Tu sei qui

Dalle Delegazioni

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Alto Vicentino

19 Ottobre 2023, Gambellara

Cena ecumenica presso la Foresteria di Casa Zonin 1821 nella sede dell’omonima cantina vinicola. Il Delegato e Simposiarca, a corollario del menù, ha predisposto uno studio sulla cucina dedicata al tema dell’anno. Apertura con l’aperitivo, finger food a base di grano saraceno con zucca, cipolla stufata in agrodolce, semola di grano con le erbette ed agrumi, frittelle di orzo e melanzane e rucolino e pan brioche all’avena con fegatini e tartufo nero dei Berici. A tavola, il Delegato ha introdotto la serata parlando, fra l’altro, dell’importanza nel Veneto e nel Vicentino della coltivazione del riso. Alla fine il Segretario Piero Rasia ha descritto i piatti proposti con i vini abbinati, tutti di Casa Zonin. Come antipasto si è pensato ad un piatto tradizionale autunnale delle campagne vicentine con qualche variante moderna, una zuppa di fagioli occhiati, con farro e cavolo nero. Come primo piatto, per ricordare Orio Vergani, un risotto alla milanese, non a caso piatto degustato proprio la sera della fondazione dell’Accademia il 29 luglio 1953 a Milano. Pluma di maialino come secondo piatto, cotto a bassa temperatura per rendere ancora più sfizioso e morbido il piatto in salsa di tarassaco, con polenta di montagna più rustica e ruvida. Per finire, come dessert, è stata servita una mousse di segale e riso accompagnata con zaleti, i biscotti più famosi del veneto che vantano un’origine antica. Complimenti a fine serata per il cuoco e il personale di sala per la buona riuscita dell’evento con la consegna, da parte del Delegato, del menù illustrato e dell’opuscolo redatto sul tema dell’anno in ricordo del convivio.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Ancona

19 Ottobre 2023, Sirolo

La cena ecumenica 2023 ha assunto un particolare significato perché svolta unitamente alle celebrazioni per il settantesimo anniversario dell’Accademia. Ha visto l'attiva partecipazione del vice prefetto vicario Dott. Davide Garra e del vice sindaco di Ancona Dott. Giovanni Zinni che si sono complimentati per il lavoro dell'Accademia. Il risotto alla milanese, piatto che i fondatori gustarono all'atto di costituzione dell’Associazione nel 1953, ha avuto un ruolo di primo piano ispirando un menù totalmente meneghino. Riso, farro e grano in grande evidenza nella degustazione dei piatti e nella presentazione del libro dell’anno tenuta dal Direttore del Centro Studi Marche Giuseppe Pandolfi che ha dato luogo ad un interessante dibattito grazie anche all’ulteriore contributo di Benedetto Ranieri ed altri Accademici. La cena, curata dal Simposiarca Daniele Duca, si è svolta con grande successo e partecipazione al ristorante Elis Marchetti presso il Conero Golf Club Sirolo. Una serata accademica speciale in cui sono stati degustati i piatti della tradizione tra i quali ossobuco e risotto alla milanese assolutamente indimenticabili per tutti i partecipanti. Una grande festa per i 70 anni dell’Accademia Italiana della Cucina.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Arcipelago delle Isole Eolie

19 Ottobre 2023, Lipari

Atmosfera briosa, elegante e raffinata per la cena ecumenica 2023 tenutasi al rinomato ristorante “Le Macine”. Centrotavola che attrae per il tripudio di colori e tante raffinatezze, grazie ai prodotti stagionali, che vengono magnificamente presentate ai commensali. Apre la cena un paninetto di crusca con porchetta piacevolmente insaporito con della cipolla all’aceto di mele e tuma. Come antipasto - dal sapore squisito e delicato - lo chef Emiliano Cipicchia propone un involtino di verza con ricotta e fave su insalatona di grano e spuma di patate seguito da un arancino di alici e lenticchie su fonduta di provola dei Nebrodi e cipolla rossa al cartoccio. Si passa così ai primi piatti: risotto alla milanese e risotto con radicchio, gorgonzola e cipolla croccante, vere delizie sia per il palato che per gli occhi! Come secondo la casa ha proposto una zuppetta di capone con couscous incocciato, mandorle e nido di zucchine particolarmente apprezzato per il sapore nuovo e insolito. Per finire in bellezza, come dessert sono stati presentati degli sfinci siciliani al riso su crema di pistacchio e miele di castagno e, infine, un sorbetto ai cachi e zenzero. Ad accompagnare tutte le pietanze, un piacevolissimo Nero d’Avola ben accostato tanto alla carne quanto alle verdure proposte.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Ascoli Piceno

19 Ottobre 2023, Monteprandone

  • la chef Ermetina ritira il guidoncino dal Delegato V. Ricci
  • Il Sindaco ritira il guidoncino dal Delegato
  • I 4 neo Accademici
  • Un momento conviviale

La Delegazione di Ascoli Piceno ha celebrato la conviviale ecumenica presso il ristorante dell’Hotel S. Giacomo di Monteprandone come da pertinente scelta del Simposiarca Paolo Ulissi, soprattutto in considerazione della bravura della chef Ermetina che è anche la responsabile della struttura. In concomitanza si sono anche festeggiati i 70 anni compiuti dall’Accademia Italiana della Cucina con la consegna, a tutti gli Accademici, del volume rievocativo della fondazione dell’Accademia. Nel corso della particolare riunione conviviale si è svolta anche la cerimonia di ingresso di 4 neo Accademici (Giancarlo Coccia, Carla Morelli, Lucia Pietroni e Antonella Rozzi); evento quanto mai importante nella vita della Delegazione di Ascoli Piceno, come di ogni altra. Sul Tema dell’anno, i commensali hanno applaudito l’intervento del Dr. Matteo Di Natale, un giovane relatore che ha catturato l’attenzione di tutti gli astanti. È intervenuto il Sindaco Sergio Loggi che ha applaudito all’attività dell’Accademia, nella difesa delle tradizioni gastronomiche del territorio. Gli Accademici sono intervenuti numerosi, data l’importanza dell’appuntamento conviviale.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Bergamo

19 Ottobre 2023, Ponte San Pietro

Nella moderna ma calda ed elegante atmosfera del ristorante Cucina Cereda dello chef Giuseppe Cereda nel centro storico di Ponte San Pietro si è tenuta la cena ecumenica della Delegazione di Bergamo. Le singole portate sono state introdotte con scrupolosa descrizione dal personale. Dopo alcuni piccoli ma deliziosi amouse bouche e antipasto, è stato servito il risotto allo zafferano e midollo profumato all’arancia e anice, seguito da un morbidissimo manzo all’olio extravergine del lago d’Iseo con purè di patate. Dolce: crema di castagne di Clanezzo, gelato fior di latte d’alpeggio e torta paradiso. Commenti e applausi da parte degli Accademici che hanno apprezzato sia la location sia la cucina innovativa ma con rispetto dei prodotti del territorio e della tradizione. Consegna dei piatti, del guidoncino e delle pubblicazioni dell'Accademia.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Budapest

19 Ottobre 2023, Budapest

L’accattivante tematica legata alla Conviviale Ecumenica, presentata per l’occasione dal Delegato Michele Fasciano, unita ai festeggiamenti per il 70^ anniversario della fondazione dell’Accademia, non poteva non suscitare curiosità e interesse negli Accademici intervenuti in maniera significativa all’evento organizzato presso il ristorante POMO D’ORO di Budapest. La serata è stata sublimata dalle meravigliose atmosfere create dallo chef Rosario Simeoli che hanno dato originalità, eleganza e fantasia al menù concordato con la Vice Delegata e Simposiarca per l'occasione Maria Carmela Gaetani Aronica, pur restando nel solco della tradizione. Il risotto alla milanese, presentato con al centro una cialda di reggiano con lo stemma della Accademia, ha esaltato gli occhi ed i fini palati degli Accademici. Servizio impeccabile. Di qualità assoluta i vini serviti. Foto 1. Delegato; Simposiarca. Foto 2. Delegato, Accademico onorario S.E. Amb. Manuel Jacoangeli con alla sua destra la Direttrice ICE di Budapest dott.ssa Giovanna Chiappini Carpena; Delegato onorario Alberto Tibaldi, Accademici. Foto 3. Allestimento, esecuzione dei piatti e del risotto alla milanese. Foto 4. Consegna degli omaggi allo chef Rosario Simeoli e al Direttore del ristorante Pomo d'Oro Attila Jáhner.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Cesena

19 Ottobre 2023, Cesenatico

  • Simposiarca Liliana Babbi Cappelletti
  • Opuscolo_Budino allo squacquerone, scalogno alla saba, zucca candita e vela croccante di mais
  • Pappardelle al ragù di Mora romagnola e stridoli; risotto alla milanese; filetto di vitellone bianco in crosta di pane alle erbette;Tortino di grano saraceno, crema di cioccolato bianco e lamponi
  • Consegna Piatto

La cena ecumenica della Delegazione si è svolta presso il ristorante didattico della Scuola alberghiera e di ristorazione di Cesenatico (IAL), Simposiarca Liliana Babbi Cappelletti (Foto 1). Dopo i saluti della Direttrice della Scuola Valeria Lunedei, la serata è proseguita con l’intervento del professor Gian Gaetano Pinnavaia, già docente di Tecnologie dei cereali e derivati presso il Campus universitario di Cesena che, insieme agli Accademici Liliana Babbi Cappelletti e Marco Dalla Rosa, ha svolto un’interessante e circostanziata relazione sul tema “I grani antichi tra tradizione e moderne conoscenze”. Gli interventi sono stati raccolti in un opuscolo distribuito ai partecipanti (Foto 2). Per la speciale occasione, gli chef Silviero Amadei e Marcello Ornelli hanno proposto un menu molto curato e attinente al tema ecumenico che ha riscosso il generale gradimento dei presenti (Foto 3). Molto apprezzato anche il servizio, svolto con grande professionalità dagli allievi del quarto anno della Scuola. Una serata veramente piacevole e festosa che si è conclusa con la consegna del piatto dell’Anno e del guidoncino della Delegazione (Foto 4).

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Chicago

19 Ottobre 2023, Chicago

  • Delegato Michele Gambera, Carlo Maggi comproprietario del locale; Vice Delegato Leonardo De Biasi.

Il nuovo ristorante Il Milanese è stata l’opportuna sede per celebrare la cena ecumenica e il settantesimo anniversario dell’Accademia. Dopo un antipasto di focaccia con crescenza e porcini, seguita da vol-au-vent di polenta con formaggi e affettati, è stato servito il bis di primi con gnocchetti verdi al gorgonzola e tortelli di zucca. Il clou della serata è stato il classico risotto alla Milanese con ossobuco, in omaggio al fondatore Orio Vergani. Per concludere, i partecipanti hanno gradito la classica torta meneghina con mascarpone e Cointreau. Il Simposiarca, vice Delegato Leonardo De Biasi, ha spiegato l’origine delle coltivazioni del riso in Italia e di come il riso macinato fosse utilizzato come spezia per insaporire le pietanze invece che come cereale. Durante l’evento è stato consegnato il nuovo libro dell’Accademia “Il riso, il mais e gli altri cereali nella cucina della tradizione regionale”, appartenente alla collana Biblioteca di Cultura Gastronomica, molto apprezzato dagli Accademici.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Chieti

19 Ottobre 2023, Fara Filiorum Petri

  • Il tavolo dei relatori: DCST Adezio, Delegato D'Auria, prof. Galiffa, vice Presidente vicario D'Alessio.
  • Il Delegato dà l'avvio al convivio; l'intervento del vPv D'Alessio con accanto l'arcivescovo di Lanciano-Ortona mons. Emidio Cipollone
  • Il Simposiarca Antonelli
  • La premiazione delle brigate di cucina e di sala

La ricerca delle caratteristiche “popolari” della cucina dei cereali ha caratterizzato la riunione conviviale ecumenica 2023 della Delegazione di Chieti, guidata da Nicola D'Auria e svoltasi nel ristorante "Sant'Eufemia" di Fara Filiorum Petri, ai piedi della Majella. Il convivio è stato preceduto da una lunga ed approfondita lezione del prof. Francesco Galiffa che ha evidenziato i legami storici di riso, mais, grano, farro, orzo, avena e segale con le popolazioni dell’Abruzzo contadino, e dalla presentazione del libro dell’anno da parte del Direttore del Centro Studi Territoriale, Maurizio Adezio. Nel menu, messo a punto dalla Consulta e illustrato dal Consultore Antonello Antonelli in qualità di Simposiarca, hanno trovato spazio i numerosi sapori di un territorio ampiamente vocato ai cereali, compresi quelle delle birre artigianali e delle tisane “storiche”, declinato in maniera mirabile da Cesare Della Valle e Patrizia De Vitis. I tanti sapori portati in tavola, compreso quello del risotto alla milanese, omaggio al Settantennale dell’Accademia, hanno disegnato un piccolo ma significativo percorso nell’utilizzo dei cereali nel territorio teatino.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Colonia

19 Ottobre 2023, Colonia

  • Da sin. Chef Roberto Carturan, Alfredo Carturan, Delegato Pennetta, Console Generale Luis Cavalieri

Cena Ecumenica presso il ristorante “Alfredo”, aperto nel 1973 dal Sig. Alfredo Carturan, che ha partecipato come ospite alla serata ed ha brevemente intrattenuto gli Accademici sulla storia del ristorante che, elogiato dalla critica gastronomica e apprezzato dagli ospiti provenienti da tutto il mondo, è diventato, a Colonia, il simbolo della cucina italiana discreta, elegante e raffinata. Dopo un breve discorso del Delegato Vincenzo Pennetta cha ha evidenziato il significato e l’importanza dell’evento e ricordato le attività dell’Accademia nell’ambito del 70esimo anniversario della fondazione, il Simposiarca della serata, il Console Generale Luis Cavalieri, Accademico onorario, ha illustrato con lo chef Roberto Carturan (figlio di Alfredo) il menù della serata che ha rispecchiato le “origini” dell’Accademia con un eccellente risotto alla milanese, preceduto e seguito rispettivamente da una tartare di orata e da un branzino alle verdure e cereali. Un tiramisù all’amarena ha magnificamente completato la cena, alla quale hanno partecipato quasi tutti gli Accademici e numerosi ospiti. A conclusione della serata il Delegato ha illustrato i principi fondamentali dell’Accademia come riportati nel Manifesto del Settantennale. Una serata resa memorabile anche dall’accoglienza e cortesia del personale tutto del ristorante che ha ricevuto la vetrofania e il piatto della Accademia per il 2023.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Cortina d'Ampezzo

19 Ottobre 2023, Vodo di Cadore

Per celebrare la riunione conviviale ecumenica 2023 la Delegazione di Cortina d’Ampezzo è ritornata al ristorante Al Capriolo di Vodo di Cadore, luogo iconico per la storia della Delegazione, sia per l’affetto con cui sono stati accoltI gli Accademici, sia per la maestria con cui vengono preparati i piatti tradizionali del territorio e del ristorante stesso. Il titolare Massimiliano Gregori è un vero cultore dei prodotti della zona e coccola i clienti con l’aiuto e l’esperienza della madre Marina e del cuoco Francesco Paonessa. Con i Simposiarchi Renato Pesavento e Luigi Alverà ha costruito il menu in perfetta sintonia con il tema di questa edizione, sviluppandolo con particolare attenzione ai dettagli, ai sapori, agli aromi, ai profumi ed alla presentazione in tavola; già insignito del Diploma di Cucina Eccellente, ha dimostrato ancora una volta come l’amore e l’approfondita conoscenza dei produttori ed allevatori del territorio, che si impegnano ogni giorno per mantenere e recuperare i sapori del tempo, consentano proposte culinarie di ampio respiro e gradimento. Foto 1: La Delegata Monica De Mattia tra i Simposiarchi Renato Pesavento e Luigi Alverà. Foto 2: Il tavolo centrale. Foto 3:Il titolare del ristorante "Al Capriolo", la Delegata De Mattia, il cuoco Francesco Paonessa e la brigata di cucina. Foto 4: il menu servito.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Cosenza

19 Ottobre 2023, Castrovillari

  • Gentile, Vivona, Alia, Branda
  • Carlo Guarnieri Simposiarca
  • Branda, Spagnuolo, Guarnieri

Guidati dall'estro e dalla mano felice dello chef Gaetano Alia (foto 1) del ristorante "La Locanda di Alia", che ha interpretato il tema dell'anno seguendo le ricette della tradizione del territorio, ed impreziosita dagli spunti e dagli stimoli offerti dal Simposiarca Carlo Guarnieri (foto 2), la riunione conviviale ecumenica si è svolta in un clima di gioviale condivisione (foto 3). La temperatura ancora gradevole ha consentito ai numerosissimi Accademici presenti di poter godere del verde che circonda il locale guardando tanto al Pollino che alla valle su cui si affaccia. Particolarmente sentito il momento della consegna a Maria Spagnuolo dell’attestato di Accademica (foto 4) che ha avuto modo ribadire la sua emozione per la circostanza unita al piacere e all’onore di poter far parte di una Associazione così autorevole e prestigiosa.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Fermo

19 Ottobre 2023, Fermo

Partecipatissima cena ecumenica al limite della capienza de “La locanda del palio“, storica trattoria di Fermo (foto 1). Preceduta dai saluti del sindaco Paolo Calcinaro (foto 2a con il Delegato Fabio Torresi) e dagli apprezzatissimi interventi dell'Accademico Roberto Ferretti (foto 2b) su "storie di grani antichi" e di Anna Monaldi (foto 2c) su "grani e miscugli", nel corso della cena le Simposiarche Carla Chiaramoni (foto 3a) e Anna Maria Ciciretti (foto 3b) sono intervenute rispettivamente su "la Cena Ecumenica: ricette e storia" e "il riso il mais e gli altri cereali: il tema dell'anno". Gradimento generale per i piatti serviti con il massimo per l'agnello e spontanea standing ovation dei convenuti per il proprietario Carlo Nicolai all'atto dei ringraziamenti da parte del Delegato (foto 4). Le interessanti relazioni sul tema e la cura dei minimi dettagli da parte delle Simposiarche hanno reso l’ecumenica ancora più speciale e hanno suscitato il generale apprezzamento, ma su ogni cosa ha prevalso il calore conviviale e l’amicale spirito accademico

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Gioia Tauro- Piana degli Ulivi con Delegazioni provincia di Reggio Calabria

19 Ottobre 2023, Gioia Tauro

  • Da sinistra Vitale, Alvaro,Tigani, Ventra e Borruto

Gli Accademici dell’intera area metropolitana di Reggio Calabria si sono riuniti a Gioia Tauro presso il ristorante Da Dà per solennizzare un significativo pranzo ecumenico sul tema "Il Riso, il mais e gli altri cereali", durante il quale è stato salutato anche l'ingresso di quattro nuovi componenti della Delegazione Gioia Tauro-Piana degli Ulivi. Gli onori di casa sono stati fatti proprio dal Delegato Ettore Tigani che, dopo aver portato al folto gruppo di Accademici presenti il suo saluto anche a nome degli altri Delegati - Giuseppe Alvaro per Reggio Calabria, Enzo Vitale per Area Grecanica-Terra del Bergamotto, Giuseppe Ventra per Locride-Costa dei Gelsomini e Sandro Borruto per Area dello Stretto-Costa Viola - ha presentato ufficialmente i nuovi Accademici Angela Depino, Tiziana Cannatà, Aldo Randazzo e Aurora Placanica. Poi l'inizio del pranzo ecumenico allestito dallo chef Danilo Pulitanò con la collaborazione diretta di Marina Latella che, insieme al Delegato Tigani, si è occupata dell’accoglienza e dell’ospitalità. Nel corso dell'evento anche due relazioni a cura dell’Accademica di Reggio Calabria Concettina Princi Lupini, e di Pino Macino della Delegazione di Gioia Tauro. Un evento culinario e culturale che si è concluso con un giudizio complessivamente positivo.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Imola

19 Ottobre 2023, Imola

  • Il Delegato con l'accademico relatore Gianluca Lelli
  • Il commento con il cuoco Marino Pasquali

Il risotto giallo alla milanese ha alzato il velo sulla riunione conviviale che ha rinverdito il colpo di fulmine che animò Orio Vergani ben 70 anni fa, con altri esponenti del mondo artistico e culturale, a lanciare quella rivitalizzazione della cucina di casa italiana che ora ambisce a divenire patrimonio immateriale Unesco. Il tema della serata ecumenica toccava infatti il riso e quel 90% dei cereali ad uso alimentare che viene prodotto da sole 9 varietà di piante. Ben la metà del globo terrestre, come ha precisato l'Accademico Gianluca Lelli, è coltivato a cereali dove a farla da padrone sono il mais (40%), grano (30%) e riso (20%). Una produzione fondamentale per alimentare e sfamare la popolazione mondiale. Il tema ecumenico è stato preceduto da alcune parole del Delegato sui punti salienti del settantennale e del Manifesto con i suoi dieci principi fondamentali lasciando nelle mani di ciascun Accademico il francobollo commemorativo. Felice anche il percorso scelto dal cuoco Marino Pasquali della Tenuta Poggio Pollino incontrando, dopo il riso, le tagliatelle al farro, la polenta, l'orzo ed il grano saraceno.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Londra

19 Ottobre 2023, Londra

Cena ecumenica della Delegazione di Londra e celebrazione dei 70 anni dell’Accademia, con un centinaio fra Accademici e ospiti, riuniti negli splendidi locali dell'Ambasciata d'Italia, offerti gentilmente dall’Accademico onorario S.E. Ambasciatore Inigo Lambertini e dalla Sig.ra Maria Grazia. Fra i presenti il nuovo Sindaco della City di Londra Michael Mainelli e Signora Elisabeth, il Vice Capo Missione Riccardo Smimmo e Sig.ra Marina, il Console Generale Domenico Bellantone e Sig.ra Marinù, il Direttore dell'ICE/ITA Giovanni Sacchi e Sig.ra Miriam, il Consigliere Dino Sorrentino e la Consigliera Gabriella Manfredi dell'Ambasciata, il Delegato Onorario Benito Fiore e Sig.ra Maurizia, la Consultrice Accademica e Delegata Versilia Storica Anna Ricci. Nel suo discorso di saluto, l'Ambasciatore ha ricordato il ruolo significativo che l'Accademia svolge nel mondo e ha avuto parole di vivo apprezzamento per l'attività nel Regno Unito e, assieme al Vice Presidente e Delegato Maurizio Fazzari, ha consegnato la medaglia di Orio Vergani al Sindaco Mainelli. Il Delegato ha ricordato gli eventi relativi ai 70 anni, offrendo ai presenti un folder con il francobollo commemorativo, molto apprezzato da tutti; ha poi illustrato alcune pagine del libro pubblicato in occasione dell'Ecumenica, soffermandosi sulla storia del risotto alla milanese servito a cena. Gli chef Francesco Mazzei, Danilo Cortellini e Jiri (Giorgio) Dvorak, riuniti per l'occasione, hanno confezionato delicatezze per la gioia dei presenti. Un grande applauso ha accolto a fine serata la brigata di cucina, ringraziata personalmente anche dall'Ambasciatore, così come la Simposiarca Vice Delegata Sidney Ross per l'ottimo lavoro di coordinamento.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Los Angeles

19 Ottobre 2023, Los Angeles

La Cena Ecumenica 2023 dedicata al riso e gli altri cereali ha portato la Delegazione di Los Angeles, Simposiarca Patrizia Miller, al ristorante “Dal Milanese” di Saverio Principini e Luca Guelfi , quest’ultimo proprietario dell’omonino  ristorante a Milano. È stata questa l’occasione per festeggiare i 70 anni di attività dell’Accademia con un’introduzione da parte della Delegata Mariella Salvatori e distribuzione delle meravigliose pubbblicazioni realizzate a tale proposito. Inoltre, con l’occasione,  è stato consegnato il  Premio Massimo Alberini  alla ditta “Bagnoli Original Organic s.r.l. di Angelo & Franco the mozzarella guys” di Howthorne. Il proprietario Angelo Tartaglia è stato invitato dalla Delegata a raccontare ai commensali la nascita dell’azienda e le proiezioni di crescita in un futuro imminente. Lo chef Emanuele Gasperini ha condotto idealmente gli Accademici a Milano realizzando prelibati piatti della tradizione meneghina.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Lugo di Romagna

19 Ottobre 2023, Lugo di Romagna

La Delegazione di Lugo di Romagna si è riunita numerosa per la conviviale ecumenica al Giardino dei semplici, dove lo chef Renzo De Pellegrin ha saputo interpretare particolarmente bene il tema della serata, a partire dall’aperitivo con crostini a base di mais e riso per poi proseguire con una zuppa ben calibrata e un risotto allo zafferano degno della miglior tradizione. Apprezzati i vini della cantina Monticino rosso e Longanesi, quest’ultima azienda locale, con valida produzione tipica e che si sta riprendendo dai danni della recente alluvione. Interessante l’intervento della dottoressa Melandri, esperta nella commercializzazione di cereali e legumi che ci ha intrattenuti sul diverso impiego nei tempi, dei cereali nella nostra cucina, pur nel rispetto della qualità e della produzione italiana. Nel corso della serata si è completato l’iter di inserimento di tre nuovi Accademici. Conclusione, con il meritato apprezzamento da parte della Delegazione per lo chef Renzo De Pellegrin.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Miami

19 Ottobre 2023, Miami

La cena ecumenica della Delegazione di Miami si è svolta presso il Ristorante OSTERIA, appartenente a GRASPA GROUP di Graziano Sbroggiò. Il locale ha ospitato l'evento in un’area riservata all'interno di un patio coperto. Lo chef Fabrizio Carro, già conosciuto ed apprezzato dai commensali, ha preparato un menu in linea con il tema della serata. Ha proposto infatti abbinamenti dai sapori innovativi, come ad esempio gamberi e fave. Molto curata anche la presentazione dei piatti con effetti cromatici. Apprezzatissimi il risotto e la panna cotta con semi di chia ed amarene. Attento e curato il servizio di sala. Una serata all'altezza delle migliori tradizioni dei ristoranti italiani.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Milano Duomo

19 Ottobre 2023, Milano

La Cena Ecumenica della Delegazione di Milano Duomo si è svolta presso l’Istituto Statale Professionale Servizi per l’Enogastronomia e la Professionalità Alberghiera “Carlo Porta”. La scuola, fondata nel 1979, accoglie oltre 1.000 studenti, con 163 insegnanti.  Dopo un’introduzione della Delegata Maria Luisa Mandelli sul tema dell’Ecumenica, il professor Brilli, responsabile del progetto scuola-lavoro dell’Istituto, ha brevemente riassunto gli obiettivi della scuola, cioè quelli di formare futuri professionisti che possano diventare ambasciatori del gusto e della cucina italiana sia in Italia che all’estero.  Gli allievi di cucina con il loro professore, Biagio Cepparulo, e con le Simposiarche Maria Luisa Mandelli e Marisa Zipoli, hanno proposto un menu molto curato e attinente al tema ecumenico che ha riscosso il generale gradimento dei presenti. Molto apprezzato anche il servizio sia di accoglienza che di sala, svolto con grande professionalità dagli allievi del quarto anno della Scuola. Durante la degustazione del risotto tre studenti hanno letto il brano di Carlo Emilio Gadda (“Risotto Patrio”) dedicato alla preparazione del risotto alla milanese. Al termine della cena un momento di particolare commozione: la consegna al marito Sandro, accompagnato dai figli, del diploma di appartenenza per i 35 anni di Accademia di Anna Mattioli Galimberti, recentemente scomparsa e per tanti anni colonna della Delegazione. La serata si è conclusa con la consegna del piatto dell’Anno e di una serie di volumi dell’Accademia per la Biblioteca dell’Istituto.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Milano Navigli

19 Ottobre 2023, Morimondo

  • Davide Vignotti e Cristina Ciusa
  • brisè di farina integrale, riduzione ambrata di segale; risotto Arborio, zafferano e midollo; spalla di Mora; gelato alla polenta
  • Tommaso Corti e Cristina Ciusa; Marco Caironi, Cristina Ciusa, Pietro Corti, Davide Vignotti

In un clima gotico, gli Accademici hanno percorso il complesso abbaziale di Morimondo, immergendosi nella memoria del luogo per essere condotti a quello che fu ristoro per i monaci. Sullo sfondo di una traccia di storia, che vanta ancora un pozzo del Basso Medioevo e resti di affreschi del XVI e XVIII secolo, si esprime a tavola il mondo dell’agricoltura, la cura delle tradizioni e delle diversità territoriali. Il camino acceso e il profumo del pane di segale hanno accompagnato un racconto inedito sulla biodiversità per voce dei due giovani fratelli, Tommaso e Pietro Corti. Interpreti del rispetto della terra imparato nella cascina di casa, Cascina Caremma, da cui provengono le granaglie selezionate insieme alle altre materie prime della filiera corta del Ticino. La locanda Il Filo di Grano racconta una cucina che interpreta la contemporaneità dei tempi con una brigata che si ispira agli insegnamenti dell’Università di Pollenzo. Insieme a Davide Vignotti, consultore e simposiarca, è stato studiato con Pietro un menu di equilibri con i sapori, i macro e micronutrienti e le consistenze delle portate. Offrendo a tavola l’espressione della memoria e la sua evoluzione, insieme allo chef Marco Caironi, in un percorso di linguaggio anche sul vino naturale con Tommaso e la sommelier Elisa Rizzi.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Modena

19 Ottobre 2023, Maranello

La Delegazione di Modena si è ritrovata presso l’agriturismo Casone di Sotto a Maranello per la Cena Ecumenica 2023. Il Delegato Baraldi dopo aver distribuito a tutti gli Accademici presenti il volume sui 70 anni dell’Accademia “1953 2023 - le origini, l’evoluzione e il futuro” e la pubblicazione annuale “il riso, il mais, e gli altri cereali” i cui contenuti sono stati approfonditi dall’Accademico Augusto Ascari. Ha preso poi la parola il Simposiarca Marco Righi che brevemente ha spiegato la storia dell’agriturismo aperto dalla fine del 2018 dal proprietario e chef Tiziano Grandi. I piatti sono profondamente ancorati al territorio e le materie prime sono di produzione propria come la passata di pomodoro e tutta la frutta di stagione. Si produce anche in loco il lambrusco di Castelvetro ed il trebbiano dell’Emilia senza l’utilizzo di pesticidi e trattamenti. Nel menu della serata, orzo, mais (polenta), grano, come previsto dal tema annuale, e un magnifico risotto alla milanese. A fine serata il Delegato Mario Baraldi ha fatto dono allo chef Tiziano di una copia della pubblicazione annuale, della vetrofania e del guidoncino dell’Accademia.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Mugello

19 Ottobre 2023, Borgo San Lorenzo

  • L'introduzione della Delegata
  • Lodovico Miari Pelli Fabbroni, Dirigente dell’Istituto; Vice Delegato Renzo Bartoloni; Leonardo Romanelli, docente e gastronomo
  • piatti e menu
  • Relatori, docenti; chef

Cena Ecumenica presso l’IIS “Chino Chini” di Borgo San Lorenzo (FI), con il coinvolgimento di più chef del territorio insieme agli studenti dell’Istituto Alberghiero. Ai saluti del prof. Lodovico Miari Pelli Fabbroni, Dirigente dell’Istituto, ha fatto seguito l’introduzione alla serata della Delegata Monica Sforzini, che ha ricordato l’importante significato di questa cena ecumenica unita alla celebrazione del settantesimo compleanno dell’Accademia. L’approfondimento del tema dell’anno è stato accuratamente trattato dal Vice Delegato Renzo Bartoloni, membro del CST Toscana est e, proprio in omaggio al tema dell’anno, gli studenti dell’indirizzo di Enogastronomia Cucina guidati dal prof. Michele Occhibove hanno preparato il buonissimo pane della serata, mentre il servizio in sala, perfettamente diretto da Simone Draisci, è stato svolto dagli studenti dell’indirizzo di Sala, che hanno curato anche la mise en place. Agli studenti del corso di Accoglienza Turistica guidati dal prof. Michel Rocchiccioli e dalla prof.ssa Carolina Diotaiuti, si deve, oltre che l’elegante accoglienza, anche la realizzazione grafica del menu. I cuochi di sette ristoranti rappresentativi del territorio hanno composto il menu della serata preparando ciascuno un piatto della tradizione; mentre tutti insieme hanno preparato il risotto giallo alla milanese per festeggiare l’anniversario dell’Accademia. L’importanza del binomio cultura e cucina ed il determinante ruolo svolto in tal senso dall’Accademia sono stati sottolineati nel brillante intervento del prof. Leonardo Romanelli, docente dell’Istituto Chini e noto gastronomo. Al termine dell’evento è stato consegnato, tra i meritatissimi applausi, agli studenti partecipanti il volume della Storia della cucina italiana a fumetti e agli chef intervenuti il piatto dell’anno. 

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione New York

19 Ottobre 2023, New York

  • Roberta Marini De Plano e Chef Michele Casadei Massari
  • Delegata Marini De Plano, Chef Casadei Massari, Galvino, E. Perrier
  • Chef Casadei Massari, Roberta Marini De Plano e Federico Baldeschi che riceve attestato di appartenenza 25ennale
  • Portate

Cena Ecumenica al ristorante “Lucciola” gestito dallo chef Michele Casadei Massari che si concentra sulla vera cucina italiana con sfumature innovative e con l’abbinamento accurato di vino col cibo.  La serata si è svolta con la presentazione di sei pietanze sul tema del 2023 “Il Riso, il Mais e gli altri Cereali”. Grande attesa degli ospiti per il piatto protagonista della serata, il risotto alla milanese, e non sono rimasti delusi.  Lo chef ha spiegato un metodo molto innovativo per la preparazione del piatto che non richiede la ebollizione del riso, anche in linea con una cucina più sostenibile e rispettosa dell’ambiente. Per il secondo, Massari ha proposto una guancia di manzo Wagyu accompagnato da una polenta al Parmigiano Reggiano con accenti di tartufo fresco e funghi porcini. Per completare l’esperienza un dolce a base di avena con espresso e cioccolato, stile Barozzi. Durante il discorso di chiusura lo chef ha enfatizzato l’uso delle materie prime di altissima qualità, l’importanza di tenere conto di ogni ingrediente, inclusi quelli tradizionali, e di valutare la necessità di aggiungerli. Una serata bellissima, molto formativa con un menu innovativo fedele all’obiettivo dell’Accademia per l’Ecumenica 2023.

CENA ECUMENICA 2023 - Delegazione Novara

19 Ottobre 2023, Borgomanero

  • Litografia Accademia del 1976,
  • Relazione sul tema dell’anno: Giuseppina Gambaro
  • Il cuoco Francesco Bertinotti, la mamma Paola con il delegato

La Delegazione di Novara si è riunita al ristorante Pinocchio di Borgomanero per svolgere la riunione conviviale ecumenica del 2023 e celebrare il 70° anniversario di fondazione dell’Accademia. Il ristorante Pinocchio è dalla nascita, metà degli anni ’60, gestito dalla famiglia Bertinotti. Il cuoco Piero Bertinotti, 85 anni, ha esibito ai commensali una preziosa litografia che l’Accademia Italiana della Cucina gli aveva attribuito nel 1976, come riconoscimento per la sua cucina. Oggi è il nipote Francesco a continuare nella tradizione di famiglia, ma anche in quella dei piatti solidi, precisi, ben presentati. Il tema dell’anno è stato illustrato dalla Componente Centro Studi della Delegazione Giuseppina Gambaro che ha esposto in modo esauriente le caratteristiche dei cereali e l’uso nel territorio. Gli Accademici sono stati accolti con un elegante aperitivo e successivamente a tavola è stato servito un classico e ben fatto risotto alla milanese, seguito dal tapulone (carne d’asino tritata cotta nel vino rosso) con polenta, e per finire zabaione caldo su una meringa di avena caramellata. Ottimo commento dei vini da parte dell’Accademico Marco Cesti. Grande partecipazione di Accademici che hanno ricevuto i libri dell’Accademia e il francobollo emesso per i 70 anni.