmente dal pluripremiato maestro porchettaio Nicola Genobile di Torrevecchia Teatina. La riunione è stata anche l’occasione per ufficializzare l’ingresso del neo Accademico Alberto Massignani che ha ricevuto le insegne dal vice Presidente vicario Mimmo D’Alessio. Foto 1. Accademico Massignani con il Delegato Fioritoni e il vice Presidente vicario D’Alessio. Foto 2. Il maestro porchettaio Nicola Genobile con il Delegato. Foto 3. L’Accademico Giancarlo Saran offre un piatto tipico trevigiano all’Accademico pescarese Massimo Di Cintio.  Foto 4. Il menu.

Delegazione Canicattì - presentazione volume "Storia della cucina italiana a fumetti"

23 Dicembre 2022, Canicattì e Naro

  • Foto 2. In alto da dx. Relatrice Montana Lampo; il sindaco di Canicattì Corbo; la Delegata Cartella; la docente Cardillo. In basso da dx. Montana Lampo, Delegata Cartella, Sindaco di Naro Brandara; la docente Terranova.
  • Da dx. la relatrice Montana Lampo; il sindaco di Canicattì Corbo; la Delegata Cartella; la docente Cardillo; l'Accademica di Canicattì G. Cartella

Una tappa importante del progetto didattico-culturale dell’II.SS. “Galilei” di Canicattì è quello relativo all’”Educazione alimentare e alla sostenibilità” le cui docenti referenti sono la prof.ssa Concetta Cardillo, per la sede di Canicattì, e la prof.ssa Romina Terranova, per quella di Naro. In questo contesto sono state organizzate due giornate per la presentazione del libro “Storia della cucina italiana a fumetti - dalle tagliatelle etrusche al tiramisù”, il 22 dicembre nella sede di Canicattì e il 23 in quella di Naro. Alla presenza dei Sindaci, il rag. Vincenzo Corbo (Canicattì) e la dott.ssa Maria Grazia Brandara (Naro), è intervenuta la prof.ssa Rosa Cartella nella duplice veste di Dirigente Scolastico dell’Istituto e di Delegata AIC di Canicattì. Nel suo intervento ha presentato agli alunni delle due sedi scolastiche l’Accademia e i suoi obiettivi. In entrambi gli incontri sono intervenuti il dott. Francesco Nicoletti, Assessore alla crescita territoriale di Caltanissetta, promotore della Dieta Mediterranea in Sicilia e del “Primo Parco Mondiale dello stile di vita mediterraneo”, e la prof.ssa Concetta Montana Lampo, docente collaboratore del Dirigente Scolastico che ha relazionato magistralmente sul libro. Nella sede di Naro è stata allestita una mensa medievale e interpretato dagli alunni un intermezzo musicale di danze medievali con costumi d’epoca. Con riferimento alla seconda parte del libro, nella sede di Canicattì sono stati preparati e degustati due prodotti legati alla festività del Natale: il torrone e il pandoro. A conclusione la distribuzione del volume.

Delegazione Milano Duomo - presentazione del volume "Storia della cucina italiana a fumetti"

20 Dicembre 2022, Milano

In rappresentanza della Delegazione Milano Duomo, la Delegata Maria Luisa Mandelli e la Vice Delegata Marisa Zipoli, hanno presentato l'edizione italiana del volume Storia della Cucina Italiana a fumetti al Preside della St. Louis School di via Caviglia a Milano, Mr. Jake Burnett. La scelta della scuola è stata determinata dalla presenza di un gran numero di allievi stranieri. È sembrato un buon obiettivo quello di informare non solo alunni e famiglie italiane, ma anche quelle straniere sul contesto gastronomico relativo al Paese in cui stanno vivendo anche alla luce della decisione di pubblicare il lavoro in diverse lingue oltre all’italiano. Mr. Burnett si è mostrato molto interessato all'iniziativa di cui ha compreso appieno la finalità culturale insieme alla necessità di promuovere tra i giovani i valori della cucina italiana e ha accettato con entusiasmo e riconoscenza la proposta di dotare le biblioteche delle singole classi, oltre che la biblioteca centrale della scuola, del volume edito dall'Accademia. Alla consegna dei volumi, avvenuta successivamente, erano presenti allievi di 11/12 anni che hanno apprezzato non solo il tema generale - come dagli Etruschi a oggi la cucina italiana sia divenuta l’eccellenza riconosciuta in tutto il mondo - ma i singoli argomenti proposti dal volume e la grafica accattivante e vicina alla loro sensibilità. Con grande entusiasmo si sono impegnati a diffonderne il contenuto ai compagni delle rispettive classi e anche in famiglia ai genitori.

Delegazione Verona - riunione conviviale

20 Dicembre 2022, Illasi

Villa Perez Pompei Sagramoso ha accolto la Delegazione di Verona, per la cena degli auguri, all’interno delle serre in cui nei mesi invernali venivano conservate le Cedrare (piante di agrumi). L’attenta regia della Simposiarca Giulia Zambon, in perfetta armonia con lo chef Marcantonio Sagramoso, ha reso il convivio un evento di grande spessore accademico. Un’esperienza unica, impreziosita dal menu attento al territorio, in perfetto connubio con i vini veronesi degustati.

Delegazione Messina - riunione conviviale

19 Dicembre 2022, Milazzo

La Conviviale per lo scambio degli auguri ha registrato una larghissima partecipazione di Accademici presso il ristorante La Muciara di Milazzo (Foto 1), allocato in una antica tonnara, presso il quale gli Accademici hanno degustato  un menu di magro caratteristico della cena di “Vigilia” , introdotto dal Delegato e illustrato, nella sua base culturale e cucinaria, dal Simposiarca Tommaso Faranda (Foto 2). Il guidoncino dell’Accademia è stato consegnato al titolare Daniele Giardina e allo chef Enrico Bassi presso la barca del rais della tonnara dalla cui denominazione dialettale il ristorante prende il  nome (Foto 3). La festosa foto di gruppo testimonia il clima augurale che ha caratterizzato la serata (Foto 4).