Tu sei qui

Dalle Delegazioni

Legazione Fortaleza - riunione conviviale di inaugurazione

14 Settembre 2022,

Riunione conviviale inaugurale della neo costituita Legazione di Fortaleza presso il ristorante La Bella Italia. Erano presenti tutti gli Accademici, impegnati nella loro prima valutazione congiunta di un ristorante. L'occasione è stata propizia per conoscersi e scambiarsi esperienze e contatti, creando così un'atmosfera familiare e di complicità nell'ambito dell'enogastronomia italiana in un paese estero. Il ristorante è stato scelto in quanto ha vinto le ultime 3 edizioni del concorso "Melhores Sabores da Cidade", nella categoria miglior ristorante italiano della città di Fortaleza. Quest'anno ha inoltre vinto il locale concorso "Pizza Fest International" nella categoria miglior pizza napoletana. Un sentito ringraziamento da parte della Legazione al titolare Luca Lunghi e tutto il suo team per l'impegno e la professionalità dimostrati in occasione dell’evento.

Delegazione Siracusa – riunione conviviale

13 Settembre 2022,

Simposio di fine estate della Delegazione di Siracusa presso il ristorante “Cortile Spirito Santo” di Palazzo Salomone-Luxury Suites in Ortigia. Ha avviato la serata il Delegato Angelo Tamburini con i saluti alle proprietarie Elisa Di Giorgio e Simona Castelluccio e, a seguire, al Simposiarca Enrico Maggi (in foto 1 con Delegato) che ha curato la sintonia delle pietanze in tavola con l’interessante tema trattato: “UMAMI: il quinto gusto”. Il termine UMAMI, in Fisiologia della Nutrizione, definisce il quinto gusto (oltre a: dolce, salato, aspro e amaro) e si basa sugli studi avviati nel 1908 in Giappone dallo scienziato Kikunae Ikeda, prof. di Chimica all’Università Imperiale di Tokyo: “un gusto sapido, piacevole e buono: presente soprattutto nelle carni, il formaggio e alimenti lungamente stagionati: pomodoro maturo seccato al sole, funghi porcini secchi, la colatura di alici (il garum) ed altri elementi ricchi di proteine.” La relazione di Enrico Maggi ha riscosso l’applauso dei presenti e i complimenti del Delegato. Le pietanze proposte con attenzione e professionalità dal maître Mariano Luca e artisticamente realizzate dallo chef  Giuseppe Torrisi: vitellina e tonno rosso, salsa tonnata con caviale di tartufo, cappero di salina fritto e salsa Kabayaki; tagliolini freschi cotti in aglio, olio e peperoncino, pesto di finocchietto selvatico, gambero rosso di Mazzara del Vallo, bottarga, colatura di alìci e salsa garum; filetto di dentice in crosta di olive, su spinaci, verdure di stagione, frutti di mare e salsa champagne; dessert dello chef con salsa ai frutti di bosco. In abbinamento, i vini proposti dal sommelier Fabio d’Urso. Infine la consegna del guidoncino da parte del Delegato Angelo Tamburini con un lungo e convinto applauso degli Accademici.

Delegazione Utrecht - riunione conviviale

10 Settembre 2022,

Dopo una visita guidata alla storica città di Wijk bij Duurstede, la Delegazione ha visitato, per la prima volta, il ristorante “Sempre Lui”. Chef e patron Davide Brüggeman che ha deliziato gli ospiti con un ottimo arancino di riso ai fungi e tartufo, squisito e ben caldo. Le altre portate: ravioli al burro e salvia, spezzatino, polenta fritta e, per concludere, un semifreddo molto apprezzato per la sua delicatezza e cremosità. Vini eccezionali e presentati con professionalità dalla proprietaria e maître Laura Meyer. Serata speciale per la Delegazione - a cui è stata riservata per l'occasione una sala del ristorante -  per la consegna delle insegne all’Accademica onoraria Enrica van der Avort-Panigo (in foto 1 con il Delegato Spada) e al neo Accademico John van den Berg (in foto 2 con il Delegato).

Coordinamento Territoriale Abruzzo – evento

4 Settembre 2022,

I meravigliosi ambienti del Santuario di S. Maria dei Lumi a Civitella del Tronto hanno ospitato la II edizione di “Accademia in Famiglia”, l’iniziativa del Coordinamento Territoriale Abruzzo dell’AIC. Dopo i graditi saluti della Sindaco di Civitella del Tronto, Cristina Di Pietro, del Delegato di Teramo, Claudio D’Archivio, del Rettore del Santuario, padre Ugo Terreri, è seguito il primo momento culturale con il convegno “Le cucine di confine” introdotto dal CT Abruzzo Nicola D’Auria e moderato dal Delegato dell’Aquila Demetrio Moretti (D’Auria e Moretti in foto 1). Nel corso dell’evento il folto pubblico ha potuto ascoltare le interessanti relazioni dello storico Sandro Galantini e della sociologa Eide Spedicato. Alla professoressa Spedicato (foto 2) i numerosi presenti hanno tributato un lunghissimo applauso che ha accompagnato uno specialissimo dono. Le conclusioni del convegno sono state affidate al Vice Presidente vicario Mimmo D’Alessio (foto 3). Non sono mancati, ovviamente, i saluti portati dai Delegati o dai loro rappresentanti presenti al convegno (foto 4: il pubblico con i Delegati abruzzesi).  Allegria e spirito d’amicizia hanno poi colorato e movimentato il momento conviviale, organizzato nel refettorio conventuale. La comitiva si è poi riunita nella chiesa del convento per ascoltare la riflessione spirituale su "Monasteri senza confine" fatta dal sacerdote cappuccino, Emiliano Antenucci, Rettore del Santuario avezzanese della Madonna del Silenzio e Accademico. La giornata, unanimemente apprezzata perché capace di coniugare cultura, sapori e spiritualità, vissuti nel segno dell’amicizia e della condivisione, si è conclusa con la partecipazione alla Santa Messa celebrata da Padre Ugo Terreri.

Delegazioni Losanna-Vennes e Suisse Romande – riunione conviviale

31 Agosto 2022,

Gradevole, succulenta e gioiosa riunione conviviale organizzata congiuntamente dalle Delegazioni della Suisse romande e di Losanna-Vennes al ristorante “Magna Grecia” di Guido Quintino (Renens, Vaud). Serata in onore della cucina tradizionale della Sicilia, preparata da una brigata di cucina motivata, fiera delle proprie origini siciliane, e servita da una brigata di sala efficiente, sorridente e ben coordinata da Domenico Niglia. Guido Quintino è stato affiancato in cucina dallo chef Domenico Gurnari del ristorante “Côté Jardin” del Palace Hotel di Losanna. Dopo i cenni storici sulle vivande presentate da Mara Marino (Segretaria della Delegazione della Suisse Romande) e, dopo la presentazione degli ospiti e la relazione sulla cucina tradizionale siciliana del Delegato di Losanna-Vennes Alessandro Caponi, il menu è stato apprezzato unanimemente, con vivaci scambi ai tavoli che hanno preparato il rituale della critica alla fine del convivio, applaudita a più riprese. La Delegata Zena Marchettini-Jeanbart ha consegnato al ristorante il guidoncino dell’Accademia, largamente meritato.

Delegazione Imola - riunione conviviale e consegna Diploma di Buona Cucina

23 Agosto 2022,

Anche la ristorazione contribuisce a far sempre più apprezzare ed amare il borgo antico di Dozza, uno dei più belli d’Italia. L’offerta è ben variegata, con attenzione alla rintracciabilità degli ingredienti, con un buon rapporto medio di qualità/prezzo. E la Delegazione di Imola dell’Accademia Italiana della Cucina, nel far sentire la sua vicinanza a chi opera con passione nella ristorazione dozzese, ha consegnato la sera del 23 agosto il Diploma di Buona Cucina al ristorante La Bottega gestito dal cuoco Pierpaolo Nanni, segnalato nella "Guida ai Ristoranti" dell'Accademia con tre tempietti. La cerimonia di consegna è avvenuta al termine di un convivio degli Accademici premiato da una piacevole proposta estiva di piatti di mare dove la delicatezza e i sapori hanno confermato l’alta qualità delle preparazioni della cucina di Nanni.  

Delegazione Ascoli Piceno - riunione conviviale

12 Agosto 2022,

La Delegazione di Ascoli Piceno ha rispettato anche quest’anno l’attuazione della tradizione della “Pizzettata” che il Delegato Vittorio Ricci ha instaurato tempo fa dopo il riconoscimento dell’UNESCO, nel 2017, de "L'arte tradizionale del pizzaiuolo napoletano” come “patrimonio culturale immateriale dell’umanità”. Quest’anno si è celebrato l’evento, con grande successo di presenze e con gradimento unanime dei vari tipi di pizza, presso una pizzeria proposta dal Simposiarca Tiziano Palma, denominata “Paglià, pizza e fichi” in località Pagliare di Spinetoli (Ascoli Piceno) che lavora esclusivamente con ingredienti freschi genuini, molti dei quali prodotti in appezzamenti di terreno di proprietà, disdegnando prodotti industriali in scatola. Ad assaporare i tanti tipi di pizza in menu, magnificamente e sapientemente elaborati dai cuochi Isaia D’Angelo, Gabriele Eusebi e Franco Pizzingrilli, oltre agli Accademici erano presenti anche il Sindaco di Spinetoli, ing. Alessandro Luciani, e un’Accademica d’eccezione, la Delegata di Sofia (Bulgaria) Penka Nesheva che ha gradito molto le varie portate e apprezzato l’iniziativa annuale della Delegazione dedicata alla pizza (foto 1 da sinistra: il Sindaco Luciani, il Simposiarca Palma, il Delegato Ricci, la Delegata Nesheva). Al termine della serata, il Simposiarca ha voluto donare a tutti gli astanti un’ampolla con olio prodotto da un frantoio del territorio marchigiano.

Delegazione Chieti - riunione conviviale

8 Agosto 2022,

Per la tradizionale "Conviviale degli Sfigati di Ferragosto" che ogni anno riunisce gli Accademici teatini e i loro ospiti alternativamente al mare o in montagna, la Delegazione di Chieti ha scelto il luogo più in alto possibile dell'intero territorio: il Rifugio "Bruno Pomilio", a 1988 metri di altitudine, di fronte ad una terrazza panoramica da dove poter ammirare tutta la costa abruzzese. Davanti all'immensità del panorama e nonostante i 16 gradi esterni, i commensali sono stati accolti dalla "pizza fritta" con il vino e gassosa, tipici degli "Sfigati di Ferragosto". All'interno del rifugio, il Simposiarca Antonello Antonelli insieme ai gestori Roberto e Francesco D'Emilio ha presentato una selezione dei piatti serviti agli scalatori che transitano per la struttura, di proprietà del Club Alpino Italiano, tra cui la zuppa "abbottapezzente", vera chicca della montagna teatina. Ad allietare la serata, magistralmente condotta dal delegato Nicola D'Auria, la relazione del vice Presidente vicario Mimmo D'Alessio sulla "Montagna delle Tentazioni" e l'intervento canoro di un ospite speciale, il tenore Piero Mazzocchetti. Foto 1. Il vice Presidente vicario D'Alessio propone la sua relazione. Foto 2. Il Delegato D'Auria consegna la vetrofania dell'Accademia alla brigata di cucina. Foto 3. Il Simposiarca Antonelli presenta i piatti. Foto 4. Il tenore Piero Mazzocchetti incanta i presenti con l'aria "Nessun dorma" dalla "Turandot" di Puccini.

Delegazione Cortina d'Ampezzo - riunione conviviale

4 Agosto 2022,

La Delegazione di Cortina d’Ampezzo prosegue il percorso dedicato alla cucina dei rifugi: il 4 agosto si è riunita presso il rifugio Averau, situato a 2413 m di altitudine. Immersi in un paesaggio fuori dal tempo, Accademici e ospiti hanno potuto godere, durante l'aperitivo in terrazza, di un tramonto spettacolare sulla forcella Averau, il cui panorama spazia su più versanti. Il tema della serata, proposto dal Simposiarca Luca Baldi in collaborazione con l’Accademica Paola Franco, era “La Tavola della Guida Alpina: com’era, com’è”.  Il rifugio appartiene dagli anni ‘70 alla famiglia Siorpaes che tutt’ora lo gestisce con l’attuale nome: il proprietario e gestore è diretto discendente dell’alpinista Santo Siorpaes (1832-1900), celebre Guida Alpina ampezzana ricordata in un affresco su una delle pareti dell’edificio.  Nel corso del tempo molto è cambiato nella cucina del rifugio che, accanto ai sempre graditi piatti della tradizione, affianca raffinate ed esotiche preparazioni con ingredienti che vengono da lontano. Foto 1. L'Accademica Paola Franco con la Delegata Monica De Mattia e il Vice Delegato Diego Dipol. In foto 2. La Delegata De Mattia e il Vice Delegato di Trieste Enrico Pobega. Foto 3. La Delegata, Sandro e Matteo Siorpaes e la brigata di cucina; foto 4 le pietanze servite.

Delegazione Fermo - evento conviviale

4 Agosto 2022,

Azzeccata la proposta della Simposiarca Caterina Testa di far visita ad una delle tante Cantine del Fermano che offrono ottimi prodotti a produzione locale. La scelta è ricaduta sulla Cantina Castrum Morisci di Moresco dove, ai sette vini in degustazione, sono stati abbinati i piatti più tipici della tradizione culinaria locale. I numerosi Accademici, sotto la guida del proprietario Luca Renzi, si sono ritrovati nel tardo pomeriggio per una visita alla vigna pronta per la raccolta, per poi proseguire nei locali della cantina dove grande curiosità hanno destato le anfore di affinamento e tutto il processo di vinificazione. Il successivo convivio si è svolto all’aperto nel cortile della Cantina appositamente allestito. Lo stesso Luca Renzi si è occupato della presentazione dei sette vini, introdotti ognuno dalla lettura di aforismi in tema e accompagnati dalle pietanze, il tutto con grande apprezzamento dei convenuti in un clima di gioiosa convivialità. Dopo i saluti del Delegato, la Simposiarca ha presentato il convivio cui è seguita l’interessante relazione sul vino e sul “bere informato e consapevole” tenuta dagli ideatori di Wine Salade. Ad impreziosire la serata, un suonatore di organetto che ha accompagnato la parte centrale dell’incontro con le note del Saltarello Marchigiano. Graditissimi ospiti, il Prefetto dott.ssa Vincenza Filippi e consorte e il vice sindaco di Moresco Marzia Fares e consorte. In chiusura, i ringraziamenti del Delegato ai titolari della Cantina per l’accoglienza e soprattutto a mamma e suocera per le preparazioni che hanno saputo riproporre sentori e aromi della più vera tradizione con l’auspicio che simili eventi diventino attività complementari per le Cantine del Fermano.

Delegazione Albenga e Ponente Ligure - riunione conviviale

29 Luglio 2022,

Ricordando Massimo Alberini e Silvio Torre che molto hanno scritto su questo argomento, la Delegazione di Albenga e del Ponente Ligure ha organizzato una riunione conviviale dedicata alla pasta secca. Una tradizione secolare lega questa zona ad un elemento fondamentale della cucina italiana che ha nutrito generazioni di persone e ha dato lavoro a tantissime operaie e operai che hanno reso la pasta secca ligure una delle migliori in assoluto. La cena si è svolta al Pernambucco di Albenga e ha visto la presenza di numerose Delegati: Maria Luisa Bertotto (Biella), Isabella Jone Beretta (Bolzano), Giuseppe Ghiglione (Riviera dei Fiori), Piero Spaini (Novara) e del Segretario del Centro Studi "Franco Marenghi" Elisabetta Cocito. Una sua relazione con altre due dell’Accademico onorario e membro del Centro Studi Territoriale Liguria, Pier Franco Quaglieni, e del Delegato Roberto Pirino, hanno preceduto una cena filologicamente impeccabile che ha entusiasmato i presenti per la sua semplice freschezza. Trenette al pesto da manuale cosi come le penne cozze e vongole. Servizio e vini ottimi per una serata che resterà nella storia della Delegazione, tenuta a battesimo qualche anno fa dal Presidente Paolo Petroni in questo stesso ristorante. Foto 1. Da sinistra: E. Cocito, R. Pirino, I.J. Beretta, G. Ghiglione, M.L. Bertotto, P. Spaini. Foto 2. Segretario Centro Studi Elisabetta Cocito, Delegato di Albenga e del Ponente Ligure Roberto Pirino.

Delegazione Versilia Storica - riunione conviviale

25 Luglio 2022,

Come ormai consuetudine da alcuni anni, la Delegazione visita uno dei tanti stabilimenti balneari della costa versiliese per la riunione conviviale di luglio. Il Segretario e Simposiarca Bruno Toni, per l’occasione, ha individuato il Bagno Montecristo di Ponente, che affonda le sue radici ai tempi dei Savoia. Gli attuali proprietari Anna, Nicola ed il figlio Samuele lo gestiscono con lo stesso impegno e amore dei propri avi. Una spiaggia curata, il mare e uno splendido tramonto hanno fatto da sfondo al convivio. Dopo aver assaporato dei piccoli appetizer offerti dai proprietari, la Delegata Anna Ricci ha aperto la riunione con il tradizionale rintocco della campana dell’Accademia. È stata poi presentata la nuova Accademica Francesca Arquint che ha ricevuto le insegne accademiche (foto 1 con il Segretario e la Delegata) e sono seguiti i saluti ai convenuti e la presentazione del menu (foto 2). Molto apprezzato l’antipasto, un cestino croccante di gamberetti di fondale ed anellini di cipolle, meritevole di un bis. A seguire Gazpacho con burattina ed acciughina del Cantabrico; gnocchetti di patate con frutti di mare ai fiori di zucca; su richiesta il Baccalà alla livornese piatto tipico della zona preparato rispettando i dettami della tradizione. A conclusione, semifreddo al pistacchio (tutti i piatti in foto 4). Una piacevole conviviale, per l’atmosfera e per l’accuratezza e la professionalità della preparazione dei piatti, che si è conclusa con la consegna ai proprietari, allo chef Andrea e all’aiuto cuoco Manjolo, di alcune pubblicazioni dell’Accademia (foto 3).

Delegazione Ascoli Piceno - riunione conviviale

22 Luglio 2022,

Anche per combattere la calura che in questi giorni imperversa su tutta la penisola, la Delegazione di Ascoli Piceno ha pensato bene di organizzare la seduta conviviale di luglio pressoché in riva al mare Adriatico di San Benedetto del Tronto, presso lo chalet “La lancette”. Il locale è abbastanza raffinato nel suo arredamento pur appropriato alla spiaggia prospicente. Viene gestito dalla figlia del fondatore Giorgio Papetti, Marilena, e dal marito Franco Neroni. Le vivande servite sono state preparate dalla signora Marilena e dallo chef Marco Pignati, secondo i precisi dettami della cucina locale, come il “pesto azzurro” che è una sorta di battuta al coltello di pesci azzurri, come lo sgombro e le alici, molto appetitoso e molto apprezzato da tutti i commensali (foto 1, un momento conviviale). Tra gli ospiti erano presenti alcuni Accademici provenienti da Delegazioni diverse, come l’Accademica di Teramo Silvana Di Giovanni Lamberti e l’Accademico Paolo Scarcella, proveniente, con la compagna Milena, dalla Delegazione di Messina. La serata è proseguita con vere e proprie lezioni inerenti alla pesca locale e alle varie ricette dei vari tipi di pesci dell’Adriatico con cui la signora Marilena (foto 2), con grande disponibilità, ha intrattenuto gli interessati partecipanti. In chiusura, un piacevole siparietto musicale che il marito Franco ha offerto cantando alcune romanze, con grande professionalità (foto 3). Il tutto con sincero apprezzamento dei partecipanti, per la frescura naturale e, soprattutto, per i ghiotti e prelibati piatti serviti. Foto 4. La consegna del guidoncino ai titolari da parte del Delegato Vittorio Ricci.

Delegazione Colonia - riunione conviviale

21 Luglio 2022,

Una serata ricca di gusto e cultura organizzata dalla Delegazione di Colonia presso il ristorante “Davide” di Davide Vicario (foto 1 Accademici a tavola). La riunione conviviale organizzata dal Simposiarca Natale Di Rubbo ha avuto come tema “La cultura e la gastronomia siciliana”. È stato ricordato come millenni di storia e di influenze culturali di vari popoli hanno cesellato una cultura culinaria unica al mondo unendo e armonizzando ingredienti molto diversi fra loro. Il cuoco, Salvatore Cipriano, originario di Barcellona Pozzo di Gotto (ME), ha scelto per gli Accademici piatti tradizionali siciliani a base di pesce, molto gustosi, in abbinamento a maestosi vini bianchi. La cena è iniziata con una selezione di antipasti che includeva arancine, sarde a beccafico e parmigiana, accompagnati da un vivace Bianco di Nera. A seguire: spaghetti alla palermitana e busiate con pesto alla trapanese, annaffiati da un profumatissimo Terra della Baronia (foto 2); involtini di pesce spada e involtini di tonno con contorno di caponata, accompagnati da un fruttato Maria Constanza. Infine, come dolce, la regina della pasticceria siciliana: una meravigliosa cassata presentata direttamente dal cuoco (foto 3). Ogni piatto è stato preceduto da una descrizione delle sue origini, della preparazione e degli ingredient base. Una serata resa memorabile anche dall’accoglienza e cortesia del personale del ristorante che ha rappresentato appieno l’ospitalità tipica siciliana (foto 4. Il Delegato Vincenzo Pennetta consegna al titolare e allo staff la vetrofania AIC).

Legazione di Osaka e del Kansai - riunione conviviale

18 Luglio 2022,

La terza riunione conviviale della Legazione di Osaka e del Kansai si è tenuta al ristorante Casareccio di Amagasaki sullo stile del "giropizza". Il locale, gestito da italiani e molto vicino alla stazione di Mukonoso, serve pizza romana e piatti tradizionali della cucina romana. La cucina è molto sostanziosa e di buona qualità e il ristorante impiega numeroso personale italiano. Un posto da consigliare per un pasto "casual" ma di soddisfazione. Il servizio è abbondante e l'accoglienza calorosa. I 22 partecipanti hanno ascoltato dal Simposiarca Francesco Santi Formiconi la storia della pizza le sue principali caratteristiche organolettiche. Foto 1. Il Console Italiano ad Osaka Marco Prencipe (destra), il Legato di Osaka Francesco Santi Formiconi (sinistra) e l'Accademica Risa Komeda (centro). Foto 2. Accademici e ospiti. Foto 3. Insegna del locale. Foto 4. La pizza ortolana.

Delegazione Mugello - riunione conviviale

16 Luglio 2022,

Per la riunione conviviale dei saluti prima della pausa estiva la Delegazione ha scelto il ristorante I Diacci, a Palazzuolo sul Senio (FI), situato all’interno di un rifugio immerso nelle foreste intatte dell’Appenino tosco-romagnolo. Il Simposiarca Renzo Bartoloni ha curato nei particolari il menu (foto 1) e ha illustrato ai presenti come fino alla metà del secolo scorso, quando è avvenuto lo spopolamento delle montagne, al posto del bosco attuale vi fosse un grande podere ove venivano coltivati cereali e patate e si allevavano bovini e ovini. Gli Accademici, all’ombra di faggi e abeti (foto 2 un momento conviviale), hanno potuto apprezzare i piatti preparati con cura e passione da Nadia Begliomini e da Francesca Tagliaferri, espressione di una cucina locale semplice e casalinga. Il convivio si è concluso con la consegna del guidoncino alle cuoche e di alcune pubblicazioni al gestore (Foto 1 da sinistra: le cuoche Francesca Tagliaferri, Nadia Begliomini, la Delegata Monica Sforzini, il gestore Francesco Ricci e il Simposiarca Renzo Bartoloni). Dopo il pranzo sono stati visitati un antico mulino lungo il fiume Rovigo e un essiccatoio di marroni, per poi terminare con una breve sosta presso le incantevoli cascate dell’Abbraccio.

Delegazione Messina - riunione conviviale

14 Luglio 2022,

“Fish Tasting Caravello” è il giovane punto di ristorazione e degustazione annesso alla Pescheria Caravello di Milazzo, attiva da tre generazioni nel commercio del pesce del mare di Sicilia, visitato dalla Delegazione prima della pausa agostana. Gli Accademici sono stati accolti in tre tavoli elegantemente apparecchiati (foto 1) e il Delegato (foto 2) ha introdotto la riunione conviviale il cui menu è stato illustrato dal Simposiarca Tommaso Faranda (foto 3 con la rappresentante della proprietà Rita Maio). Il Simposiarca ha evidenziato la filosofia delle accurate preparazioni cucinarie basate su materie prime di eccellente qualità, fra cui spiccano il delicatissimo baccalà a vapore e il raro, antico e variopinto gelato. La consegna del piatto d’argento dell’Accademia alla eccellente squadra di sala e allo chef Carmelo Insana con i suoi collaboratori (foto 4) ha suggellato l’apprezzatissimo convivio, arricchito dal graditissimo piccolo omaggio floreale alle signore da parte di Rita.      

Delegazione Val d'Ossola - riunione conviviale

14 Luglio 2022,

A Toceno, nella valle Vigezzo, in pieno centro storico, dal 2020 si trova il ristorante “la Locanda”, in una casa del 1800 ristrutturata in tipico stile ossolano. Il giovanissimo chef Norman, aiutato in sala dalla fidanzata Elisabetta, propone nel menu diversi piatti della tradizione locale, adeguandoli ai tempi attuali, con semplicità e buon gusto. Per la riunione conviviale della Delegazione locale, lo chef ha proposto, come benvenuto, le immancabili bollicine con stuzzichini di salame e formaggio prodotti in valle, seguiti dall’antipasto tipico per eccellenza: prosciutto di Vigezzo con burrata e chips di pane nero di Coimo. Come primo piatto gnocchi di ricotta e spinaci, scaglie di parmigiano e burro e, a seguire, un piatto gustoso e delicato: aletta di vitello cotta a bassa temperatura con purea di sedano rapa e verdure di stagione. Per finire, una golosa cheesecake al pistacchio. La piccola sala completamente a disposizione degli Accademici ha permesso di trascorrere una riunione conviviale molto piacevole e in totale serenità. A fine serata Norman ed Elisabetta si sono intrattenuti con gli Accademici, raccontando di una sorprendente realtà locale fatta di giovani loro coetanei che hanno avviato diverse attività di coltivazione e allevamento con le quali collaborano, compresa la produzione del primo gin ossolano prodotto con ingredienti locali, offerto dai gestori, molto apprezzato e gradito. La serata si è protratta oltre la mezzanotte, con la convinzione che la disponibilità, l’entusiasmo e la positività dimostrati da questi giovani saranno la garanzia per il futuro della cucina Italiana. Foto 1. Il delegato Paolo Rossi consegna allo chef la rivista dell’Accademia e la vetrofania. Foto 2. La tavolata con Delegato e vice Delegato. Foto 3 e 4. Le portate.

Delegazione Valdarno Fiorentino - riunione conviviale

14 Luglio 2022,

Per la riunione conviviale di luglio, la Delegazione del Valdarno Fiorentino si è ritrovata al ristorante Podere San Giusto, all’interno di un agriturismo immerso nella splendida campagna di Figline e Incisa Valdarno. Lo chef del ristorante, Federico Nencini, insieme ai Simposiarchi Roberta Ceppatelli e Giovanni Gerini, ha preparato un menu della tradizione toscana molto apprezzato sia nella qualità sia nella presentazione. Dopo l’aperitivo, servito con un assortimento di bruschette, focacce, salumi e verdure in pastella, si sono susseguiti: spaghetti alla chitarra con zucchini, pancetta croccante, timo e mandorle tostate, rosticciana disossata ripiena con il suo filetto alle erbe aromatiche al forno, verdure dell’orto, pesca all’alchermes con gelato alla vaniglia (foto 3 e 4). L’utilizzo di vassoi e terrine preparati per due persone ha favorito la spettacolarità degli impiattamenti e la convivialità tra i commensali. Tutto il menu ha ottenuto una valutazione ottima (foto 1, il momento della compilazione delle schede) . Al termine della serata il Delegato Sandro Fusari, insieme ai Simposiarchi, ha voluto ringraziare la famiglia Nencini con alcuni volumi personalizzati dell’Accademia (foto 2). Dopo il suono della campana sono seguiti i tradizionali saluti e auguri per le imminenti vacanze estive.

Delegazione Carpi-Correggio - riunione conviviale

13 Luglio 2022,

Riunione conviviale suggestiva organizzata dalla Delegazione Carpi-Correggio presso il ristorante “La tigella dei Pico”, al piano terra della ricostruita torre del castello di Mirandola - che ha subito i danni del terremoto del 2012 - a testimonianza della capacità del territorio di rispondere alle avversità (foto 1). Il Simposiarca Marco Catellani ha presentato il convivio in modo impeccabile con il supporto della titolare Simona che ha ricevuto le insegne accademiche per l’ospitalità e per il menu estivo eccellente (la titolare e lo staff in foto 2 con il Delegato). Il pranzo ha preceduto la conferenza organizzata dall'associazione Terra e Identità e dal Comune di Mirandola in cui è intervenuta Elisabetta Barbolini Ferrari (foto 3), Direttrice del Centro Studi Emilia AIC e Accademica di Carpi-Correggio. La relatrice ha trattato il tema "Il banchetto medievale come strumento di potere”. All’evento erano presenti gli Accademici di Carpi-Correggio con il Delegato Pier Paolo Veroni e il Delegato di Bologna dei Bentivoglio Mauro Taddia.

Delegazione Tel Aviv - riunione conviviale

12 Luglio 2022,

Una piccola rappresentanza della Delegazione di Tel Aviv, formata dalla Delegata Cinzia Klein, dalla vice Delegata Sabrina Fadlun, dall'Accademica onoraria Laetizia Maraini (accompagnata dal marito S.E. l'Ambasciatore d'Italia Sergio Barbanti) e dall'Accademica Nessia Laniado, che ha proposto la visita, ha recensito il piccolo e particolarissimo ristorante boutique "Cucina Hess 4" della chef Tamar Cohen Zedeck (in foto 1 con la Delegata Klein). Il ristorante, una perla di eleganza e semplicità, si trova in una delle zone più caotiche e frequentate di Tel Aviv; la tranquillità del locale, in netto contrasto con l'atmosfera intensa della zona, arricchisce la visita grazie all'abilità della chef Tamar Cohen Zedeck. Tamara ha vissuto per molti anni in Italia, in Emilia Romagna, lavorando con i migliori cuochi della regione. La sua cucina è un misto prezioso di elementi della cucina classica italiana arricchiti da combinazioni artistiche, raffinate e gustosissime.

Delegazione Biella - riunione conviviale

8 Luglio 2022,

Annualmente la Delegazione di Biella si ritrova in un luogo informale, al fresco, per l'ultimo convivio prima della pausa estiva. Quest’anno ha scelto la nuova gestione della trattoria Rocchi sul sentiero della Bossola di Graglia, meta di camminate o pedalate in bicicletta. Scelta felice per la bontà e genuinità dei piatti. Il menu rispecchiava la tradizione locale del territorio e della stagione. Foto 1. La sala. Foto 2. Lo chef Mimmo Fazzari e la Delegata Marialuisa Bertotto. Foto 3. Formaggino di capra di benvenuto; zuppa gratinata di punte di ortiche. Foto 4. Rolatina di coniglio con cicorietta spadellata; pesche ripiene.

Delegazione Pescara - riunione conviviale e consegna Premi

8 Luglio 2022,

La Delegazione di Pescara si è riunita al ristorante “Marechiaro da Bruno” sul Lungomare di Pescara, fondato nel 1991 per iniziativa di ristoratori di origine napoletana e attualmente gestito da Bruno Micomonico, al quale è stato assegnato il Diploma di Buona Cucina (foto 1). Numerosi i premi elargiti nel corso della serata, per mano del Delegato Giuseppe Fioritoni e del Sindaco di Pescara Carlo Masci. Due i Premi “Massimo Alberini” assegnati per il 2022: il primo alla Gastronomia del Buongustaio di Maria Pia Bellante, che dal 1996 nel pieno centro di Pescara, propone una varietà di piatti preparati con ingredienti di prima qualità, per lo più a km zero (foto 2); L’altro a Verde Abruzzo s.r.l. in persona dell’amministratore Gianni Fragassi, azienda a gestione familiare che a Città Sant’Angelo coltiva, seleziona e lavora alcuni prodotti agricoli tradizionali, anche in regime biologico certificato (olive, pomodori, altri ortaggi e legumi). Punta di diamante della produzione è la passata di pomodoro a pera (foto 3). Il Premio “Giovanni Nuvoletti” 2022 è stato assegnato a Lorenzo Pace, Presidente dell’Unione Cuochi Abruzzesi per il quadriennio 2019-2022, docente esperto di enogastronomia abruzzese e co-fondatore dell’Ordine dei Cavalieri dei Maccheroni alla Chitarra (foto 4).

Delegazione Chieti - registrazione ricetta tipica e consegna Premi 2022

7 Luglio 2022,

Una serata di festa e di impegno accademico, quella del 7 luglio scorso presso il salone di rappresentanza della Prefettura di Chieti: la Delegazione di Chieti ha registrato con atto notarile un verbale finalizzato al deposito e alla registrazione della ricetta tipica delle "pallotte cace e ove" e ha consegnato i Premi dell'Accademia 2022. Tra le eccellenze gastronomiche del territorio teatino, le “Pallotte cace e ove”, delle polpette al sugo realizzate senza carne, ma solo con uova e formaggio, racchiudono in sé tutte le caratteristiche tipiche della gastronomia abruzzese, fatta di materiali semplici e poveri, per una cucina del riuso. Alla presenza del prefetto, Armando Forgione, e del Vice Presidente vicario dell’Accademia Italiana della Cucina, Mimmo D’Alessio, il Delegato Nicola D'Auria ha anche conferito i Premi per il 2022: il Premio “Dino Villani” è stato assegnato al salsicciotto casolano della Macelleria Travaglini Assunta di Casoli, il Premio “Massimo Alberini” a “Storico Gastronomia Andreina” di Chieti, nella persona del legale rappresentante Lorenzo Carosella e il “Diploma di Buona Cucina” al ristorante “Caldora Punta Vallevò” di Rocca San Giovanni, dei titolari Luca e Marco Caldora. In foto 1. Il Delegato D'Auria, il Vice Presidente vicario D'Alessio con la Consultrice della Delegazione Gabriella Orlando, che ha curato le ricerche storiche sulle pallotte cace e ove. Foto 2. Il Prefetto, dott. Armando Forgione, con i premiati 2022, D'Auria e D'Alessio. Foto 3. La Consulta della Delegazione con il Prefetto e il notaio Federica Verna.

Delegazione Cesena - riunione conviviale e consegna Premio "Dino Villani" (2022)

6 Luglio 2022,

Per la riunione conviviale di luglio, l’ultima prima della pausa estiva, la Delegazione cesenate si è ritrovata sulla terrazza panoramica del ristorante Maré, in prossimità del molo di Cesenatico. È stata l’occasione per consegnare il prestigioso Premio Villani all’azienda Ecopesce di Cesenatico per il prodotto “Cefalo dorato sott’olio”. Il Cefalo dorato dell’Adriatico è stato il protagonista principale della serata con la sua presenza sia negli snack di aperitivo, preparati in 4 diverse forme, sia nel brodetto di pesce, nella versione locale all’aceto, bruschetta e olio liscio. Il menu è stato completato da Roast beef di leccia, maionese alle acciughe, orto e soia; Pasta mista, salsa margherita, cozze e crostacei marinati al miso e infine da un rinfrescante sorbetto mediterraneo limoni, capperi e basilico. La serata ha risposto pienamente alle aspettative e si è conclusa con la consegna del guidoncino della Delegazione allo chef Omar Casali, che ha curato personalmente i piatti nella cucina contigua alla terrazza. Al suono della campana, non è mancato il tradizionale brindisi augurale fra gli Accademici per le ormai prossime vacanze. Foto 1. Il Delegato Claudio Cavani consegna il premio Villani a Mattia Acquaviva, Direttore generale di Ecopesce; Foto 2 e 3. Menu della conviviale e alcuni piatti serviti; Foto 4. Consegna del guidoncino a Omar Casali, chef del Ristorante Maré.